Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Approfondimenti 19.04.2016

La risarcibilità del danno tanatologico nella giurisprudenza delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione

di Leggi dopo

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza n. 15350 del 2015 si sono pronunciate sul danno da perdita della vita. ...

Note 06.04.2016

Sulla risarcibilità del danno da mancato riconoscimento di figlio naturale

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. VI - 16 febbraio 2015, n. 3079  -  Il disinteresse mostrato da un genitore nei confronti di una figlia naturale integra la violazione degli obblighi di mantenimento, istruzione ed educazione della prole e determina la lesione dei diritti nascenti dal rapporto di filiazione che trovano negli artt. 2 e 30 Cost. – oltre che nelle norme di natura internazionale recepite nel nostro...

Note 29.03.2016

La “non vita” non può costituire un bene della vita: le Sezioni Unite risolvono il contrasto giurisprudenziale...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. un. - 22 dicembre 2015, n. 25767  -  Pur non essendo indispensabile elevare il nascituro a soggetto di diritto, dotato di capacità giuridica, per confermare l’astratta legittimazione dello stesso ad agire per il risarcimento del danno da “nascita indesiderata”, se il danno non è stato cagionato dal sanitario, non sussiste nel nostro ordinamento un diritto a non nascere se non...

Note 25.02.2016

Divieto di parcellizzazione del credito nei danni da sinistro stradale e abuso del diritto

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. VI - 21ottobre 2015, n. 21318  -  È improcedibile, in quanto contraria ai principi generali di buona fede e correttezza, e si risolve in un abuso dello strumento processuale, la domanda giudiziale conseguente al frazionamento della richiesta risarcitoria, per danni fisici e morali, scaturenti dal medesimo sinistro stradale.

Note 17.02.2016

Risarcimento del danno non patrimoniale

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 16 ottobre 2015, n. 20927  -  È risarcibile il danno non patrimoniale per immissioni sonore intollerabili quando l’immissione leda diritti costituzionalmente garantiti quali l’inviolabilità del domicilio e la tutela della famiglia, anche a prescindere e in mancanza della prova di aver subito un danno biologico, potendosi porre a fondamento della risarcibilità del danno...

Note 08.02.2016

Alcune riflessioni sul c.d. danno bagatellare a sette anni dalle sezioni unite

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI MODENA - sez. I - 15 settembre 2014, n. 1690  -  Il risarcimento del danno non patrimoniale presuppone che la lesione dell’interesse di rilievo costituzionale sia grave e che il danno non sia futile, cosicché non può essere concesso il ristoro dei pregiudizi che scaturiscono dalla lesione di diritti immaginari, come quello alla qualità della vita o alla felicità, oppure di meri...

Approfondimenti 21.01.2016

Air passengers’ rights: prospettive europee di tutela

di Leggi dopo

Lo scritto analizza le problematiche e le novità legate alla Proposta di Regolamento del Parlamento Europeo e del Consiglio, COM (2013) 130 final, che modifica i Regolamenti (CE) n. 261/2004 e n. 2027/97, relativi alla tutela dei diritti di passeggeri aerei. I recenti interventi tentano di superare le numerose incertezze ermeneutiche legate all’attuale normativa, tenendo conto anche della...

Note 28.12.2015

Pecunia doloris in caso di feto nato morto: sostanza del pregiudizio e rilevanza complementare dell’afflittività

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 19 giugno 2015, n. 12717  -  In materia di liquidazione del danno non patrimoniale, le tabelle milanesi consentono, tramite la forbice valutativa, di tener conto di tutte le circostanze del caso concreto, ivi compresa la qualità ed intensità della relazione affettiva che caratterizzava il rapporto parentale con la persona perduta. In ogni caso, la speciale odiosità del...

Pagine