Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof. Fulvio Gigliotti, Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Giulia Donadio, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Approfondimenti 19.06.2019

“Occasionalità necessaria” con i fini istituzionali e responsabilità solidale indiretta della p.a. per danni arrecati...

di Leggi dopo

Le Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza 16 maggio 2019, n.13246, hanno perso una formidabile occasione per dare un auspicabile più rigoroso e restrittivo indirizzo nomofilattico sul delicato e ricorrente problema della responsabilità solidale della P.A. a fronte di condotte dannose verso terzi, anche dolose e configuranti reato, di propri dipendenti legate da (asserita) ...

Note 12.06.2019

La responsabilità del Ministero della Salute nei confronti del paziente contagiato da epatite c per emotrasfusioni...

di Leggi dopo

Il Ministero della Salute è ritenuto civilmente responsabile per danni nei confronti del paziente che ha contratto il virus dell'epatite C, a seguito di emotrasfusioni effettuate nell'anno 1968....

Note 02.05.2019

La Cassazione esclude la responsabilità del custode in caso di mancato ripristino della segnaletica stradale: valgono...

di Leggi dopo

Affinché si configuri la responsabilità prevista dall'art. 2051 c.c., attesa l'irrilevanza di ogni profilo comportamentale del responsabile, è necessario che la cosa in custodia si inserisca nella sequenza causale che porta all'evento dannoso, non potendo rappresentare mera circostanza esterna, neutra o elemento passivo che si esaurisce all'interno e nel collegamento di e con altri e diversi...

Approfondimenti 28.03.2019

Giurisprudenza «creativa» e responsabilità civile del giudice per violazione manifesta della legge

di Leggi dopo

Nel processo promosso nei confronti dello Stato per il risarcimento dei danni derivati da un comportamento, atto o provvedimento giudiziario posto in essere dal magistrato con colpa grave, può essere riscontrata la violazione manifesta della legge anche con riferimento all'attività di interpretazione ed applicazione delle norme di diritto, specialmente in relazione al c.d. diritto vivente...

Note 07.03.2019

Il prodotto conforme ai livelli di sicurezza, ma difettoso

di Leggi dopo

La segnalazione di cui all'art. 117 Cod. cons. assurge a condizione che esonera il produttore/importatore da responsabilità per danni cagionati dalla presenza degli elementi segnalati. Costituisce declinazione del principio di autoresponsabilità che incombe su tutti i potenziali utenti, i quali, se resi edotti in modo idoneo – con avvisi chiari e leggibili ex art. 6 Cod. cons. – non possono...

Approfondimenti 19.02.2019

Il risarcimento del danno per illegittimo trattamento dei dati personali dopo il reg. UE 2016/679

di Leggi dopo

L’entrata in vigore, il 25 maggio 2018, del reg. UE 2016/679 [1] e, il 19 settembre 2018, del decreto legislativo di adeguamento della legislazione nazionale (d.lgs. 10 agosto 2018, n. 101, in G.U., 4 settembre 2018, n. 205, serie generale) determina notevoli ripercussioni in tema di accertamento della responsabilità civile per illegittimo trattamento dei dati personali e di risarcimento dei...

Note 04.01.2019

Il risarcimento del danno non patrimoniale ai congiunti nei paesi di origine: il senso imperfetto della cassazione...

di Leggi dopo

Ai fini della liquidazione equitativa del danno non patrimoniale da illecito aquiliano, il giudice del merito non deve tenere conto della realtà socio-economica nella quale la somma da liquidare è presumibilmente destinata a essere spesa, poiché tale elemento è estraneo al contenuto dell’illecito e, ove considerato, determinerebbe una irragionevole lesione del valore della persona umana.

Note 27.12.2018

Ancora sul nesso di causalità tra somministrazione di vaccini e autismo

di , Leggi dopo

Il danneggiato che lamenti danni alla salute da somministrazione vaccinale (nella specie: disturbo pervasivo dello sviluppo di tipo autistico) ha l'onere di provare, sia l'avvenuta somministrazione, sia il danno riportato, sia il nesso causale da valutarsi secondo un criterio di ragionevole probabilità scientifica e non di mera possibilità teorica....

Pagine