Diritti reali e condominio

Direttori di area:
Prof. Fabio Addis, Cons. Mauro Criscuolo, Prof. Vincenzo Cuffaro, Prof. Francesco Macario


Comitato editoriale:
Guglielmo Bevivino, Andrea Bucelli, Nicola Rumine

Approfondimenti 22.06.2018

Il pegno non possessorio alla luce delle recenti novità normative: spunti teorici ed applicativi

di Leggi dopo

Il contributo analizza le recenti novità normative introdotte in tema di pegno non possessorio, nel contesto della sempre più crescente esigenza da parte del debitore (soggetto imprenditore) di disporre dei propri beni mobili, senza la necessità di privarsi del loro utilizzo. Attenzione particolare viene rivolta sia a questioni di inquadramento dogmatico che a spunti e profili di ordine...

Approfondimenti 08.06.2018

La denuncia di una nuova opera intrapresa sul fondo del ricorrente

di Leggi dopo

Una recente sentenza della Corte d'Appello di Reggio Calabria, occupandosi di una vicenda del tutto peculiare, offre lo spunto per una riflessione generale sull'istituto della denuncia di nuova opera. Gli spunti di riflessione che la vicenda fornisce sono molteplici. 

Approfondimenti 14.05.2018

L'incerta natura delle servitù di parcheggio tra rapporti obbligatori e diritti reali

di Leggi dopo

Lo scritto analizza la possibilità di qualificare il diritto di parcheggio come ius in re aliena e, segnatamente, quale servitù, piuttosto che considerarlo un vantaggio di natura personale.  La questione, lungi dal tradursi in una mera disputa sulla considerazione di talune fattispecie, espressione dell'autonomia contrattuale, finisce per coinvolgere la più ampia problematica della differenza...

Approfondimenti 27.07.2017

Garanzie del credito e nuove tecnologie. Riflessioni in tema di ipoteca

di Leggi dopo

L’indagine, mediante l’analisi delle diverse vicende che caratterizzano il momento genetico, di trasmissione e di estinzione dell’ipoteca nonché quella della riforma del processo esecutivo, ha lo scopo di approfondire il tema dell’influenza esercitata dalle TIC sulla scienza giuridica e, principalmente, sulla disciplina della garanzia ipotecaria nonché sulla tutela del credito.

Approfondimenti 23.02.2017

Il trasferimento della “potenzialità edificatoria”. I diritti edificatori tra beni e situazioni giuridiche soggettive

di Leggi dopo

L'indagine che si appresti ad approfondire il delicato tema dei “diritti edificatori” deve immediatamente indurre a porsi, per chiunque si avvicini alla materia, un caveat scientifico, un imprescindibile invito alla prudentia ed una sana e realistica consapevolezza dell'insidia (o fallacia) nominalistica che potrebbe attirare in scivolosi tranelli e insuperabili labirinti argomentativi, fino a...

Approfondimenti 24.01.2017

Note in tema di mediazione condominiale

di GRATIS PER 10 GIORNI

L'approfondimento dottrinale analizza la disciplina in materia di mediazione condominiale contenuta nell'art. 71-quater disp. att. c.c., nonché il rapporto con le regole del processo civile e della mediazione in generale specificamente interessate, ponendo in evidenza le gravi carenze e le numerose contraddizioni del sistema, non colmate né compensate dalle (rare e per nulla persuasive)...

Approfondimenti 07.07.2016

Riflessioni in tema di fattispecie acquisitive ed estintive delle servitù negative collegate al decorso del tempo

di Leggi dopo

Il presente lavoro partendo dalla definizione di servitù negative, che attribuiscono al loro titolare il diritto di pretendere che il proprietario del fondo servente eviti in tutto o in parte di esercitare facoltà ad esso spettanti quale titolare del diritto di proprietà sul proprio fondo, analizza la tipologia di servitù negative emersa nella prassi giurisprudenziale e la perimetrazione dei...

Approfondimenti 02.09.2015

Le alterne vicende delle valli lagunari venete: il "ripensamento" della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

di Leggi dopo

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, con la pronuncia del 23 Settembre 2014, ha affrontato la questione della natura giuridica delle valli lagunari venete, mettendo in discussione numerose delle conclusioni raggiunte dalla Corte di Cassazione italiana nel noto revirement in tema di beni pubblici del febbraio 2011.

Pagine