Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Chiara Mastracchio, Aniello Merone, Roberta Metafora

Note 22.12.2016

Limiti in merito all'ammissibilità di domande nuove in secondo grado

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 9 maggio 2016, n. 9333 - La questione relativa alla novità, o meno, di una domanda giudiziale è correlata all'individuazione del bene della vita in relazione al quale la tutela è richiesta, per cui non può esservi mutamento della domanda ove si sia in presenza di un ipotetico concorso di norme, anche solo convenzionali, a presidio dell'unico diritto azionato, presupponendo...

Approfondimenti 13.12.2016

Focus su Tribunale delle imprese e competenza in materia consumeristica

di Leggi dopo

Al fine di introdurre la tematica sulle Sezioni specializzate in materia d'impresa e competenza per le controversie inerenti ai consumatori, è opportuna una premessa circa la struttura peculiare di queste ultime. La vicenda concreta è spesso connotata da una pluralità di soggetti cui si contrappone, invece, un'unica parte la quale abbia tenuto una condotta illegittima consistente in una pratica...

Approfondimenti 02.12.2016

Appunti sul decreto cautelare inaudita altera parte

di Leggi dopo

La concessione delle misure cautelari inaudita altera parte, disciplinato in via generale dall’art. 669-sexies, cpv., c.p.c. è strumento imprescindibile di effettività della tutela, servendo a evitare che la durata del processo cautelare nuoccia – parafrasando il noto aforisma – «all’attore che ha ragione». La ovvia contropartita è la compressione del diritto di difesa del convenuto, che va...

Approfondimenti 30.11.2016

La mediazione e la conciliazione quali condizioni di procedibilità della domanda nei processi civili francesi: una...

di Leggi dopo

In Francia, dal 1 aprile del 2015 è entrato in vigore il Décret n° 2015-282 dell'11 marzo 2015, relatif à la simplification de la procédure civile à la communication électronique et à la résolution amiable des différends, il quale prevede agli artt. 18-22 che tutte le citazioni e i ricorsi (nonché ogni altro atto introduttivo del giudizio) debbano specificare le procedure intraprese per...

Approfondimenti 29.11.2016

L’interesse come oggetto di tutela nei procedimenti in camera di consiglio

di Leggi dopo

La distinzione tradizionale tra diritti e interessi ha – secondo l’opinione dominante –implicazioni note e rilevantissime nella disciplina dei procedimenti in camera di consiglio, regolati, in linea di principio, dal modello degli artt. 737 ss. c.p.c. Tra queste implicazioni vi sono l’attitudine al giudicato e la ricorribilità in cassazione ex art. 111 Cost. del decreto «che decide su diritti»;...

Editoriali 28.11.2016

Interessi legittimi

di Leggi dopo

L’individuazione della figura dell’interesse legittimo ha risposto all’esigenza – storicamente progressiva – di accordare, una volta venuti meno gli organi del contenzioso amministrativo, tutela a posizioni soggettive che, in quanto non rientranti fra i “diritti civili e politici”, non potevano ricevere tutela dal giudice ordinario divenuto, in quel contesto, giudice unico.

Note 24.11.2016

Il giudicato implicito sulle questioni processuali

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 17 maggio 2016, n. 10088  -  Il principio secondo cui le questioni attinenti alla regolare costituzione del rapporto processuale sono rilevabili d'ufficio anche nel giudizio di legittimità va coordinato con i principi di economia processuale e di ragionevole durata del processo, che comportano un'applicazione in senso restrittivo e residuale di tale rilievo officioso,...

Approfondimenti 22.11.2016

Il procedimento di negoziazione assistita. Caratteri generali e profili problematici

di Leggi dopo

Il procedimento di negoziazione assistita, che riecheggia, con alcune differenze, il corrispondente istituto francese della «procédure partecipative», presenta molti profili controversi. Dopo aver esaminato la procedura di negoziazione c.d. volontaria, l'A. concentra la sua attenzione sulla negoziazione obbligatoria e, in particolare, sugli aspetti più problematici di quest'ultimo istituto.

Pagine