Crisi d'impresa

Direttori di area:
Prof.ssa Pasqualina Farina, Avv. Giuseppina Ivone, Prof. Daniele Vattermoli


Comitato editoriale:
Soraya Barati, Camilla Bolognini, Marco Conforto, Clarisa L. Ganigian

Editoriali 31.07.2020

Il sovraindebitamento al tempo del Coronavirus: l'obbligo di scelte urgenti per la tutela del sistema sociale

di Leggi dopo

È una espressione, forse un po' abusata, a cui occorre dare un significato concreto. L'emergenza sanitaria causata dalla pandemia COVID-19 ha messo in luce l'estrema precarietà di un sistema economico...

Note 29.07.2020

Sulle modalità di coordinamento tra procedimento concordatario e istruttoria prefallimentare

di Leggi dopo

La domanda di concordato preventivo ed il procedimento di istruttoria prefallimentare devono essere coordinati in modo da garantire che la soluzione negoziale della crisi, ove percorribile, sia preferita al fallimento, potendosi disporre la riunione quando i due procedimenti pendono dinanzi al medesimo tribunale, e operando la regola della continenza quando i procedimenti pendono dinanzi a...

Note 16.07.2020

Insussistenza della prededuzione per il credito del professionista a seguito della revoca del concordato preventivo...

di Leggi dopo

Non può essere riconosciuta la prededuzione al credito del professionista, consulente dell'imprenditore nella procedura di concordato preventivo successivamente revocato per atti di frode, ai sensi dell'art. 173 l.fall., il quale abbia omesso di evidenziare circostanze impeditive della fattibilità del concordato preventivo (nella specie, trascrizione di un provvedimento di sequestro penale sull...

Editoriali 13.07.2020

Gli effetti della pandemia sui concordati preventivi omologati. Una possibile soluzione

di GRATIS PER 10 GIORNI

È universalmente noto come la pandemia generata dalla diffusione del virus Covid-19 abbia un impatto devastante sull'economia mondiale ed in particolare su quella del nostro Paese.  

Note 17.06.2020

Il liquidatore e la par condicio creditorum: il punto della Cassazione

di Leggi dopo

In tema di responsabilità del liquidatore nei confronti dei creditori sociali rimasti insoddisfatti dopo la cancellazione della società ex art. 2495, comma 2, c.c., il conseguimento, nel bilancio finale di liquidazione, di un azzeramento della massa attiva non in grado di soddisfare un credito non appostato nel bilancio finale di liquidazione, ma, comunque, provato, quanto alla sua sussistenza,...

Articoli 11.06.2020

Il falso mito della non convenienza del concordato liquidatorio

di Leggi dopo

La materia delle procedure concorsuali, ed in particolare il concordato preventivo, per le imprese che versano in situazioni di crisi o di insolvenza, è oggetto di continui mutamenti, sia dal punto di vista della disciplina normativa – cantiere aperto ormai dal 2005 – sia dal punto di vista della ricaduta operativa, nella concreta utilizzazione degli strumenti, predisposti dal legislatore.

Note 26.05.2020

Sul trattamento della cessione dei crediti retributivi nell'ambito della liquidazione del patrimonio: natura...

di Leggi dopo

La liquidazione del patrimonio disciplinata dalla l. n. 3 del 2012 apre il concorso dei creditori sull'intero patrimonio del debitore – esclusi i beni ed i diritti di cui all'art. 14 ter, n. 6 della l.3 del 2012 – a tutela della loro par condicio.

Approfondimenti 25.05.2020

L'insolvenza nel “codice della crisi e dell'insolvenza”

di GRATIS PER 10 GIORNI

Il concetto di insolvenza presuppone quello di obbligazione. Può cadere nell'insolvenza soltanto chi è debitore in un rapporto obbligatorio. La condizione di insolvenza in cui verso il debitore determina conseguenze disciplinari sul rapporto obbligatorio.

Pagine