Soggetti e nuove tecnologie

Direttori di area:
Prof.ssa Giusella Finocchiaro, Prof. Giorgio Resta, Notaio Massimo Palazzo


Comitato editoriale:
Claudia Morgana Cascione, Francesca Degl'Innocenti, Simona Viciani

Articoli 03.11.2017

La figura controversa del conservatore digitale nel Codice dell'Amministrazione digitale e le implicazioni in materia...

di Leggi dopo

Tra le questioni controverse che le recenti modifiche al d.lgs. 7 marzo 2005, n. 82 (“Codice dell'Amministrazione digitale”, nel prosieguo per brevità “CAD”) hanno sollevato, emerge quella relativa al responsabile della conservazione dei documenti digitali. Una figura che, prima della riforma, risultava poco delineata e che ora, a seguito dell'opera riformatrice del d.lgs. 26 agosto 2016, n....

Approfondimenti 06.10.2017

Oltre il diritto all'oblio: la deindicizzazione dei dati e l'adattamento alla “sentenza Google” nell'esperienza...

di Leggi dopo

La sentenza della Corte di Giustizia dell'Unione Europea nel caso C-131/12 Mario Costeja Gonzalez e AEPD contro Google Spain e Google Inc. rappresenta un punto nodale in relazione all'interpretazione del diritto all'oblio a livello europeo ed alle sue possibili declinazione rispetto alle peculiarità del world wide web.

Approfondimenti 22.09.2017

L’adeguatezza dei trasferimenti di dati personali negli USA, anche alla luce del nuovo Regolamento privacy

di Leggi dopo

La globalizzazione dei mercati e gli intensi progressi scientifici e tecnologici dell’ultimo decennio hanno portato all’affermazione di un modello di c.d. data economy, cioè un sistema economico che ha riscoperto nei dati e nelle informazioni un’innovativa fonte di profitto. I dati sono diventati la risorsa, il prodotto e in alcuni casi addirittura il mezzo di scambio dei moderni rapporti...

Approfondimenti 03.08.2017

La motivazione dell'atto notarile nell'evoluzione dell'ordinamento giuridico

di Leggi dopo

La riflessione scientifica e il dibattito collettivo si sono a lungo occupati della motivazione delle sentenze, viceversa l'utilità/necessità di una motivazione per gli atti notarili è un tema alquanto trascurato. Tuttavia la motivazione/argomentazione degli atti notarili potrebbe davvero rappresentare un sostegno centrale degli atti più complessi, per esprimere a pieno quella mediazione tra...

Note 21.07.2017

La pubblicità legale dei registri delle imprese prevale sul diritto all'oblio dei dati personali ivi inseriti

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - sez. II -9 marzo 2017, C-398/15  -  La Corte di Giustizia dell'Unione Europea torna a pronunciarsi sul tema del diritto all'oblio in un caso concernente la richiesta da parte di un amministratore unico e liquidatore di una società, poi dichiarata fallita, di cancellazione dei propri dati dal registro delle imprese, in quanto considerati lesivi della propria “immagine”. I...

Approfondimenti 04.07.2017

Sull'autonomia dell'ordine forense e sulla posizione costituzionale dell'avvocato

di Leggi dopo

La funzione sociale della professione forense è stata riconosciuta e positivizzata nel corso del XIX secolo, quando lo Stato ha assunto una posizione di prevalenza rispetto ai preesistenti gruppi sociali autonomi, tra i quali spiccavano quelli professionali. Tali gruppi sono stati normativamente riconosciuti dallo Stato quali enti sottoposti a diverse forme di controllo, la cui intensità è...

Approfondimenti 28.04.2017

La disciplina dello SPID e la definizione giuridica dei suoi gestori

di Leggi dopo

Con la sentenza n. 10214 del 13 ottobre 2016 il TAR Lazio, III sezione, si è pronunciato sulla richiesta di annullamento dei regolamenti che definiscono le caratteristiche del sistema SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), proposta da Assoprovider, Confcommercio e Assintel.

Articoli 04.04.2017

Il mugnaio va a Berlino, il notariato al Lussemburgo, ovvero i percorsi della giustizia

di Leggi dopo

Gli Stati membri possono riservare ai notai la facoltà di autenticare le firme apposte sui documenti necessari per la costituzione o il trasferimento di diritti reali immobiliari (Corte giust. UE, sentenza 9 marzo 2017, C-342/15).

Pagine