Crisi d'impresa

Direttori di area:
Prof.ssa Pasqualina Farina, Avv. Giuseppina Ivone, Prof. Daniele Vattermoli


Comitato editoriale:
Soraya Barati, Camilla Bolognini, Marco Conforto, Clarisa L. Ganigian

Approfondimenti 16.12.2014

Un approccio di analisi economica del diritto sulla crisi d’impresa: l’absolute priority rule statunitense e le sue...

di Leggi dopo

Lo sforzo che si intende compiere con questa ricerca interdisciplinare di diritto ed economia va necessariamente oltre l’attività del giurista puro, per essere condotta secondo l’orizzonte applicativo del giuseconomista nell’auspicato virtuoso tentativo di impiantare l’analisi economica al diritto sulla crisi d’impresa.

Approfondimenti 13.10.2014

La figura dell'amministratore giudiziario di società sequestrate per la confisca

di Leggi dopo

La figura dell’amministratore giudiziario delle società sequestrate per la confisca, se è vero che non ha ancora trovato alcun riconoscimento negli addetti ai lavori, magistrati e professionisti chiamati a svolgerne le funzioni, è altrettanto, però, vero che né la giurisprudenza e né i giudici delegati sollecitati dagli amministratori giudiziari hanno mai dato convincenti argomentazioni al...

Approfondimenti 10.10.2014

Sentenza dichiarativa di fallimento e reclamo tardivo del fallito ex art. 327, comma 2, c.p.c.

di Leggi dopo

Va ritenuta l'applicabilità al reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento dell’art. 327 c.p.c., comma 2, per il rispetto del principio del contraddittorio, e va considerato se si versi in un caso di notificazione inesistente o nulla, atteso che, nel primo, si presume iuris tantum la mancata conoscenza del processo, spettando alla controparte la prova contraria, mentre, nel secondo...

Approfondimenti 28.07.2014

Autorizzazione del giudice delegato al curatore e fallimento in estensione: soluzioni semplificanti dalla Corte

di Leggi dopo

La sentenza della Corte di cassazione n. 12947 del 9 giugno 2014 si segnala per aver coniugato la disciplina delle autorizzazioni che il giudice delegato deve concedere al curatore ai sensi del n. 6 art. 25 l. fall. (nella specie, a richiedere il fallimento in estensione al socio illimitatamente responsabile) con l’esigenza di assicurare equilibrio tra gli organi del fallimento (come riformato...

Approfondimenti 08.07.2014

“Gli accordi di ristrutturazione dei debiti”. Profili di concorsualità e riflessioni sulla figura del professionista...

di Leggi dopo

Il presente lavoro analizza la disciplina degli accordi di ristrutturazione ex articolo 182-bis l. fall., introdotti nel 2005, attraverso l'approfondimento del dibattito che, da un lato, li ascrive a fattispecie negoziali e, dall’altro, li include tra le procedure concorsuali. Ci si sofferma inoltre sulla figura del professionista attestatore, pure con utili spunti comparatistici e con una...

Approfondimenti 03.07.2014

La crisi d'impresa

di Leggi dopo

“L’impresa” e "la crisi" o meglio, "la disciplina" o, meglio ancora, "il diritto della (o delle) crisi" rappresentano un tema vastissimo, che necessita di una puntuale disamina di argomenti quali il rapporto fra impresa e disciplina (o diritto) della crisi, il ruolo che l’impresa giuoca nelle procedure in cui si articola il diritto della crisi, cioè (soprattutto) nelle procedure concorsuali, il...

Approfondimenti 20.06.2014

Una lettura meditata della sentenza delle sezioni unite n. 1521 del 2013: ulteriori riflessioni in tema di concordato...

di Leggi dopo

L’arrêt delle Sezioni Unite, che corrisponde al lodevole intento di comporre le diverse e contrastanti ‘letture’ cui è stata assoggettata finora la disciplina in punto di concordato preventivo, contiene interessanti spunti, peraltro già adeguatamente colti ed evidenziati con diffuse e articolate argomentazioni e comunque passibili certamente di più ampi e compiuti sviluppi sul piano sistematico...

Approfondimenti 28.05.2014

Il conferimento degli incarichi professionali nel concordato in continuità aziendale

di Leggi dopo

Il tema del conferimento degli incarichi professionali e del pagamento del compenso pattuito con il professionista assume usualmente ampia rilevanza nei concordati sorretti da piani di cui all’articolo 186-bis l. fall., e ciò in quanto la presenza di una azienda in esercizio richiede di regola un maggior apporto di collaborazioni professionali nelle varie situazioni in cui ciò può rendersi...

Pagine