Articoli

Articoli 26.02.2014

Il problema della causalità materiale nella responsabilità civile. Recenti spunti.

di Leggi dopo

Dinanzi alla riscontrata insufficienza della teoria della causalità adeguata e della sussunzione sotto leggi scientifiche di copertura, la giurisprudenza e la dottrina rimettono in discussione l’assimilazione, a monte, della causalità civile a quella penale: discostandosi dalla probabilità statistica, dalla probabilità logica (cd. sentenza Franzese) giungono al criterio del «più probabile che...

Articoli 25.02.2014

L'opzione: aspetti problematici

di Leggi dopo

Il Codice civile tratta dell'opzione nel solo art. 1331 c.c. La disposizione si apre con una scarna descrizione della fattispecie («Quando le parti convengono che una di esse rimanga vincolata alla propria dichiarazione e l'altra abbia facoltà di accettarla o meno...») cui segue un mero richiamo, quoad effectum, alla disciplina della proposta irrevocabile («...la dichiarazione della prima si...

Articoli 24.02.2014

Il governo delle nanotecnologie tra tutela della persona e esigenze del mercato

di Leggi dopo

Il dibattito giuridico sulle nanotecnologie ha assunto negli ultimi anni una notevole intensità e diffusione. La regolamentazione dei nanomateriali costituisce difatti un nuovo terreno di prova su cui misurare il rapporto tra le scelte di politica legislativa e la fiducia della società civile nelle tecnologie. Molteplici sono le problematiche giuridiche interessate. La scelta del modello di...

Articoli 21.02.2014

Procedimento di mediazione per le liti locative in seguito al “decreto del fare”

di Leggi dopo

L’esistenza travagliata della procedura di mediazione viene sintetizzata nei suoi tratti essenziali; prima, la declaratoria di illegittimità costituzionale (C. Cost. 272/12) a poco meno di due anni dall’entrata in vigore della normativa, poi il successivo ripristino della procedura compositiva da parte del legislatore (d.l. n. 69 del 2013; decreto del fare). Indi, vengono tratteggiati i profili...

Articoli 21.02.2014

La prova scritta nel procedimento monitorio

di Leggi dopo

La prova del credito nel procedimento monitorio:lapiù ampia conformazione normativa del concetto di prova scritta rispetto alla nozione adottata nel processo ordinario di cognizione. La prova scritta che il  professionista intellettuale deve fornire al fine di ottenere un decreto ingiuntivo alla luce della riforma del 2012: è ancora sufficiente la sola parcella delle spese e prestazioni...

Articoli 21.02.2014

Il “quando” del pagamento dei creditori privilegiati capienti nel concordato preventivo

di Leggi dopo

La corretta impostazione della questione di come debba essere regolato, nella proposta concordataria, il profilo del tempo di pagamento dei creditori privilegiati capienti dipende da una considerazione preliminare: mentre i creditori chirografari possono essere oggetto di una proposta che ne preveda la falcidia con riferimento sia al quantum che al quando del pagamento, i creditori privilegiati...

Articoli 18.02.2014

Conoscenza legale (e non necessariamente effettiva) degli atti interruttivi della prescrizione

di Leggi dopo

La prescrizione estintiva è disciplinata dall’art. 2934 c.c. che dispone: «Ogni diritto si estingue per prescrizione, quando il titolare non lo esercita per il tempo determinato dalla legge. ― Non sono soggetti a prescrizione i diritti indisponibili e gli altri diritti indicati dalla legge». Dalla definizione codicistica emergono con chiarezza tutti i presupposti necessari ai fini dell...

Articoli 17.02.2014

La s.r.l. con capitale sociale di 1 euro: il punto (incerto) della situazione

di Leggi dopo

L’articolo analizza l’evoluzione normativa che ha caratterizzato, negli ultimi anni, la disciplina del capitale sociale della s.r.l. attraverso la previsione di diverse varianti di società con capitale ridotto (i.e., la s.r.l.s., la s.r.l.c.r. e, da ultimo, la nuova s.r.l. sottocapitalizzata ai sensi dell’art. 2463, commi 4 e 5, c.c.). Particolare attenzione è dedicata ai problemi...

Pagine