Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Luigi Giacomo Vigoriti, Ettore Maria Lombardi, Giacomo Bizzarri

Approfondimenti 23.08.2016

La rafforzata tutela dei creditori privilegiati nella l. n. 119 del 2016: il c.d. patto marciano

di Leggi dopo

Con l’art. 2 della legge n. 119 del 30 giugno 2016, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale il 2 luglio scorso, ha fatto il suo ingresso nel nostro ordinamento l’istituto del “finanziamento alle imprese garantito da trasferimento di bene immobile sospensivamente condizionato” (così la rubrica del nuovo art. 48-bis del Testo Unico Bancario, introdotto dalla norma testé citata). La finalità di tale...

Approfondimenti 22.08.2016

Emanato il regolamento UE relativo ai documenti contenenti le informazioni chiave per i PRIIPs

di Leggi dopo

Lo scorso 30 giugno la Commissione Europea ha emanato il Regolamento delegato che integra il Regolamento (UE) n. 1286 del 2014 del Parlamento europeo e del Consiglio relativo ai documenti contenenti le informazioni chiave (c.d. KID) per i prodotti d’investimento al dettaglio e assicurativi preassemblati (packaged retail and insurance-based investment products – PRIIPs).

Editoriali 05.08.2016

Causa del contratto e tassi di interesse negativi

di Leggi dopo

Nel contratto di interest rate swap, che ha causa di scommessa – sul presupposto dell’assunzione consapevole, da parte dei contraenti, dell’alea razionale – la sopravvenienza di un tasso di interesse negativo è compatibile con la causa originaria ed il fatto che il debitore della gamba fissa sia ora anche debitore, per un periodo più o meno breve, dell’importo della gamba variabile, divenuto...

Editoriali 03.08.2016

Discesa del tasso sotto “quota zero”: le regole (a proposito della Comunicazione della Banca d'Italia del febbraio 2016)

di Leggi dopo

Dell’ipotesi del tasso variabile che, per effetto della contrazione del parametro base di riferimento utilizzato (nel concreto dell’operatività, l’euribor a uno o tre o sei mesi), venga a scendere sotto "quota zero" si è di recente occupata la Banca d’Italia. L’attualità pratica del caso, che è forte, viene naturalmente a enfatizzare l’importanza dell’intervento.

Note 26.07.2016

Il piano finanziario “for you” è nullo perché realizza interessi non meritevoli di tutela. Brevi note a margine di un...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 15 febbraio 2016, n. 2900 - In tema di autonomia contrattuale, non è meritevole di tutela ex art. 1322, comma 2, c.c., in quanto si pone in contrasto con i principi di cui agli artt. 38 e 47 Cost., sulla tutela del risparmio e l’incentivo delle forme di previdenza, anche privata, l’interesse perseguito mediante il contratto atipico “for you”, fondato sullo sfruttamento...

Approfondimenti 15.07.2016

Regole di validità e regole di comportamento nei contratti di intermediazione finanziaria

di Leggi dopo

L'argomento trattato muove dall'analisi delle caratteristiche peculiari dei contratti di intermediazione finanziaria. Infatti, solo la piena comprensione dei valori sottesi a tale figura negoziale consente il successivo passaggio verso gli snodi cruciali dei rimedi esperibili a favore dell'investitore e delle forme di responsabilità addebitabili a carico dell'intermediario. Il bene protetto è...

Approfondimenti 16.06.2016

L’espansione della competenza sanzionatoria di Agcm. Note sulla conseguente – dubbia – marginalizzazione delle...

di Leggi dopo

Da tempo risalente la normativa domestica include tra le finalità dell’azione delle autorità dei mercati finanziari anche la tutela degli interlocutori delle imprese che operano nei singoli settori di competenza delle prime. Quindi, alle amministrazioni viene affidato il compito di orientare in via preventiva la condotta dei vigilati e di verificare, successivamente, il rispetto, da parte di...

Approfondimenti 17.05.2016

La insostenibile leggerezza dell’essere “contratti derivati”

di Leggi dopo

Il contributo esamina il variegato mondo dei derivati analizzando il fenomeno nella sua interezza e classificando tutte le fattispecie giuridiche in cui si manifesta, la grande maggioranza delle quali non è mai stata oggetto di attenzione da parte dei giudici o della dottrina.

Pagine