Obbligazioni e contratti

Direttori di area:
Cons. Cosimo D'arrigo, Prof. Raffaele Di Raimo, Prof. Marcello Maggiolo


Comitato editoriale:
Matteo Ceolin, Carlo Mignone, Elisabetta Posmon, Stefania Stanca

Note 13.09.2017

Intervento su un'opera preesistente e responsabilità dell'appaltatore

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. un. - 27 marzo 2017, n. 7756  -  Atteso che l'opera alla quale si riferisce l'art. 1669 c.c. non si identifica esclusivamente con la costruzione ex novo di un edificio o altra cosa immobile, riguardando qualunque intervento modificativo o riparativo, l'appaltatore è soggetto alla responsabilità decennale anche nel caso in cui sia chiamato a effettuare opere di ristrutturazione...

Note 08.09.2017

Estensione dell'efficacia di un accordo transattivo nei confronti di tutti i condebitori solidali

di Leggi dopo

APP. LECCE – sez. I – 12 gennaio 2016, n. 26  -  In materia di obbligazioni solidali la transazione intercorsa tra il creditore e alcuni dei condebitori solidali determina la cessazione della materia del contendere con riguardo anche ai solidali passivi non firmatari di accordi allorché, alla luce dell'interpretazione negoziale, si evinca la volontà del creditore di transigere la controversia a...

Editoriali 30.08.2017

Appunti sul disegno di legge per la nuova disciplina dell’azione di classe

di Leggi dopo

Si tratta della disciplina della class action che il c.p.c. si appresta a recepire su proposta del Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Approfondimenti 26.07.2017

In claris non fit interpretatio: le parole sono l'inizio, ma non la fine

di Leggi dopo

Ai fini della ricerca della comune intenzione delle parti, il primo e principale strumento è rappresentato dal senso letterale delle parole e delle espressioni utilizzate. Tuttavia, l'art. 1362 c.c. non preclude al giudice la ricerca di una volontà diversa, verificando il significato della formulazione letterale alla luce dell'intero contesto contrattuale e considerando le clausole in...

Approfondimenti 17.07.2017

Nuovi profili di estinzione del debito mediante trasferimenti solutori

di Leggi dopo

Tra i mezzi satisfattivi di estinzione dell'obbligazione diversi dall'adempimento ve ne sono alcuni, quali, ad esempio, la datio in solutum, la cessione dei beni ai creditori, in certi casi la cessione del credito, la transazione, anche novativa, l'assegnazione del bene costituito in pegno e i trasferimenti in occasione della separazione o del divorzio accomunati dal fatto che il trasferimento...

Note 15.06.2017

Contratto di locazione e difetto di registrazione: tra nullità del negozio ed azioni esperibili dal solvens

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. III – 13 dicembre 2016, n. 25503  -  Il contratto di locazione non registrato è nullo ai sensi della l. 30 dicembre 2004, n. 311, art. 1, comma 346. La prestazione compiuta in esecuzione d'un contratto nullo costituisce un indebito oggettivo, regolato dall'art. 2033 c.c., e non dall'art. 1458 c.c.; l'eventuale irripetibilità di quella prestazione potrà attribuire al solvens,...

Note 16.05.2017

Obbligazioni della Pubblica Amministrazione

di GRATIS PER 10 GIORNI

CASS. CIV. - sez. I - 12 luglio 2016, n. 14188  -  L'inadempimento degli obblighi discendenti da obbligazioni da contatto sociale, e degli obblighi ex lege anche in materia precontrattuale, dà luogo a responsabilità di natura contrattuale, con applicazione dell'ordinario termine decennale di prescrizione.

Approfondimenti 02.05.2017

Responsabilità precontrattuale e conclusione di contratto valido tra disciplina dell'atto e del rapporto

di Leggi dopo

Lo scritto prende spunto da una recente sentenza della Suprema Corte di Cassazione in cui si riconosce che la regola posta dall'art. 1337 c.c. ha valore di clausola generale ed implica, pertanto, il dovere di trattare in modo conosciuto o conoscibile con l'ordinaria diligenza, ai fini della stipulazione del contratto. Da qui la circostanza secondo cui anche in caso di contratto validamente...

Pagine