Note

Note 07.01.2022

Sull'esito del giudizio di opposizione all'esecuzione in caso di sopravvenuta caducazione del titolo esecutivo...

di Leggi dopo

In caso di esecuzione forzata intrapresa sulla base di un titolo giudiziale non definitivo, la sopravvenuta caducazione del titolo per effetto di una pronuncia del giudice della cognizione determina che il giudizio di opposizione all'esecuzione si debba concludere non con l'accoglimento dell'opposizione, bensì con una pronuncia di cessazione della materia del contendere, sicché il giudice di...

Note 03.01.2022

L'ordine di esibizione ed il diritto del cliente ad ottenere copia della documentazione bancaria

di Leggi dopo

Il diritto spettante al cliente, a colui che gli succede a qualunque titolo o che subentra nell'amministrazione dei suoi beni, ad ottenere, a proprie spese, copia della documentazione inerente a singole operazioni poste in essere negli ultimi dieci anni, ivi compresi gli estratti conto, sancito dal d.lgs. 1° settembre 1993, n. 385, art. 119, comma 4, recante il testo unico delle leggi in...

Note 31.12.2021

I confini della tutela consumeristica europea: tra oggetto contrattuale e simmetria informativa

di Leggi dopo

L'art. 4, §2, della direttiva 93/13/CEE del Consiglio, del 5 aprile 1993, concernente le clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori, deve essere interpretato nel senso che le clausole del contratto di mutuo che prevedono che i rimborsi a scadenze fisse siano imputati prioritariamente agli interessi e che prevedono, al fine di liquidare il saldo del conto, l'estensione della...

Note 22.12.2021

Libertà di informazione e deindexing nel caso Biancardi c. Italia

di GRATIS PER 10 GIORNI

Non viola l'art. 10 CEDU la pronuncia resa dall'autorità giudiziaria italiana, che ha considerato il ricorrente, editore di un giornale online, responsabile per aver violato il diritto vantato da V.X. alla tutela della sua reputazione in quanto ha consentito la permanenza su internet dell'articolo impugnato che lo riguarda per un considerevole lasso di tempo, non procedendo alla sua...

Note 20.12.2021

L'indennizzo derivante dagli infortuni mortali è cumulabile con il risarcimento dei danni da polizza di...

di Leggi dopo

La polizza contro gli eventi mortali è riconducibile al tipo negoziale dell'assicurazione sulla vita se soddisfa l'interesse del contraente ad attribuire, in caso di decesso derivato da infortunio, un capitale o una rendita al soggetto designato come beneficiario. In tal caso non si applica la disciplina delle assicurazioni del ramo danni e la “compensatio lucri cum damno”.

Note 16.12.2021

La Corte costituzionale si pronuncia sulla decorrenza dei termini per l'impugnazione del riconoscimento per difetto...

di Leggi dopo

È costituzionalmente illegittimo, per violazione dell'art. 3 Cost., l'art. 263, comma 3, c.c., come modificato dall'art. 28, comma 1, d.lgs. 28 dicembre 2013, n. 154 (Revisione delle disposizioni vigenti in materia di filiazione, a norma dell'articolo 2 della legge 10 dicembre 2012, n. 219), nella parte in cui non prevede che, per l'autore del riconoscimento, il termine annuale per proporre l...

Note 15.12.2021

L'imparzialità degli arbitri secondo la CEDU

di Leggi dopo

Il diritto di accesso alla giustizia di cui all'art. 6 CEDU non impedisce l'esistenza di tribunali arbitrali al fine di comporre determinate controversie patrimoniali tra individui....

Note 13.12.2021

Effetti processuali della fusione di società vista (di nuovo) quale evento estintivo-successorio

di Leggi dopo

La fusione per incorporazione estingue la società incorporata, che non può dunque iniziare un giudizio in persona del suo ex amministratore, ferma restando la facoltà per la società incorporante di spiegare intervento volontario in corso di causa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 105 c.p.c.; nondimeno, ove la fusione intervenga in corso di causa, non si determina l'interruzione del processo...

Pagine