Società e concorrenza

Direttori di area:
Pres. Roberto Chieppa, Prof. Michele Perrino, Dott. Guido Romano, Prof. Massimo Rubino De Ritis


Comitato editoriale:
Dario Buzzelli, Emanuela Fusco

Note 21.06.2022

Contraffazione indiretta di brevetto industriale: ricostruzione della fattispecie e liquidazione del danno

di Leggi dopo

Tribunale Venezia,

In tema di proprietà industriale, sussiste contraffazione indiretta (o contributory infringement) nell'ipotesi di utilizzo e pubblicizzazione degli insegnamenti brevettuali idonei a mettere in condizione il lettore di realizzare l'invenzione protetta dal brevetto....

Note 17.06.2022

La circolazione mortis causa della quota di s.r.l. tra accettazione dell'eredità e nomina del rappresentante comune

di Leggi dopo

Tribunale Napoli

Nell'ipotesi in cui non si sia addivenuti, per qualsiasi causa, allo scioglimento della comunione sulla quota di s.r.l. o lo scioglimento di detta comunione non sia stato provato, ai comproprietari è precluso l'esercizio in forma individuale dei diritti sociali. Di conseguenza, le prerogative connesse allo status di socio – qualifica attribuibile non al singolo, ma alla collettività dei...

Note 26.04.2022

L'amministrazione di una società semplice affidata ad un “non socio”

di , Leggi dopo

Tribunale di Roma

È da ritenersi ammissibile l'iscrizione presso il Registro delle Imprese - nell'ambito della società semplice - della nomina di una persona fisica quale amministratore estraneo alla compagine sociale, condizionatamente all'inesistenza di patti di esclusione o limitazione della responsabilità dei soci.

Note 07.02.2022

Responsabilità da attività di direzione e coordinamento, socio pubblico e socio tiranno: a margine di una Cassazione...

di Leggi dopo

Cass. Civ. – Sez. III – 1° giugno 2021, n. 15276

L'esercizio, da parte del socio (pubblico) di maggioranza, del diritto di voto relativo all'approvazione del bilancio non integra, al tempo stesso, anche esercizio abusivo dell'attività di direzione e coordinamento ex art. 2497, comma 1, c.c.

Note 31.01.2022

Nullità parziale delle fideiussioni “omnibus” redatte secondo lo schema ABI

di Leggi dopo

Cass. Civ., SS. UU., 30 dicembre 2021, n. 41994

I contratti di fideiussione a valle di intese dichiarate parzialmente nulle dall'Autorità Garante, in relazione alle sole clausole contrastanti con gli artt. 2, comma 2, lett. a) della legge n. 287/1990 e 101 del Trattato sul funzionamento dell'Unione Europea, sono parzialmente nulli, ai sensi dell'art. 2, comma 3, della stessa legge n. 287/21990 e dell'art. 1419 cod. civ., in relazione alle...

Note 17.01.2022

Il carattere conservativo della sospensione in via cautelare delle delibere assembleari di esclusione del socio dalla...

di Leggi dopo

L'ordinanza cautelare di sospensione della delibera assembleare di esclusione del socio dalla compagine sociale di una s.n.c. ex art. 2287, comma 2 c.c. ha natura conservativa, e non invece anticipatoria. Di talché, l'eventuale omessa instaurazione del giudizio di primo grado nel termine perentoriamente previsto dal Legislatore, così come l'estinzione dello stesso, comportano la caducazione...

Note 13.12.2021

Effetti processuali della fusione di società vista (di nuovo) quale evento estintivo-successorio

di Leggi dopo

La fusione per incorporazione estingue la società incorporata, che non può dunque iniziare un giudizio in persona del suo ex amministratore, ferma restando la facoltà per la società incorporante di spiegare intervento volontario in corso di causa, ai sensi e per gli effetti dell'art. 105 c.p.c.; nondimeno, ove la fusione intervenga in corso di causa, non si determina l'interruzione del processo...

Note 03.09.2021

Sulla natura e sul contenuto della deliberazione assembleare di autorizzazione alla proposizione della azione di...

di Leggi dopo

L'ampiezza dei poteri spettanti agli amministratori, quanto alla individuazione delle condotte illecite da denunciare con l'azione di responsabilità, dipende dalle concrete determinazioni dell'assemblea, giacché è quest'ultima a definire, col proprio deliberato, la legittimazione processuale del soggetto che deve agire in giudizio in nome e per conto della società. Ciò non significa però che,...

Pagine