Arbitrato e processo civile

Direttori di area:
Prof. Andrea Carlevaris, Dott.ssa Rosaria Giordano, Prof. Andrea Panzarola


Comitato editoriale:
Marco Farina, Aniello Merone, Roberta Metafora

Articoli 29.09.2015

Il nuovo art. 164-bis disp. att. c.p.c. e l’infruttuosità della esecuzione

di Leggi dopo

Il decreto legge del 12 settembre 2014, n. 132 – come convertito con la legge 10 novembre 2014, n. 162 – si compone di 7 capi volti all’introduzione ovvero alla rimodulazione di istituti e meccanismi tra loro eterogenei per la c.d. “degiurisdizionalizzazione” del contenzioso civile, resi operativi sin dall’entrata in vigore del testo normativo, fissata, salvo specifiche e diverse previsioni,...

Articoli 18.09.2015

L’incompatibilità nel giudizio di opposizione nel rito fornero

di Leggi dopo

La pronuncia della Cassazione n. 19674 del 2014 presenta profili di notevole rilievo, rappresentando la prima esplicita ed inequivoca indicazione, in sede di legittimità, in ordine alla questione dell’incompatibilità tra il giudice titolare dell’impugnativa di licenziamento, incardinato ai sensi dell’art. 1, comma 48, l. n. 92 del 2012 (cd. legge Fornero) e quello del successivo procedimento di...

Articoli 01.09.2015

I nuovi limiti alla pignorabilità di stipendi e pensioni risultanti dal d.l. n. 83 del 2015

di Leggi dopo

L’art. 13 del d.l. n. 83 del 27 giugno 2015 (provvedimento normativo, quest’ultimo, la cui conversione in legge è stata approvata in data 5 agosto 2015) ha introdotto significative novità in tema pignoramento di stipendi e pensioni, disciplinando anche il tema, fino ad ora non espressamente normato, della pignorabilità delle somme rinvenienti da crediti retributivi e pensionistici, confluite su...

Articoli 26.05.2015

Brevi osservazioni in merito all’appellabilità dell’ordinanza di rigetto conclusiva del procedimento sommario di...

di Leggi dopo

Il procedimento sommario di cognizione, introdotto con l. n. 69 del 2009 e collocato agli artt. 702-bis, ter e quater, c.p.c., costituisce uno dei più recenti sforzi del Legislatore, volti a ridurre i tempi di definizione dei procedimenti civili.

Articoli 21.05.2015

Valore delle indicazioni presenti sul fascicolo informatico e rimessioni in termini

di Leggi dopo

Nel caso di omessa indicazione della nuova udienza sulla copertina del fascicolo informatico, essendo quest’ultimo nel processo civile telematico fonte privilegiata di informazione per i difensori, si determina un legittimo affidamento in ordine alla non adozione del provvedimento di fissazione d’udienza da parte del giudice all’esito della camera di consiglio e tale affidamento costituisca...

Articoli 13.05.2015

Riflessioni (giurisprudenziali) sull’opposizione alla convalida di sfratto e sull’ammissibilità delle domande nuove e...

di Leggi dopo

Con gli artt. 657 ss. c.p.c. il legislatore ha predisposto il modello processuale speciale applicabile alla materia locatizia....

Articoli 02.03.2015

Dichiarazioni scritte e testimonianza scritta nel processo civile

di Leggi dopo

Antecedentemente all’introduzione, nel sistema processualcivilistico dell’art. 257-bis c.p.c., ad opera della l. n. 69 del 2009, la questione del valore probatorio di dichiarazioni scritte recanti attestazioni sui fatti di causa, provenienti da soggetti terzi, eventualmente acquisite agli atti di causa mediante le produzioni documentali di parte, andava risolta alla stregua della disciplina...

Articoli 27.02.2015

Il “diritto di aver torto” e gli oneri economici a carico del soccombente nel processo

di Leggi dopo

Il recente decreto legge 12 settembre 2014, n. 132, convertito con modificazioni in legge 10 novembre 2014, n. 162, è intervenuto sulla disciplina delle spese processuali (circoscrivendo le ipotesi di compensazione) e su quella degli interessi di mora dovuti a seguito della proposizione della domanda giudiziale (ora assai più elevati), così in sostanza incidendo – sia pure in maniera indiretta ...

Pagine