Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Chiara Mastracchio, Aniello Merone, Roberta Metafora

Note 06.12.2018

Il “punto controverso” e l’errore di fatto revocatorio

di Leggi dopo

L’inammissibilità della revocazione delle decisioni, anche della Corte di cassazione, ai sensi dell’art. 395, n. 4, c.p.c., per errore di fatto, qualora lo stesso abbia costituito un punto controverso oggetto della decisione, ricorre solo ove su detto fatto siano emerse posizioni contrapposte tra le parti che abbiano dato luogo ad una discussione in corso di causa, in ragione della quale la...

Note 30.11.2018

Il requisito della “novità” del documento in appello

di Leggi dopo

Intanto il giudice di secondo grado può prendere in considerazione documenti offerti dall'appellante se ed in quanto essi non siano stati mai prodotti nel precedente grado di giudizio: dunque, in nessun caso il potere del giudice d'appello di ammettere la prova indispensabile può essere esercitato riguardo a prove già in prime cure dichiarate inammissibili perché dedotte in modo difforme dalla...

Note 28.11.2018

Rilievo d’ufficio in appello di una norma che esclude il diritto della parte

di Leggi dopo

Il giudice ha l’obbligo di rilevare d’ufficio l’esistenza di una norma di legge idonea ad escludere, alla stregua delle circostanze di fatto già allegate ed acquisite agli atti di causa, il diritto vantato dalla parte, e ciò anche in grado di appello, senza che su tale obbligo possa esplicare rilievo la circostanza che, in primo grado, le questioni controverse abbiano investito altri e diversi...

Note 07.11.2018

Il regime di impugnazione dell’ordinanza dichiarativa della litispendenza internazionale

di Leggi dopo

Corte di Cassazione

Avverso l’ordinanza con la quale il giudice successivamente adito sospende il processo sino a quando il giudice di altro Stato –preventivamente adito- non abbia affermato la propria giurisdizione va proposto regolamento necessario di competenza e non regolamento preventivo di giurisdizione; lungi dal costituire pronunzia sulla giurisdizione, tale ordinanza contiene infatti una valutazione...

Note 05.11.2018

Translatio iudicii da un giudice all'altro: quando va pagato il contributo unificato?

di Leggi dopo

Il contributo unificato è dovuto ogni volta in cui vi è una iscrizione a ruolo di fronte a giudici di grado diverso, ovvero, quando la causa è iscritta a ruolo di fronte ad un giudice diverso da quello inizialmente adito.

Note 31.10.2018

Improcedibilità del ricorso per mancato rispetto dei limiti temporali delle notifiche telematiche

di Leggi dopo

Ai sensi dell'art. 16-septies d.l. 18 ottobre 2012, n. 179 convertito con modificazioni nella l. 17 dicembre 2012, n. 221, qualora la notifica con modalità telematiche venga richiesta, con rilascio della ricevuta di accettazione, dopo le ore 21.00, si perfeziona alle ore 7.00 del giorno successivo. È pertanto inammissibile, perché non tempestivo, il ricorso per cassazione la cui notificazione...

Note 24.10.2018

Decorrenza degli effetti sostanziali e processuali della domanda in ragione della forma prescritta dell'atto...

di Leggi dopo

Resta ferma e non è manifestamente irragionevole la lettura dell’art. 426 c.p.c., che costituisce diritto vivente in forza della consolidata giurisprudenza di legittimità, secondo cui, all’esito del mutamento del rito, gli effetti sostanziali e processuali della domanda decorrono, non già in ragione della litispendenza che si radica alla stregua della forma concreta, ma errata, dell’atto...

Note 19.10.2018

Interesse ad agire e differente tutela creditizia nell'azione revocatoria e nel sequestro conservativo

di Leggi dopo

L'equivalenza tra le tutele garantite dal sequestro conservativo e dall'azione revocatoria non può essere affermata in termini generali. Invero, v'è uno scarto “diacronico” tra i due istituti: il sequestro opera in via preventiva, mentre la revocatoria in via successiva. Pertanto, è ammissibile che il creditore, il quale abbia chiesto ed ottenuto una misura cautelare possa, successivamente,...

Pagine