Soggetti e nuove tecnologie

Direttori di area:
Prof.ssa Giusella Finocchiaro, Prof. Giorgio Resta, Notaio Massimo Palazzo


Comitato editoriale:
Claudia Morgana Cascione, Francesca Degl'Innocenti, Simona Viciani

Approfondimenti 17.10.2019

I confini labili del fine-vita nella tutela dei nuovi soggetti “deboli”

di Leggi dopo

La tutela dei soggetti che si presentano come particolarmente meritevoli di protezione ha da sempre occupato un ambito di rilevanza assai significativo, da parte sia del mondo giuridico che sociale.

Editoriali 01.10.2019

Punibilità dell'aiuto al suicidio. La decisione della Corte Costituzionale sul fine vita

di Leggi dopo

La decisione della Corte Costituzionale relativa al “caso Cappato” (per ora anticipata – come da prassi – con un breve comunicato stampa) ha come oggetto lo scrutinio di costituzionalità dell'art. 580 c.p. (aiuto al suicidio) e riguarda, nell'orizzonte giuridico, l'interdipendenza di fattori oggettivi (scienza, vita biologica, salute umana) e soggettivi (libertà, autodeterminazione, dignità).

Approfondimenti 30.09.2019

Il diritto d'autore nell'era digitale: nuove esigenze di tutela di fronte alle recenti evoluzioni tecnologiche

di Leggi dopo

L'evoluzione delle tecnologie digitali ed in particolare l'avvento ed il successivo sviluppo di Internet sono stati i fattori determinanti del cambiamento delle modalità di creazione, produzione, distribuzione e sfruttamento dei contenuti creativi. I rapidi mutamenti della rete hanno comportato la nascita di nuove esigenze di protezione per autori ed artisti, sempre meno tutelati nel corso...

Approfondimenti 19.09.2019

Sport e minore età: l'illecito sportivo tra principi generali e regole di settore

di Leggi dopo

Sport e minori: si tratta di termini dotati di una forte carica di empatia richiamando entrambi valori socialmente apprezzati ed accettati perché pacificamente considerati positivi, dotati ambedue di particolare forza persuasiva e dei quali è fuori discussione la esigenza di tutela.

Note 11.09.2019

L'utente chiama, Amazon (non) risponde: la Corte di Giustizia, il formalisme du bouton e la dataveillance al tempo...

di Leggi dopo

Intervenendo in tema di rapporti B2c, la Prima sezione della Corte di Giustizia ha chiarito i termini dell'obbligo comunicativo del professionista, riducendone la portata. L'A., ricostruendo le rationes sottese a tale pronuncia, evidenzia le criticità della stessa, analizzando le peculiarità dell'ambiente digitale e la necessità di rimeditazione dell'attuale assetto regolativo del settore.

Approfondimenti 28.08.2019

Il futuro del Copyright nel Mercato Unico Digitale: l'arduo contemperamento di interessi nella Direttiva 2019/790

di Leggi dopo

Il presente lavoro è incentrato sulla disamina delle criticità applicative ed interpretative delle disposizioni più “problematiche” contenute nella Direttiva 2019/790 sul copyright nel quadro della strategia europea del mercato unico digitale....

Note 21.08.2019

Azione di contraffazione e domanda di retroversione degli utili ex art. 125, comma 3, c.p.i.

di Leggi dopo

Tra le sanzioni contemplate per la violazione dei diritti di proprietà industriale, la condanna alla retroversione degli utili generati dalla vendita del prodotto contraffatto, prevista dall'art. 125, comma 3, c.p.i., deve essere ricondotta nell'ambito della responsabilità risarcitoria per fatto illecito, non potendo quindi prescindersi dall'accertamento dello stato di colpevolezza in capo all...

Editoriali 29.07.2019

Le Sezioni Unite sul diritto all’oblio

di Leggi dopo

Il diritto all’oblio, oggi di rinnovato interesse, è stato oggetto di un’attesa decisione delle Sezioni Unite, recentemente depositata. In questa Rivista avevo commentato l’ordinanza di rimessione n. 28084/2018 e al mio precedente scritto rinvio per ulteriori considerazioni.

Pagine