Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof. Fulvio Gigliotti, Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Giulia Donadio, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Approfondimenti 29.06.2022

Il calcolo della probabilità di successo nel giudizio di risarcimento del danno da perdita di chance

di Leggi dopo

La Corte di cassazione ha esaminato l'istanza proposta da una ricorrente contro un'azienda italiana di servizi postali e un'Università campana, per il risarcimento dei danni subiti a causa di un ritardo con il quale le era stata consegnata una lettera raccomandata proveniente dall'Istituto universitario per la partecipazione ad un concorso.

Note 11.04.2022

Danno da occupazione sine titulo di un immobile, quale danno (la cui prova è in re ipsa) da perdita delle facoltà di...

di Leggi dopo

Cass. Civ., sez. II

La Seconda sezione civile ha rimesso gli atti al Primo Presidente, per valutare l'opportunità di investire le Sezioni Unite della questione, ritenuta di massima importanza, relativa alla configurabilità di un danno patrimoniale, derivante dall'occupazione sine titulo di un immobile, inteso come danno da perdita della facoltà di godimento diretto di esso, distinto dal danno patrimoniale - sul...

Articoli 07.03.2022

Risarcimento del danno da sperimentazione clinica e responsabilità della casa farmaceutica nella giurisprudenza della...

di Leggi dopo

Cass. Civ.

La sentenza affronta il tema della responsabilità per i danni causati ai pazienti a seguito di sperimentazione clinica eseguita in ambito ospedaliero ed offre diversi spunti di riflessione in relazione alla configurazione e all'inquadramento della responsabilità della casa farmaceutica che l'abbia sponsorizzata.

Articoli 28.02.2022

La quantificazione del danno da premorienza: un altro «colpo» alla vocazione nazionale delle tabelle milanesi

di Leggi dopo

Qualora la vittima di un danno alla salute sia deceduta, prima della conclusione del giudizio, per causa non ricollegabile alla menomazione risentita in conseguenza dell'illecito, l'ammontare del risarcimento spettante agli eredi del defunto iure successionis va parametrato alla durata effettiva della vita del danneggiato, e non a quella statisticamente probabile. Il giudice di merito è tenuto...

Approfondimenti 21.01.2022

Le conseguenze avverse della vaccinazione tra indennizzo e risarcimento

di Leggi dopo

Lo scritto mette a fuoco le manifestazioni sia individuali che collettive del diritto alla salute sottostanti alle campagne vaccinali e, in tale prospettiva, pone il problema della tutela apprestata dall’ordinamento nei confronti delle eventuali conseguenze avverse della vaccinazione, soprattutto nelle ipotesi in cui questa è prevista come obbligatoria oppure come fortemente raccomandata. Si...

Approfondimenti 17.12.2021

Il danno da perdita del rapporto parentale alimenta la diatriba tra le tabelle milanesi e quelle romane

di Leggi dopo

Al fine di garantire non solo un'adeguata valutazione delle circostanze del caso concreto, ma anche l'uniformità di giudizio a fronte di casi analoghi, il danno da perdita del rapporto parentale deve essere liquidato seguendo una tabella basata sul sistema a punti, che preveda, oltre l'adozione del criterio a punto, l'estrazione del valore medio del punto dai precedenti, la modularità e l...

Approfondimenti 22.11.2021

Il «danno da illecito trattamento dei dati personali» tra approdi giurisprudenziali e modifiche normative

di Leggi dopo

I diritti della personalità, inizialmente, non avevano destato particolare attenzione da parte degli operatori di diritto, tanto che nei codici civili ottocenteschi non si faceva menzione né dei «diritti della persona» né dei «diritti della personalità», essendo tutti incentrati sulla tutela della proprietà, intesa quasi come un'estensione della persona umana e sugli aspetti, per così dire,...

Note 17.11.2021

Il fumatore non può chiedere il risarcimento dei danni alla salute derivanti dall'uso di sigarette recanti la...

di Leggi dopo

Il comportamento caratterizzato da uno smodato consumo di sigarette consente di escludere ogni responsabilità del produttore, sia ai sensi dell'art. 2043 c.c. sia a norma dell'art. 2050 c.c. in ragione del fatto che nell'accertamento della responsabilità civile il primo presupposto da appurare è la sussistenza del nesso di causalità tra la condotta lesiva e l'evento dannoso, ragione per cui,...

Pagine