Giustizia Civile - Home Page

Editoriali

Arbitrato e processo civile 31.10.2014

Indipendenza e specializzazione del giudice civile

di Luigi Rovelli Leggi dopo

Precondizione per il corretto esercizio della funzione giudiziaria è l’indipendenza del giudice. Questa è (fino ad) oggi assicurata pienamente dalla Costituzione e dalle leggi attuative. Certo, quello dell’indipendenza non è il solo requisito del buon giudice. Concorrono quelli della professionalità e della capacità produttiva adeguata. Non esiste alcuna incompatibilità astratta per uno statuto organizzativo che assicuri o persegua la compresenza dei tre requisiti. Ma c’è una zona in cui gli strumenti per conseguire quei valori vanno ad incrociarsi; in cui interferiscono tra loro ed esigono...

Approfondimenti

Diritti reali e condominio 31.10.2014

La c.d. «usucapione istantanea» sotto la lente della fattispecie

di Luigi Follieri Leggi dopo

L’autore spiega, alla luce dello strumento della fattispecie, la complessità che caratterizza l’ipotesi acquisitiva della proprietà nota come possesso vale titolo, affrontando le problematiche poste dai requisiti che è dato trarre dalla lettura dell’art. 1153 c.c.

Approfondimenti

Società Concorrenza Fallimento 30.10.2014

La nomina del liquidatore da parte del Tribunale

di Teodoro Marena Leggi dopo

Prendendo spunto da un recente provvedimento del Tribunale di Bologna, si pone il caso di un socio di minoranza che aveva chiesto l’accertamento del verificarsi di una causa di scioglimento della società per “impossibilità di funzionamento o per la continuata inattività dell’assemblea”, ai sensi del combinato disposto degli articoli 2485, comma 2, e 2484, n.3, c.c....

Note

Lavoro 29.10.2014

I risvolti processuali della delibera di esclusione del socio dalla società cooperativa e dell’automatica risoluzione del rapporto di lavoro

di Stefano Visonà Leggi dopo

TRIBUNALE DI PERUGIA - sez. lav. - 14 dicembre 2013 (ord.)  -  Le domande di accertamento dell’illegittimità della delibera di esclusione dalla compagine sociale e della conseguente risoluzione del rapporto di lavoro del socio sono tra loro connesse e, ai sensi del testo vigente dell’art. 3, comma 3, del decreto legislativo 27 giugno 2003, n. 168, rientrano nella cognizione della sezione specializzata del tribunale in materia di impresa.