Obbligazioni e contratti

Direttori di area:
Cons. Cosimo D'Arrigo, Prof. Raffaele Di Raimo, Prof. Marcello Maggiolo


Comitato editoriale:
Matteo Ceolin, Carlo Mignone, Elisabetta Posmon, Stefania Stanca

Approfondimenti 23.03.2015

Appalto e compravendita di cosa futura: i criteri distintivi

di Leggi dopo

A livello teorico le fattispecie dell’appalto e della compravendita di cosa futura risultano all’apparenza di facile riconoscibilità sia sotto il profilo funzionale, sia in relazione alla struttura negoziale in quanto riconducibili a contratti tipici e nominati che trovano un’esauriente e analitica descrizione nel Codice civile. Il primo si inquadra tra i contratti consensuali a efficacia...

Approfondimenti 11.02.2015

I rimedi caducatori, risarcitori e restitutori nei giudizi relativi ai preliminari di compravendita immobiliare

di Leggi dopo

L’analisi dei rimedi apprestati dall’ordinamento alla parte che intenda sciogliersi dal vincolo negoziale, assunto con la stipula di un preliminare di vendita immobiliare, in ragione dell’inadempimento imputabile alla controparte, non può prescindere da una lettura sistematica dell’art. 1453 c.c., in combinato disposto con l’art. 1385 c.c. Infatti, solo da un’attenta e coordinata esegesi delle...

Approfondimenti 09.01.2015

Le clausole di mediazione nei contratti dei consumatori alla luce del d.lgs. n. 28 del 2010 riformato

di Leggi dopo

Nel contesto della più generale disciplina della procedura di mediazione, il d.lgs. n. 28 del 2010 ha inteso introdurre alcune disposizioni relative alla validità e agli effetti di una clausola contrattuale, in ragione della quale le parti si impegnano reciprocamente ad esperire un tentativo di mediazione in caso di controversia insorta tra le stesse, relativamente all’esecuzione e all...

Approfondimenti 30.12.2014

Riduzione della penale e integrazione del contratto

di Leggi dopo

L’orientamento giurisprudenziale che afferma il potere del giudice di ridurre d’ufficio l’importo della clausola penale appare ormai consolidato, a partire dal leading case risolto dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 10511 del 24 settembre 1999. È vero che vi furono, anche in seguito, delle sentenze di orientamento diverso, ma la decisiva pronuncia a Sezioni Unite n. 18128 del 2005 e...

Approfondimenti 07.11.2014

La circolazione della clausola compromissoria nella cessione del credito e del contratto

di Leggi dopo

Particolarmente vivo, negli ultimi tempi, si presenta il dibattito sulla sorte che subisce la clausola compromissoria là dove il contratto a cui essa è apposta sia ceduto a terzi oppure si oggetto di una particolare imputazione soggettiva degli effetti. Dibattito che è alimentato dai numerosi contributi pubblicati nell’ultimo decennio e dai significativi mutamenti giurisprudenziali, che tendono...

Approfondimenti 25.09.2014

Sull’esercitabilità da parte del mandante senza rappresentanza delle azioni contrattuali scaturenti dal negozio...

di Leggi dopo

Il mandatario che agisce in proprio nome si obbliga direttamente nei confronti del terzo, come se l'affare fosse suo proprio. A quanto pare, l'agire in nome proprio compromette unicamente il mandatario, perfino se il terzo apprenda l'esistenza della macchinazione del mandante....

Approfondimenti 15.09.2014

Appunti sul preliminare del preliminare

di Leggi dopo

Con una recente ordinanza interlocutoria, del 12 marzo 2014, n. 5779, la seconda sezione civile della Corte di Cassazione ha chiesto al Primo presidente di valutare l’opportunità di sottoporre alle Sezioni Unite la questione da tempo dibattuta tanto in dottrina che in giurisprudenza e già affrontata anche dalla Suprema Corte delpreliminare di preliminaree cioè di quel contratto che ...

Approfondimenti 10.09.2014

Brevi note in tema di preliminare di preliminare (aspettando le Sezioni Unite della Corte di Cassazione)

di Leggi dopo

La controversa figura del preliminare del preliminare sarà sottoposta tra breve all’esame delle Sezioni Unite della Corte di Cassazione che dovranno pronunciarsi su taluni profili specificati nell’ordinanza di rimessione. L’A., superando il dualismo preliminare/definitivo, ravvisa in tale figura una fattispecie a formazione progressiva in cui l’obbligo di stipulare il secondo preliminare è...

Pagine