Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Note 19.07.2018

Lesione del consenso informato e risarcimento del danno: il danno è in re ipsa

di Leggi dopo

La questione affrontata nella pronuncia in commento è la seguente: in caso di intervento medico correttamente eseguito, in assenza di preventiva informazione, la lesione del consenso informato è automaticamente risarcibile?

Note 13.07.2018

La PA inibisce illegittimamente l'iniziativa economica privata: il danno va parametrato sui mancati utili dell'impresa

di Leggi dopo

Ai fini della quantificazione del danno da illegittima occupazione di area e revoca di autorizzazione archeologica si deve considerare l'impatto economico effettivo dell'attività amministrativa nei confronti delle iniziative private, anche al fine di accrescere la competitività del Paese. 

Note 02.07.2018

Responsabilità sanitaria: nesso causale ed onere della prova

di Leggi dopo

Nei giudizi di risarcimento del danno da responsabilità medica, è onere del paziente dimostrare l'esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata.

Note 18.06.2018

Risarcibilità del danno da violazione del consenso informato, tra autodeterminazione terapeutica e diritto alla salute

di Leggi dopo

Se il paziente chiede il risarcimento del danno da lesione della salute che si sia verificato per le non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente eseguito secundum leges artis, ma tuttavia compiuto senza la preventiva acquisizione di un consenso informato, il giudice deve interrogarsi se il corretto adempimento, da parte del medico, dei suoi doveri...

Note 08.03.2018

La tutela aquiliana del servizio sanitario nazionale

di Leggi dopo

La Cassazione interviene sui presupposti e sulle modalità di recupero delle spese sostenute dal servizio sanitario nazionale per le cure mediche conseguenti a fatto illecito. 

Note 24.01.2018

Risarcimento del “danno da nascita indesiderata” quale violazione del diritto di autodeterminazione della donna ed...

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

In tema di danno da nascita indesiderata, la mancanza della mano sinistra del nascituro, non diagnosticata dal sanitario in sede di ecografia morfologica, non costituisce una rilevante anomalia o malformazione che possa legittimare l'interruzione della gravidanza dopo i 90 giorni dal suo inizio, con conseguenziale negazione del risarcimento del danno per omessa diagnosi.

Note 30.11.2017

Cartella clinica incompleta e onere della prova

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE-La nota commenta due prounce della Corte di Cassazione.  Entrambi i casi oggetto delle sentenze attengono alla significatività probatoria della cartella clinica.

Note 31.10.2017

Danni punitivi, dall'ordinamento americano a quello italiano

di Leggi dopo

La pronuncia delle Sezioni Unite riguarda la delibazione di tre sentenze straniere (nella specie, statunitensi) che hanno condannato ul produttore italiano al risarcimento del danno, a vario titolo, nei confronti del distributore dei suoi prodotti, che aveva a sua volta risarcito l’utente danneggiato.

Pagine