Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Chiara Mastracchio, Aniello Merone, Roberta Metafora

Note 14.02.2019

Mancata partecipazione personale della parte al primo incontro di mediazione e procedibilità della domanda giudiziale

di Leggi dopo

Nelle ipotesi di mediazione obbligatoria (art. 5, comma 1-bis, d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28), il procedimento si considera «esperito» quando la parte interessata ha depositato l'istanza presso l'organismo di mediazione, senza che sia necessaria la sua presenza al primo incontro davanti al mediatore....

Note 01.02.2019

Sulla pretesa improcedibilità della domanda giudiziale nelle ipotesi di mediazione obbligatoria

di Leggi dopo

Nelle ipotesi di mediazione obbligatoria ex art. 5, commi 1-bis e 4, lett. b), d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, va dichiarata l'improcedibilità della domanda giudiziale nel caso in cui la parte attrice, dopo aver depositato tempestivamente la domanda di mediazione, non abbia partecipato agli incontri davanti al mediatore e si sia fatta rappresentare dal proprio difensore, munito di procura speciale...

Note 28.01.2019

Indipendenza dell'ordinamento sportivo rispetto a quello ordinario

di Leggi dopo

L'invocato esercizio postumo di un potere da parte della F.I.G.C. rientra nel perimetro legale dell'osservanza e dell'applicazione delle norme regolamentari, organizzative e statutarie dell'ordinamento sportivo nazionale e dei comportamenti rilevanti sul piano disciplinare e l'irrogazione delle correlate sanzioni, le quali concernono la riconosciuta autonomia dell'ordinamento calcistico,...

Note 23.01.2019

Impugnazione del rigetto dell'istanza di ammissione al patrocinio a spese dello Stato

di Leggi dopo

Il provvedimento di rigetto dell'ammissione a patrocinio a spese dello Stato deve essere impugnato secondo le norme dettate dagli artt. 170 d.P.R. 30 maggio 2002, n.115 e 15 d.lgs. 1° settembre 2011, n.150....

Note 21.12.2018

Buoni postali fruttiferi: tra principio di letteralità ed eterointegrazione normativa

di Leggi dopo

In tema di sottoscrizione di buoni postali fruttiferi, è ammissibile l'eterointegrazione del contratto, rispetto allo specifico regime convenuto contrattualmente dalle parti al momento dell'emissione del titolo, in forza di atti normativi sopravvenuti che comportino in corso di rapporto una variazione – anche in peius – del contenuto dei diritti del sottoscrittore. Una siffatta variazione non...

Note 06.12.2018

Il “punto controverso” e l’errore di fatto revocatorio

di Leggi dopo

L’inammissibilità della revocazione delle decisioni, anche della Corte di cassazione, ai sensi dell’art. 395, n. 4, c.p.c., per errore di fatto, qualora lo stesso abbia costituito un punto controverso oggetto della decisione, ricorre solo ove su detto fatto siano emerse posizioni contrapposte tra le parti che abbiano dato luogo ad una discussione in corso di causa, in ragione della quale la...

Note 30.11.2018

Il requisito della “novità” del documento in appello

di Leggi dopo

Intanto il giudice di secondo grado può prendere in considerazione documenti offerti dall'appellante se ed in quanto essi non siano stati mai prodotti nel precedente grado di giudizio: dunque, in nessun caso il potere del giudice d'appello di ammettere la prova indispensabile può essere esercitato riguardo a prove già in prime cure dichiarate inammissibili perché dedotte in modo difforme dalla...

Note 28.11.2018

Rilievo d’ufficio in appello di una norma che esclude il diritto della parte

di Leggi dopo

Il giudice ha l’obbligo di rilevare d’ufficio l’esistenza di una norma di legge idonea ad escludere, alla stregua delle circostanze di fatto già allegate ed acquisite agli atti di causa, il diritto vantato dalla parte, e ciò anche in grado di appello, senza che su tale obbligo possa esplicare rilievo la circostanza che, in primo grado, le questioni controverse abbiano investito altri e diversi...

Pagine