Note

Note 24.03.2021

La inammissibilità del recesso ad nutum da S.r.l. con termine di durata molto lungo

di Leggi dopo

Non è possibile applicare alle società a responsabilità limitata la disciplina del recesso ad nutum prevista dall'art. 2285 c.c. per le società di persone né equiparare le società di capitali con termine di durata molto lungo alle società contratte a tempo indeterminato.

Note 23.03.2021

La Corte di Cassazione fornisce al giudice le istruzioni per la liquidazione del danno alla salute

di Leggi dopo

Il giudice di merito, quando procede alla liquidazione del danno alla salute,deve accertare l'esistenza dell'eventuale concorso del danno dinamico-relazionale e di quello morale. Laddove quest'ultimo risulti, l'interprete determinerà il quantum risarcitorio applicando integralmente le tabelle del Tribunale di Milano, che prevedono la liquidazione di entrambe le voci del danno, sebbene con l...

Note 19.03.2021

Il decreto di trasferimento libera il bene dai gravami con efficacia immediata: il dictum delle Sezioni Unite

di Leggi dopo

Nel procedimento di espropriazione e vendita forzata immobiliare, il decreto di trasferimento del bene, recante l'ordine di cancellazione dei gravami sul medesimo – tra cui i pignoramenti e le ipoteche – determina il trasferimento del diritto oggetto della procedura espropriativa libero da quei pesi e quindi la contestuale estinzione dei medesimi vincoli, dei quali il Conservatore dei registri...

Note 18.03.2021

Il c.d. “bird strike” fra colpa e responsabilità oggettiva

di Leggi dopo

Posto che le tariffe aeroportuali hanno natura di tributi e non di corrispettivi privati, tra il gestore aeroportuale e il vettore aereo non si instaura un rapporto contrattuale, sicché di eventuali danni patiti dal vettore il gestore risponderà a titolo di responsabilità extracontrattuale.

Note 16.03.2021

I giudici di pace al vaglio della corte di giustizia: diritto alle ferie retribuite o apertura verso la subordinazione?

di Leggi dopo

L'art. 7, §1, della direttiva 2003/88/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 4 novembre 2003, concernente taluni aspetti dell'organizzazione dell'orario di lavoro, e l'art. 31, §2, della Cartadei diritti fondamentali dell'Unione europea devono essere interpretati nel senso che un giudice di pace che, nell'ambito delle sue funzioni, svolge prestazioni reali ed effettive, che non sono né...

Note 12.03.2021

Gli effetti della nullità della costituzione di un diritto di uso esclusivo su parti comuni dell'edificio condominiale

di Leggi dopo

La pattuizione avente ad oggetto l'attribuzione del cd “diritto reale di uso esclusivo” su una porzione di cortile condominiale, costituente, come tale, parte comune dell'edificio, mirando alla creazione di una figura atipica di diritto reale limitato, idoneo ad incidere, privandolo di concreto contenuto, sul nucleo essenziale del diritto dei condomini di uso paritario della cosa comune sancito...

Note 10.03.2021

Incarichi a soggetti esterni e modi di conferimento. Il caso del Coordinatore dell'Avvocatura regionale

di Leggi dopo

La qualificazione dell'Avvocatura regionale quale “ufficio di diretta collaborazione del Presidente della Giunta” operata da una legge regionale non vale a consentire una nomina discrezionale (rectius fiduciaria) del Coordinatore di questo organo....

Note 08.03.2021

La costituzione del pegno sulle quote di s.r.l. e l'iscrizione nel registro delle imprese

di Leggi dopo

Le quote di società a responsabilità limitata, che non possono essere formate da titoli azionari e perciò non sono beni mobili, rappresentano la «partecipazione» dei soci al contratto sociale e allo svolgimento dell'impresa che da questo promana, esulando dall'ambito dei semplici diritti di credito; ne consegue che la costituzione in pegno di dette quote è soggetta alla regola residuale dell...

Pagine