Soggetti e nuove tecnologie

Direttori di area:
Prof.ssa Giusella Finocchiaro, Prof. Giorgio Resta, Notaio Massimo Palazzo


Comitato editoriale:
Claudia Morgana Cascione, Francesca Degl'Innocenti, Simona Viciani

Approfondimenti 15.09.2015

Diritti sportivi televisivi: profili comunitari

di Leggi dopo

Il mondo dei diritti sportivi televisivi ha conosciuto un significativo mutamento a seguito della sentenza della Corte di Giustizia dell’Unione Europea del 4 ottobre 2011 (“Sentenza Murphy”)

Approfondimenti 19.06.2015

La discussione giurisprudenziale sul compenso di copia privata in Spagna

di Leggi dopo

Con un’ordinanza del 20 settembre 2014, la terza Sala del Tribunale Supremo Spagnolo ha formulato una questione pregiudiziale alla Corte di Giustizia dell’Unione europea, concernente il sistema di compensazione per la estrazione di copie private. L’oggetto della detta questione si riferisce alla compatibilità del Real Decreto 7 dicembre 2012, n. 1657 con il disposto della direttiva 22 maggio...

Approfondimenti 28.05.2015

ISP liability e attività di hosting: l’inadeguatezza del quadro normativo odierno

di Leggi dopo

L’Internet Service Provider è un soggetto che, nel linguaggio della Direttiva europea in materia, fornisce servizi della società dell’informazione nel mondo del Web. La disciplina normativa è datata al livello europeo al 2000 e al livello italiano al 2003. Si tratta perciò di un quadro legale che potrebbe dirsi ormai obsoleto, tenendo in considerazione il continuo sviluppo e l’evolversi del Web...

Editoriali 17.04.2015

Elogio della diffamazione e dell’ingiuria

di Leggi dopo

Ho vissuto da avvocato l’esperienza di tantissimi processi ove si disputava di diffamazione, ingiuria, identità, privacy, immagine (in senso stretto come sembianze fisiche riprodotte da fotografie, fotogrammi, ecc.), trattamento dati personali, lesione dell’oblio, ecc. (il diritto ad essere “dimenticati”, tema oggi di moda, che affrontai in varie controversie ben oltre venti anni fa).

Note 31.03.2015

Illecito trattamento di dati personali e risarcimento del danno

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 15 luglio 2014, n. 16133 - In caso di trattamento illecito di dati personali, al fine di ottenere tutela risarcitoria, è necessario fornire la dimostrazione non solo di aver subito un danno, ma occorre che la condotta antigiuridica abbia cagionato un’offesa tale da superare una soglia minima di tollerabilità.

Articoli 18.03.2015

Le indagini “esplorative” sui beni del debitore fra superamento delle asimmetrie informative ed esigenze di tutela...

di Leggi dopo

Il decreto legge 12 settembre 2014, n. 132, convertito con modificazioni in legge 10 novembre 2014, n. 162 ha inciso sulle modalità della ricerca dei beni da pignorare tramite accesso telematico alle banche dati, che in passato erano regolate dall’art. 492, comma 7, c.p.c., il quale è stato sì abrogato, ma al contempo anche trasfuso, con alcune novità, nel nuovo art. 492-bis c.p.c....

Articoli 16.03.2015

La profilazione dei dati personali: il problema e gli orientamenti del Garante della privacy

di Leggi dopo

Le tecniche automatizzate di trattamento dei dati personali hanno agevolato e reso sempre più frequente lo studio e l’aggregazione di ingenti quantità di informazioni relative ai più vari comportamenti dei soggetti. Il risultato è quello di riuscire a tracciare una serie di profili, nei quali far confluire ampie categorie di persone, da usare come targets per indirizzare campagne pubblicitarie,...

Note 05.03.2015

Il diritto all'oblio approda alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo: ma non viene menzionato

di Leggi dopo

CORTE EDU - sez. V - 18 settembre 2014, n. 21010-10 (sent.)  -  La Corte ritiene che lo Stato convenuto abbia oltrepassato il proprio margine di apprezzamento della materia, in quanto, il regime di conservazione dei dati nell'archivio STIC, secondo le modalità applicate al ricorrente, non si è tradotto in un giusto equilibrio tra i concorrenti interessi pubblici e privati. Di conseguenza, detta...

Pagine