CONTENUTI RELATIVI A:   FALLIMENTO - In genere

Editoriali 08.06.2021

Crisi e risanamento dei gruppi di imprese nell'ottica preventiva

di Leggi dopo

La regolazione della crisi e dell'insolvenza dei gruppi di imprese costituisce una delle principali novità del Codice della Crisi d'Impresa e dell'Insolvenza (CCII), funzionale al ricorso a strumenti di regolazione negoziale (piani attestati, accordi di ristrutturazione del debito) e all'accesso a procedure di concordato preventivo (liquidatorio e con continuità aziendale) e di liquidazione...

Note 28.05.2021

Verifica di convenienza e di fattibilità dell'accordo ex art. 8 l. n. 3 del 2012

di Leggi dopo

In assenza di contestazione da parte dei creditori concorsuali, la valutazione cui il giudice delegato ad una procedura di accordo ai sensi dell'art.8 l. n.3 del 2012 non può riguardare la convenienza della proposta stessa rispetto all'alternativa liquidatoria, dal momento che il relativo giudizio è riservato ai creditori; il giudice deve pertanto limitarsi ad una valutazione in ordine alla...

Articoli 29.04.2021

Credito professionale e prededuzione

di Leggi dopo

La questione affrontata in questo articolo è se il credito avente ad oggetto un compenso professionale per l'attività difensiva oppure di attestazione della veridicità dei dati aziendali e della fattibilità del piano concordatario, possa essere collocato in prededuzione nel successivo fallimento anche nel caso di inammissibilità della domanda. Sul punto, molto dibattuto in giurisprudenza e in...

Note 23.04.2021

L'omologa del Tribunale anche in mancanza di “voto” o di “adesione” dell'amministrazione finanziaria

di Leggi dopo

L'art. 180 l.fall. si riferisce all'ipotesi della mancanza di voto da parte dell'amministrazione finanziaria o degli enti gestori di forme di previdenza o assistenza obbligatorie e non include l'ipotesi dell'espressione di un voto contrario. La tesi contraria non è condivisibile, sia in considerazione del noto principio in claris non fit interpretatio, sia perché propugnatrice di un trattamento...

Note 07.04.2021

Presupposti per il fallimento della supersocietà di fatto

di Leggi dopo

La sussistenza del presupposto dell'estensione del fallimento postula la rigorosa dimostrazione del comune intento sociale perseguito, che deve essere conforme, e non contrario, all'interesse dei soci; al contrario, la circostanza che le singole società perseguano l'interesse delle persone fisiche che ne hanno il controllo costituisce una prova contraria all'esistenza della supersocietà di...

Note 22.02.2021

Natura, parametri e limiti della responsabilità del curatore fallimentare

di Leggi dopo

L'azione di responsabilità contro il curatore prevista dall'art. 38 l.fall. ha natura contrattuale, in ragione della peculiare natura del rapporto (riconducibile lato sensu al mandato) e del suo ricollegarsi alla violazione degli obblighi gravanti ex lege sull'organo gestorio....

Approfondimenti 16.02.2021

Accordo di composizione della crisi ex l. n. 3 del 2012 e concordato preventivo alla luce dei recenti orientamenti...

di Leggi dopo

Negli accordi di ristrutturazione dei debiti e nei piani del consumatore è oggi possibile prevedere una dilazione pluriennale del pagamento dei creditori muniti di privilegio, pegno o ipoteca anche oltre il termine di un anno dall'omologazione previsto dall'art. 8, comma 4, l. n. 3 del 2012, e al di là della fattispecie della continuità aziendale, purchè si attribuisca ai titolari di tali...

Approfondimenti 08.02.2021

La società di fatto: configurabilità e fallimento

di Leggi dopo

L'elaborato si offre di fornire una approfondita analisi della figura, sempre più diffusa, della società di fatto. Un fenomeno che, come affermato da attenta dottrina, affonda le sue origini ben oltre il suo primo riconoscimento giurisprudenziale ad opera della Cour de Paris del 1825....

Pagine