Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Aniello Merone, Roberta Metafora

Note 03.08.2020

Alle Sezioni Unite la questione degli effetti della caducazione del titolo sul giudizio d'opposizione

di Leggi dopo

Viene rimessa alle sezioni unite la questione in ordine alla natura di sentenza di cessazione della materia del contendere o di accoglimento dell'opposizione della sentenza che rileva la sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo giudiziale in corso di giudizio d'opposizione all'esecuzione....

Note 23.07.2020

Sul mancato guadagno nelle prestazioni professionali e sulla natura di domanda per il risarcimento da lite temeraria

di Leggi dopo

Con la pronuncia in rassegna la Suprema Corte conferma il proprio consolidato orientamento con riferimento a due importanti questioni. Da un lato ribadendo che il professionista, a seguito del recesso del cliente, non ha diritto a ricevere da questi anche un importo a titolo di mancato guadagno e, dall'altro, conferma che la domanda di risarcimento da lite temeraria (96, comma 1, c.p.c.) deve...

Approfondimenti 21.07.2020

Il sindacato di legittimità sull’uso delle fonti informative da parte del giudice di merito in tema di protezione...

di Leggi dopo

È opportuno riportare le principali disposizioni che prevedono il cosiddetto dovere di cooperazione (o integrazione) istruttoria del giudice adito dal richiedente asilo...

Editoriali 01.07.2020

Il processo amministrativo a dieci anni dalla approvazione del Codice

di GRATIS PER 10 GIORNI

Sono passati dieci anni dalla approvazione del Codice del processo amministrativo avvenuta con il d.lgs. 2 luglio 2010, n. 104 e dieci anni costituiscono un periodo di tempo più che sufficiente per tentare un bilancio. Tentativo che non può che partire da quelli che erano i timori e le speranze legati alla idea di una codificazione del processo amministrativo.

Note 29.06.2020

Sulla rilevabilità ex officio da parte giudice d'appello della tardività della domanda riconvenzionale rigettata nel...

di Leggi dopo

Può il giudice di appello rilevare d'ufficio la tardività di una domanda riconvenzionale che il giudice di prime cure ha rigettato nel merito senza, tuttavia, che tale profilo sia emerso nel precedente grado di giudizio? Nella presente pronuncia la Corte di Cassazione risponde positivamente al quesito rilevando che su tale questione non può considerarsi operante la disciplina del giudicato...

Articoli 23.06.2020

Il tirocinio ex art.73 d.l. n. 69 del 2013

di Leggi dopo

I tirocini formativi oggetto del presente studio sono quelli disciplinati dall'art.73 d.l. 21 giugno 2013, n.69 (conv., con modif., in l. 9 agosto 2013, n.98) che prevede un periodo di formazione teorico pratica, della durata complessiva di 18 mesi, presso gli uffici della giustizia ordinaria e amministrativa, eventualmente anche mediante la stipula di convenzioni ai sensi dell'art.37 l. n. 111...

Approfondimenti 12.06.2020

Ctu in assenza dei difensori di parte. Se il diritto alla riservatezza prevale sul diritto alla difesa

di Leggi dopo

Con riguardo al tema della tutela di segreti industriali merita particolare attenzione l'ordinanza emessa lo scorso ottobre dal Giudice milanese e nella quale, per meglio garantire il diritto alla riservatezza delle parti coinvolte nel processo...

Approfondimenti 08.06.2020

La nullità del pignoramento nell'espropriazione tributaria alla ricerca del giudice naturale

di Leggi dopo

Le Sezioni Unite, con la pronuncia n. 7822 del 2020, sono tornate a pronunciarsi sul riparto di giurisdizione tra Tribunale e Commissione tributaria, quando è opposto l'atto di pignoramento. Il Supremo Consesso risolve il caso integrando la previsione dell'art. 2 d.lgs. n. 546 del 1992 con l'ulteriore principio per cui la giurisdizione sull'atto di pignoramento va stabilita considerando la...

Pagine