Società e concorrenza

Direttori di area:
Pres. Roberto Chieppa, Prof. Michele Perrino, Dott. Guido Romano, Prof. Massimo Rubino De Ritis


Comitato editoriale:
Dario Buzzelli, Emanuela Fusco

Note 03.11.2015

Osservazioni in tema di responsabilità dell’organo gestorio e quantificazione del danno in assenza di scritture...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI NAPOLI - sez. III - 25 giugno 2015  -  Nell’ambito dell’azione di responsabilità nei confronti dell’amministratore di società a responsabilità limitata esperita dalla Curatela fallimentare, i danni, in mancanza delle scritture contabili, devono essere quantificati in via equitativa ex art. 1226 c.c.

Note 06.10.2015

Decorrenza dei termini di impugnazione delle delibere di società a responsabilità limitata inerenti ad operazioni sul...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI S. MARIA CAPUA VETERE - sez. III - 11 febbraio 2014, n. 468  -  In tema di società a responsabilità limitata, il termine per l’impugnazione delle delibere relative ad operazioni sul capitale, qualunque sia il vizio fatto valere (nullità o annullabilità), è di novanta giorni dalla trascrizione nel libro delle decisioni dei soci, nonché, in forza del rinvio operato dall’art. 2479-ter...

Note 26.08.2015

La Cassazione torna sul tema della tutelabilità del marchio “debole” e della sua interferenza con il fenomeno del c.d...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 2 febbraio 2015, n. 1861 (sent.) - La qualificazione del segno distintivo come marchio debole non ne impedisce la tutela nei confronti della contraffazione, in presenza dell’adozione di mere varianti formali, inidonee ad escludere il rischio di confusione rispetto al nucleo del marchio imitato cui è affidata la funzione descrittiva....

Note 23.06.2015

La tutela dell’apporto inventivo dello studente laureando nel brevetto poi registrato dalla propria Università

di Leggi dopo

CORTE APP. MILANO - sez. I - 23 dicembre 2014 (sent.)  -  L’opera prestata dallo studente che svolge attività di ricerca sperimentale ai fini della redazione della tesi di laurea, sotto la supervisione del relatore e con l’ausilio di altri docenti, costituisce apporto inventivo allorquando, attraverso tale lavoro, si ottengano dei risultati inattesi suscettibili di registrazione per brevetto di...

Note 20.04.2015

Garanzie del venditore nella compravendita di partecipazioni sociali

di , , Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. II - 24 luglio 2014, n. 16963  -  Nella vendita di partecipazioni sociali, la clausola con la quale il venditore si impegna a tenere indenne il compratore dalle sopravvenienze passive nel patrimonio della società ha ad oggetto una prestazione accessoria e non rientra, quindi, nella garanzia di cui all'art. 1497 c.c., che attiene, invece, alle qualità intrinseche della cosa,...

Note 19.01.2015

Il boicottaggio (economico) c.d. secondario, i suoi elementi costitutivi e il suo inquadramento sistematico rispetto...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI MILANO - SEZ. SPEC. IN MATERIA DI IMPRESA “Sezione feriale” - 11 agosto 2014 (ord.); TRIBUNALE DI MILANO - SEZ. SPEC. IN MATERIA DI IMPRESA “A” CIVILE - 9 luglio 2014 (ord.)  -  La condotta denunciata da una società siciliana nella prima fase del giudizio cautelare innanzi al Tribunale di Milano, sussumibile nella fattispecie astratta di boicottaggio economico secondario, è...

Note 23.12.2014

Il termine di prescrizione degli impegni di garanzia e indennizzo nel trasferimento di partecipazioni societarie

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. II - 24 luglio 2014, n. 16963  -  In tema di cessione delle partecipazioni sociali, le clausole con le quali il venditore assuma l’impegno di tenere indenne l’acquirente dal rischio connesso al verificarsi, successivamente alla conclusione del contratto, di perdite o sopravvenienze passive della società hanno a oggetto obbligazioni accessorie al trasferimento del diritto...

Note 15.12.2014

L’azione di responsabilità nei confronti dell’amministratore di fatto

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI SANTA MARIA CAPUA VETERE – sez. III – 28 febbraio 2014 – n. 693  -  Le norme che disciplinano la responsabilità degli amministratori delle società di capitali sono applicabili anche a coloro i quali, come amministratori di fatto, si siano ingeriti nella gestione sociale in assenza di una qualsivoglia investitura da parte della società, purché le funzioni gestorie svolte abbiano...

Pagine