Obbligazioni e contratti

Direttori di area:
Cons. Cosimo D'arrigo, Prof. Raffaele Di Raimo, Prof. Marcello Maggiolo


Comitato editoriale:
Matteo Ceolin, Carlo Mignone, Elisabetta Posmon, Stefania Stanca

Editoriali 06.05.2016

Pegno mobiliare non possessorio

di Leggi dopo

Ci sono alcune figure del diritto patrimoniale letteralmente intramontabili. Certi istituti romanistici continuano a sopravvivere nel diritto positivo e nella prassi applicativa dei giorni nostri subendo continue trasformazioni e rimaneggiamenti, ma dimostrando proprio per questo una incessante vitalità. Il caso più emblematico è quello del pegno. 

Editoriali 03.05.2016

Sulla riforma del diritto dei contratti in Francia: una lettura sinottica del Projet e della Ordonnance

di Leggi dopo

La lettura sinottica dei due testi di riforma del Code civil in materia di contratti (il Projet del 15 marzo 2015 e l’Ordonnance n. 2016-131 del 10 febbraio 2016) consente di cogliere, con uno sguardo d’insieme, alcune delle differenze più vistose tra l’una e l’altra formulazione: le soppressioni che si sono decise con il testo approvato, le modificazioni o riformulazioni del testo originario,...

Editoriali 10.07.2015

Tradizione e innovazione nella teoria generale del contratto

di Leggi dopo

Il contratto, più di ogni altro istituto del diritto civile (o del diritto privato, a seconda dell’angolo prospettico sotto il quale lo studioso si pone), è in continua evoluzione, non solo sotto il profilo socio-economico, e cioè della disciplina del mercato (che è fenomeno peculiare della moderna scienza giuridico-economica), ma anche sul terreno della produzione normativa e dell’elaborazione...

Editoriali 17.11.2014

Impresa e contratto

di Leggi dopo

Nella moderna economia, così come nella teoria del diritto, possono isolarsi due concetti fondamentali: impresa e contratto. Esaminati congiuntamente, in termini generali o particolari, caratterizzano lo studio – avviato nel secolo scorso – del fenomeno dei “contratti di impresa”. Attraverso la considerazione della dimensione imprenditoriale si concettualizza infatti il contratto sia nella...

Editoriali 26.09.2014

L’interpretazione adeguatrice presa sul serio: due ordinanze della Corte costituzionale sulla caparra confirmatoria

di Leggi dopo

Dell’interpretazione conforme a Costituzione delle norme ordinarie di diritto privato può essere fornita una lettura soft: fra più interpretazioni consentite dalle pertinenti categorie del diritto civile deve essere scelta quella che sia coerente al dettato costituzionale. A ben vedere questa non costituisce un’interpretazione della disposizione attraverso le norme costituzionali, ma soltanto...

Editoriali 03.09.2014

Verso il completamento del mercato unico digitale: la proposta di Regolamento di un diritto comune europeo della vendita

di Leggi dopo

Il Consiglio Nazionale Forense segue la formazione del diritto privato europeo dal 1995, anno nel quale, essendo diventato membro del Consiglio in rappresentanza del distretto di Corte d’Appello di Genova, segnalai ai Colleghi la esigenza di promuovere la cultura, l’aggiornamento e la consapevolezza professionale degli avvocati italiani in questo settore. In questi venti anni il Consiglio ha...

Editoriali 22.07.2014

Ulisse, in Cassazione, resiste alle sirene della “giustizia” contrattuale

di Leggi dopo

Viviamo in anni di aperture ad interventi esterni sul contratto, in funzione di un suo teorico e teorizzato equilibrio; in anni in cui la giurisprudenza trova e talora raccoglie inviti e spunti dottrinali per utilizzare clausole generali e singoli dati normativi al fine di eliminare o modificare anche d’ufficio il risultato di scelte autonome delle parti; in anni in cui viene promossa l...

Editoriali 25.03.2014

La causa: da epicentro dell’autonomia privata a caro estinto e ritorno

di Leggi dopo

È estinta la causa del contratto – quale requisito strutturale, s’intende – rimpiazzata nel ruolo suo proprio dai procedimenti formativi? O è, al contrario, il consenso dinamico a poter essere attratto nello schema causale? Sono numerose, più o meno argomentate, le risposte della letteratura, affermative al primo quesito. Una recente serie di decisioni induce la prospettazione inversa.