Società e concorrenza

Direttori di area:
Pres. Roberto Chieppa, Prof. Michele Perrino, Dott. Guido Romano, Prof. Massimo Rubino De Ritis


Comitato editoriale:
Dario Buzzelli, Emanuela Fusco

Note 28.11.2019

Recesso nella s.r.l. e applicabilità della disciplina prevista per la s.p.a. nel silenzio dell'atto costitutivo o...

di Leggi dopo

Nella s.r.l. con durata limitata nel tempo, al recesso del socio esercitato dopo la trasformazione della società in s.p.a., non può applicarsi in via analogica la disciplina di cui all'art 2437-bis c.c. dettata per la sp.a., stante la diversità dei due schemi societari e la prevalenza del diritto al disinvestimento dei soci di minoranza rispetto alla esigenza della stabilità del vincolo...

Approfondimenti 21.11.2019

Decadenza del sindaco e provvedimento di urgenza

di Leggi dopo

La dichiarazione di decadenza di un sindaco effettivo ai sensi dell'art. 2399 c.c., specie per una delle cause di elegibbilità di cui al secondo comma, fermo nel nostro ordinamento giuridico il riconoscimento della legittimazione del sindaco decaduto a ricorrere al giudice di merito, può divenire oggetto anche di un provvedimento inibitorio preventivo e preassembleare?

Articoli 18.11.2019

Clausole di rinnovo automatico del patto parasociale: un primo arresto della giurisprudenza

di Leggi dopo

Nei patti parasociali con termine di durata non superiore ai cinque anni deve considerarsi nulla la previsione di un tacito ed automatico rinnovo correlato alla mancata disdetta entro un anno dalla scadenza. Infatti, sebbene non possa essere escluso in tesi che la rinnovazione del patto parasociale avvenga sulla base di una manifestazione tacita in mancanza di un espresso atto di disdetta con...

Note 15.11.2019

L'eccessiva durata della società per azioni

di Leggi dopo

La clausola contenuta nello statuto di una s.p.a non quotata che stabilisce un termine di durata eccessivamente lungo, nello specifico fissato all'anno 2100, è soggetta alla disciplina inderogabile dettata per le società costituite a tempo indeterminato che consente il recesso ad nutum con un preavviso di almeno 180 giorni. L'intervenuta modifica statutaria del termine è ininfluente, in quanto...

Articoli 24.10.2019

La speciale crisiologia delle società a (controllo) pubblico

di Leggi dopo

Queste pagine sono animate da un obiettivo: Commentare il recente documento elaborato dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili sulla crisi delle società a controllo pubblico, in un contesto sistemico e più coerente con gli obiettivi privatistici e pubblicistici perseguiti da queste speciali società, regolamentate nell'attività esercitata. Attraverso questa...

Note 14.10.2019

La postergazione legale dei finanziamenti erogati da terzi collegati al socio

di Leggi dopo

In tema di postergazione legale dei finanziamenti dei soci, l'art. 2467 c.c. (e così pure l'art. 2497-quinquies c.c.) esprime un principio generale del diritto dell'impresa, come tale applicabile a tutte le situazioni nelle quali il finanziatore si trovi in una relazione tale con il socio della società sovvenzionata, da permettergli di beneficiare di asimmetrie informative rispetto ai normali...

Approfondimenti 11.10.2019

Sul ravvicinamento delle legislazioni degli stati membri in materia di marchi d'impresa e adeguamento della normativa

di Leggi dopo

Con la legge di delegazione 25 ottobre 2017, n. 163, al Governo è stato affidato il compito di adottare i decreti legislativi di attuazione di diverse direttive, tra cui la direttiva (UE) 2015/2436, e del Regolamento (UE) 2015/2424 che modifica il regolamento sul marchio comunitario (Regolamento CE n. 207/2009), e che è stato pubblicato con le modifiche aggiornate come Regolamento UE n. 1001...

Articoli 10.10.2019

La postergazione del finanziamento dei soci

di Leggi dopo

L'art. 2467 c.c., introdotto con la riforma del diritto societario del 2003, disciplina i finanziamenti “anomali” dei soci di società a responsabilità limitata, disponendo, nella sua attuale formulazione in vigore fino al 14 agosto 2020, che il rimborso dei finanziamenti dei soci a favore della società è postergato rispetto alla soddisfazione degli altri creditori e, se avvenuto nell'anno...

Pagine