Obbligazioni e contratti

Direttori di area:
Cons. Cosimo D'Arrigo, Prof. Raffaele Di Raimo, Prof. Marcello Maggiolo


Comitato editoriale:
Matteo Ceolin, Carlo Mignone, Elisabetta Posmon, Stefania Stanca

Note 22.05.2014

Contratto preliminare di compravendita e condizione sospensiva

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. II - 12 febbraio 2014, n. 3207  -  La controversia vede come protagonisti gli eredi del promissario venditore ed il promissario acquirente il quale domanda la risoluzione del preliminare di compravendita a seguito dell'alienazione del terreno oggetto del contratto da parte dei medesimi ed il risarcimento del danno. Era stato pattuito che l'efficacia del preliminare fosse...

Note 09.03.2014

Ermeneutica contrattuale, donazione con riserva d’usufrutto e rinuncia all’usufrutto

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. II – 10 gennaio 2013, n. 482  -  La Suprema Corte, ancora una volta, conferma i “principi” del gradualismo e di gerarchia delle regole d’interpretazione del contratto; in base ad essi, solo se l’interpretazione letterale non consente di attribuire un significato chiaro al contratto, deve farsi ricorso ai canoni ermeneutici successivi. La pronuncia non coglie l’occasione per...

Note 07.03.2014

Problematicità della distinzione tra modifica e novazione. Insufficienza della riproposizione astratta e tautologica...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. lav. - 19 dicembre 2013, n. 28446...

Note 26.02.2014

Autorizzazione specifica e predeterminazione del contenuto del contratto con se stesso: la confusione della...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. VI-2 - ordinanza 4 novembre 2013, n. 24674  -  In tema di contratto con se stesso il commento pone in rilievo la necessità di operare un distinguo tra le due condizioni contemplate dall’art. 1395 c.c. contrariamente a quanto espresso dalla Cassazione, la quale tende ad assorbire la predeterminazione del contenuto nell’autorizzazione specifica, nonché ad incentrare la tutela...

Note 26.02.2014

Obbligazione tributaria solidale e sentenza favorevole a uno dei condebitori

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. trib. – 20 novembre 2013, n. 26008  -  La Corte di Cassazione, mediante la sentenza qui annotata, ha chiarito che, nell’ambito della solidarietà tributaria, il debitore ha diritto di opporre all’Amministrazione la sentenza ottenuta dall’altro condebitore, ex art. 1306 c.c., con l’unico limite costituito nel giudicato inteso in senso tecnico eventualmente già intervenuto a suo...

Note 08.01.2014

Pactum de non petendo: natura e rapporti con le obbligazioni cui esso accede

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI LATINA – sez. II – 17 ottobre 2013  -  Il pactum de non petendo costituisce un negozio ad efficacia reale che determina l’incoercibilità e l’inesigibilità di un diritto di credito, ma ha pur sempre natura relativa, restando impregiudicato il diritto di azione del creditore nei confronti di un eventuale coobbligato, che non sia stato parte di detta pattuizione.

Note 05.01.2014

La rinunzia negoziale ai canoni di locazione in caso di modificazione soggettiva del contratto di locazione

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 11 dicembre 2013, n. 27753  -  La natura negoziale della rinunzia, quale atto abdicativo, postula che il diritto di credito si estingue conformemente alla volontà remissoria e nei limiti da questa fissati, presupponendo, logicamente e temporalmente, la consapevolezza, nel creditore, dell'esistenza dell’altrui debito: pertanto, qualora si ravvisi una situazione di...

Note 04.01.2014

La clausola di irriducibilità della penale di importo manifestamente eccessivo

di Leggi dopo

 CASS. CIV. - sez. lav. - 10 aprile 2013, n. 8768  -  La previsione pattizia di esclusione del potere del giudice di intervenire per ridurre equamente la penale d’importo manifestamente eccessiva ex art. 1384 c.c. è inefficace. Ciò in quanto, tale pattuizione, secondo la dottrina prevalente, è da ritenersi nulla. Tale regola si fonda sull’interesse pubblico sotteso alla norma di cui all’art....

Pagine