Obbligazioni e contratti

Direttori di area:
Cons. Cosimo D'Arrigo, Prof. Raffaele Di Raimo, Prof. Marcello Maggiolo


Comitato editoriale:
Matteo Ceolin, Carlo Mignone, Elisabetta Posmon, Stefania Stanca

Note 11.10.2018

La tutela del consumatore-fideiussore

di Leggi dopo

Colui che presta fideiussione in favore di un professionista sarà anch'egli sempre professionista se è l'amministratore societario, ma negli altri casi può pure essere considerato consumatore a seconda delle specifiche circostanze del caso.

Note 10.09.2018

Privato o pubblico pari sono! Il Consiglio di Stato e la rottura del limite dell'aggiudicazione

di Leggi dopo

Nell’ambito del procedimento di evidenza pubblica, i doveri di correttezza e buona fede sussistono anche prima e a prescindere dall’aggiudicazione, in tutte le fasi della procedura ad evidenza pubblica, con conseguente possibilità di configurare una responsabilità precontrattuale da comportamento scorretto nonostante la legittimità dei singoli provvedimenti che scandiscono il procedimento.

Note 09.07.2018

Qualificazione della domanda giudiziale in tema di preliminare di compravendita come azione di risoluzione e la...

di Leggi dopo

La vicenda trae origine dalla fattispecie di due promissari acquirenti che, dopo aver stipulato un contratto preliminare di compravendita, hanno agito in giudizio chiedendone la risoluzione, per l’inadempimento della parte venditrice e, allo stesso tempo, la condanna al pagamento del doppio della caparra, oltre al risarcimento del danno. 

Note 25.05.2018

Contratto a “valle” in violazione di intese vietate dalla Legge Antitrust

di Leggi dopo

La questione di diritto affrontata dalla Suprema Corte riguarda un contratto «a valle» (nella specie, un contratto di fideiussione che accede a un contratto di conto corrente bancario), e in particolare la sua nullità per violazione dell'art. 2 della l. n. 287 del 1990, in forza di un provvedimento della Banca d'Italia, nella sua veste di Autorità indipendente, sopravvenuto alla stipula del...

Note 14.03.2018

Traslazione degli oneri fiscali, corrispettività delle prestazioni ed equilibrio economico: la parola alle Sezioni Unite

di Leggi dopo

La III sezione della Corte di Cassazione rimette gli atti al Primo Presidente per l'eventuale assegnazione del ricorso alle Sezioni Unite rispetto alla questione della nullità, per contrarietà a norma imperativa ex art. 1418, comma 1, c.c., in combinato disposto con gli artt. 53 Cost. e 2 Cost., del patto con il quale gli oneri fiscali connessi alla proprietà di un bene immobile sono stati...

Note 05.02.2018

Le locazioni ad uso non abitativo. Profili tributari e interferenze civilistiche, nullità e sanatorie

di Leggi dopo

La vicenda posta alla base della pronuncia giudiziale in commento riguarda il rapporto di locazione per uso non abitativo intercorso tra un locatore (l'usufruttuaria di due locali siti nel centro storico del capoluogo calabrese) e un conduttore (una società commerciale che ha svolto la sua attività per più di 50 anni all'interno di detti immobili condotti in locazione). 

Note 18.01.2018

Sublocazione e cessione del contratto di locazione di immobile urbano ad uso non abitativo

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

É onere del conduttore, il quale ceda il contratto di locazione di immobile urbano non abitativo, dare la prova della dichiarazione con cui il locatore lo abbia liberato della responsabilità sussidiaria per l'inadempimento del cessionario.

Note 07.12.2017

L'orientamento della Cassazione sull'interpretazione della legge e del contratto: profili critici

di GRATIS PER 10 GIORNI

CORTE DI CASSAZIONE - Nell'ipotesi in cui l'interpretazione letterale di una norma di legge sia sufficiente ad individuarne in modo chiaro ed univoco il relativo significato e la connessa portata precettiva, l'interprete non può ricorrere al criterio ermeneutico sussidiario della ricerca della mens legis.

Pagine