Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Aniello Merone, Roberta Metafora

Articoli 04.02.2019

Appello: domande nuove. Lo stato dell’arte

di Leggi dopo

Nel vigente ordinamento processuale, il giudizio d’appello non può dirsi, come un tempo un riesame pieno nel merito della decisione impugnata (novum iudicium), ma ha assunto le caratteristiche di una impugnazione a critica vincolata (revisio prioris instantiae).

Note 01.02.2019

Sulla pretesa improcedibilità della domanda giudiziale nelle ipotesi di mediazione obbligatoria

di Leggi dopo

Nelle ipotesi di mediazione obbligatoria ex art. 5, commi 1-bis e 4, lett. b), d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, va dichiarata l'improcedibilità della domanda giudiziale nel caso in cui la parte attrice, dopo aver depositato tempestivamente la domanda di mediazione, non abbia partecipato agli incontri davanti al mediatore e si sia fatta rappresentare dal proprio difensore, munito di procura speciale...

Note 28.01.2019

Indipendenza dell'ordinamento sportivo rispetto a quello ordinario

di Leggi dopo

L'invocato esercizio postumo di un potere da parte della F.I.G.C. rientra nel perimetro legale dell'osservanza e dell'applicazione delle norme regolamentari, organizzative e statutarie dell'ordinamento sportivo nazionale e dei comportamenti rilevanti sul piano disciplinare e l'irrogazione delle correlate sanzioni, le quali concernono la riconosciuta autonomia dell'ordinamento calcistico,...

Approfondimenti 25.01.2019

L'attuazione della politica in materia di aiuti di Stato mediante la cooperazione multilivello

di Leggi dopo

L’ordinamento europeo stabilisce il principio del divieto degli aiuti di Stato al fine di evitare che tali agevolazioni, in qualunque forma siano concesse, falsino o minaccino di falsare la concorrenza nel mercato interno e incidano sugli scambi tra gli Stati membri in maniera contraria all’interesse comune (ex multis, C. giust. UE,14 febbraio 1990, C-321/97). La ratio di tutela della libera...

Note 24.01.2019

Le Sezioni Unite si pronunciano sulla malattia del difensore come causa di legittimo impedimento e sulla rimessione...

di Leggi dopo

Nel caso in cui non venga allegato un malessere improvviso o un totale impedimento a svolgere l'attività professionale, ma piuttosto uno stato di salute non ottimale, unito ad astenia, la malattia del difensore non rappresenta un legittimo impedimento ai fini della rimessione in termini, in quanto il professionista ha il dovere e la possibilità di organizzarsi affinché le attività ordinarie ...

Note 23.01.2019

Impugnazione del rigetto dell'istanza di ammissione al patrocinio a spese dello Stato

di Leggi dopo

Il provvedimento di rigetto dell'ammissione a patrocinio a spese dello Stato deve essere impugnato secondo le norme dettate dagli artt. 170 d.P.R. 30 maggio 2002, n.115 e 15 d.lgs. 1° settembre 2011, n.150....

Approfondimenti 18.01.2019

La sospensione per litispendenza internazionale (e comunitaria) e l'impugnazione del relativo provvedimento

di Leggi dopo

In una recente sentenza, le sezioni unite della Corte di Cassazione – chiamate a fare chiarezza in ordine alla questione dei rimedi esperibili avverso il provvedimento di sospensione per litispendenza internazionale – hanno affermato che l'ordinanza con cui il giudice successivamente adito dispone la sospensione del processo non involge una questione di giurisdizione, concretando piuttosto un...

Note 21.12.2018

Buoni postali fruttiferi: tra principio di letteralità ed eterointegrazione normativa

di Leggi dopo

In tema di sottoscrizione di buoni postali fruttiferi, è ammissibile l'eterointegrazione del contratto, rispetto allo specifico regime convenuto contrattualmente dalle parti al momento dell'emissione del titolo, in forza di atti normativi sopravvenuti che comportino in corso di rapporto una variazione – anche in peius – del contenuto dei diritti del sottoscrittore. Una siffatta variazione non...

Pagine