Homepage | Giustiziacivile.com

Note

Diritti reali e condominio 29.09.2016

Parti comuni ed esclusive nel condominio: l'opponibilità ai condomini della riserva in proprietà esclusiva di beni altrimenti condominiali

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. VI - ord. 22  giugno 2016, n. 12980 - Quando la genesi di un condominio avviene mediante smembramento di una precedente proprietà individuale, la volontà di attribuire in via esclusiva la proprietà di un bene che, per sua struttura ed ubicazione, dovrebbe considerarsi comune ai condomini, deve emergere in maniera chiara e trasparente dall'atto bilaterale di trasferimento.

Note

Banca finanza assicurazioni 28.09.2016

Le Sezioni Unite sulle clausole claims made: un'indagine approfondita in tema di meritevolezza, liceità, vessatorietà e rimedi

di Leggi dopo

CASS. CIV.- sez. un. - 6 maggio 2016, n. 9140  -  La clausola claims made con garanzia pregressa è lecita perché afferisce a un solo elemento del rischio garantito, la condotta colposa posta già in essere e peraltro ignorata, restando invece impregiudicata l'alea dell'avveramento progressivo degli altri elementi contributivi dell'impoverimento patrimoniale del danneggiante assicurato. Non a caso, del resto, il rischio putativo è espressamente riconosciuto nel nostro ordinamento dall'art. 514 cod. nav. con disposizione che non v'è motivo di ritenere eccezionale.

Note

Arbitrato e processo civile 27.09.2016

Il disconoscimento di autenticità della fotocopia della carta di circolazione deve essere circostanziato

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 12 aprile 2016, n. 7105  -  Prodotto in giudizio un documento in copia fotografica o fotostatica, qualora la parte contro cui è avvenuta la produzione disconosca la conformità della copia all'originale in forma generica il giudice non resta vincolato alla contestazione della conformità all'originale potendo ricorrere ad altri elementi di prova, anche presuntivi, per accertare la rispondenza della copia all'originale medesimo, così conferendo al documento l'idoneità di mezzo di prova....

Note

Società e concorrenza 26.09.2016

La liquidazione mortis causa della quota sociale e la partecipazione agli utili e alle perdite inerenti alle operazioni in corso

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez.  I - 1 aprile 2016, n. 6365  -  Nelle ipotesi di scioglimento parziale del rapporto sociale per recesso o morte del socio, il diritto del socio recedente o defunto ad ottenere gli utili inerenti ad un'operazione in corso, per quanto autonomo, è comunque collegato al diritto alla liquidazione della quota, nel senso che questa, liquidata in base alla situazione patrimoniale della società nel giorno dello scioglimento del rapporto, può essere accresciuta o diminuita in conseguenza degli utili o delle perdite derivanti dalle singole operazioni in corso.