Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Approfondimenti 30.05.2017

Il problema dei danni punitivi e la funzione degli istituti giuridici, ovvero: il giurista e la politica del diritto

di Leggi dopo

Lo scopo di queste pagine è assai circoscritto: in primo luogo, semplicemente registrare come l'attuale discussione intorno ai danni punitivi non sia così nuova neppure da noi, se non altro in ragione dell'innegabile ripresa di attenzione per la prospettiva anche sanzionatoria della responsabilità civile (e quindi, contestuale ripresa di attenzione per le funzioni di tale istituto), e, quale...

Approfondimenti 24.05.2017

I danni punitivi nel panorama attuale

di Leggi dopo

«Punitive damages are a powerful weapon. Imposed wisely and with restraint, they have the potential to advance legitimate state interests. Imposed indiscriminately, however, they have a devastating potential for harm». Così si esprimeva nella dissenting opinion in Pacific Mutual Life Ins. Co. v. Haslip Justice O'Connor e queste parole dovrebbero essere tenute presente dalle Sezioni Unite della...

Note 27.04.2017

Mancata stipula del contratto d'appalto a seguito della gara: rileva la natura della responsabilità dell...

di Leggi dopo

CONSIGLIO DI STATO -  sez. III - 31 agosto 2016, n. 3755  -  Quando l'aggiudicatario di una gara pubblica senza giustificazione non stipula il contratto, non rilevano le discussioni concernenti la natura della sua responsabilità, il danno risarcibile è quello conseguente alle spese di indizione di una nuova gara (se non vi sono stati altri partecipanti), ovvero quello conseguente ai maggiori...

Articoli 19.04.2017

Nascita indesiderata e conseguenze risarcitorie

di Leggi dopo

Il danno da nascita indesiderata ricorre quando la gestante viene privata della possibilità d'interrompere la gravidanza per via dell'omessa diagnosi di malformazioni congenite del feto. La responsabilità per lesione del diritto all'interruzione della gravidanza a causa dell'omessa diagnosi di malformazione del nascituro si colloca nel quadro generale della responsabilità medica, la cui...

Note 07.04.2017

Il dies a quo della prescrizione

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE - sez. III, 22 settembre 2016, n. 18606 - Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilità professionale inizia a decorrere non dal momento in cui la condotta del professionista determina l'evento dannoso, bensì da quello in cui la produzione dei danno si manifesta all'esterno, divenendo oggettivamente percepibile e riconoscibile da parte...

Articoli 31.03.2017

Prime riflessioni sulla riforma della responsabilità civile da attività sanitaria (l. 8 marzo 2017, n. 24)

di Leggi dopo

La l. 8 marzo 2017 n. 24 interviene nuovamente sullo statuto della responsabilità connessa allo svolgimento dell'attività sanitaria e, muovendo dal segno già tracciato nel 2012 dalla legge n. 189 (c.d. Legge Balduzzi), compie scelte chiare destinate ad avere un significativo impatto nel complesso settore della «medical malpractice». Consapevole che la sicurezza delle cure è parte costitutiva...

Editoriali 27.03.2017

Il parto travagliato della riforma in materia di responsabilità sanitaria

di Leggi dopo

Di fronte all'avvenuto varo della legge n. 24 dell'8 marzo 2017, pare doveroso interrogarsi, già in sede di prima lettura e soprattutto in vista della sua futura interpretazione, circa l'effettiva idoneità del provvedimento a porre rimedio, soddisfacendo i diversi interessi in gioco, alle esigenze che ne stanno a base ed a superare le perplessità espresse nel corso del relativo non facile iter...

Note 16.03.2017

Responsabilità civile della pubblica Amministrazione e concorso di colpa del danneggiato

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. III – 6 ottobre 2016, n. 19993  -  Ai fini dell'accertamento del concorso di colpa del danneggiato nella causazione dell'evento, la pubblica Amministrazione responsabile ai sensi dell'art. 2043 c.c. è tenuta ad assolvere l'onere probatorio dell'imprevedibilità e dell'inevitabilità dell'evento mediante l'individuazione di precisi indici rivelatori di negligenza, imprudenza,...

Pagine