Note

Diritti reali e condominio 30.03.2018

La servitù di parcheggio: tra utilitas e commoditas

Visualizzazione ZEN

https://dejure.it/document?id=166331_827854_1_CCX_____19420316000000000000262A1027S00

 

La Cassazione interviene nella controversia tra proprietari di due distinti immobili confinanti avente ad oggetto il riconoscimento in capo ad uno di essi della avvenuta costituzione di servitù avente ad oggetto il parcheggio. La Corte ribaltando un orientamento ormai consolidato ha chiarito esplicitamente che all'interno dell'ordinamento giuridico italiano non vi sono ostacoli al riconoscimento di una servitù di parcheggio e, pertanto, la costituzione di tale diritto reale di godimento su cosa altrui non è precluso dalla disciplina codicistica di cui all'art. 1027 c.c.