Marazza Marco

Marco Marazza

Professore Ordinario di Diritto del Lavoro presso l'Università Cattolica del Sacro Cuore, Roma - Avvocato cassazionista presso il Foro di Roma

Nato nel 1972, sposato, due figli, Professore di diritto del lavoro e relazioni industriali.

 

Laureato con lode nella Sapienza romana nel 1995, nel 2001 è professore associato di Diritto del lavoro nell’Università degli studi di Teramo. Nella stessa università è professore straordinario dal 2005 ed, infine, professore ordinario dal 2008. Dal 2013 è professore ordinario di ruolo presso l’Università di Roma “Università Mercatorum” e, nel 2019, è professore di ruolo nell’Università Cattolica del Sacro Cuore. Dal 2012 è altresì continuativamente titolare dell’insegnamento di diritto del lavoro e relazioni industriali anche presso Libera Università Internazionale degli Studi Sociali (LUISS).

 

Dopo aver presieduto diversi corsi di laurea, nell’Università di Teramo è Direttore della Clinica Legale di Diritto del Lavoro mentre presso Università Mercatorum è, tra l’altro, Preside della Facoltà di Economia, membro del Senato Accademico, Presidente della Commissione di certificazione dei contratti di lavoro, direttore di due Master in materie attinenti il diritto del lavoro, l’organizzazione e la rappresentanza di interessi sociali. Partecipa alle attività formative post laurea in molteplici atenei e fondazioni quali, ad esempio, LUISS, Università di Firenze, Università degli Studi di Pavia, Università Roma Tre, Università degli Studi di Udine.

 

Partecipa nel 2013 alla fondazione del Gruppo Accademico giuslavorista “Freccia Rossa” ed è responsabile scientifico e componente di diversi progetti di ricerca nazionali ed internazionali. Condirettore dell’area lavoro della rivista “GiustiziaCivile.com”, Giuffrè Francis Lefebvre, componente del consiglio scientifico delle riviste “Giustizia Civile” (Giuffrè Francis Lefebvre), “Rivista Italiana di diritto del lavoro”; “Labour & Law Issues” (Dipartimento Scienze Giuridiche Università di Bologna), “Gdansko-Lodzkie Roczniki Prawa Pracy I Prawa Socjalnego” (Università di Gdansk – Università di Lodz, Polonia), “Diritto, Economia e Tecnologie della Privacy”, “Opinioni e confronti”, ”Rivista di diritto delle arti e dello spettacolo”. Componente del comitato scientifico Istituto Italiano per la privacy e la valorizzazione dei dati.

 

È pienamente e attivamente coinvolto nel dibattito scientifico nazionale e internazionale, anche partecipando come relatore a numerosi convegni e appuntamenti seminariali sia in Italia che all’estero. Nel tempo è, tra l’altro, stabile interlocutore della Scuola Superiore della Magistratura e di Associazioni scientifiche presenti nel campo degli studi anche di diritto tributario, fallimentare e della privacy.

 

Autore sino ad oggi di tre monografie e di oltre novanta saggi pubblicati su primarie riviste scientifiche specialistiche. La produzione scientifica affronta, tenendo sempre presenti le connessioni con le fonti sovranazionali, molteplici tematiche che si collocano al centro del diritto del lavoro, del diritto sindacale privato e pubblico e della previdenza sociale. Caratteristiche di fondo del metodo di ricerca sono una rigorosa attenzione alla norma, nella sua dimensione astratta e nella sua proiezione applicativa. Ma anche la costante tensione verso un approccio interdisciplinare. I numerosi studi dedicati al contratto e all’organizzazione di lavoro (autonomo e subordinato) nell’intero periodo 2002-2016 sono caratterizzatati da uno serrato dialogo con il diritto civile, per quanto attiene alle teorie dell’obbligazione, e con il diritto commerciale, per ciò che riguarda le teorie dell’impresa. La ricerca sul contratto collettivo (nel settore pubblico e privato) ha richiesto la compenetrazione e l’utilizzazione di istituti e tecniche del diritto amministrativo e pubblico. Più recentemente, sempre avendo come riferimento le fonti sovranazionali, ed anzi invocandole perché indispensabili per sciogliere i molteplici nodi interpretativi aperti e per individuare le giuste tecniche di contemperamento degli interessi, la ricerca è stata frequentemente indirizzata sulle interconnessioni tra il diritto del lavoro e l’analisi economica, tra il diritto del lavoro e il diritto fallimentare; tra il diritto del lavoro e il diritto della privacy.

 

Nel 2003 è consulente in qualità di espero del Ministero del lavoro, Direzione Generale Tutela delle Condizioni di Lavoro ed è componente della delegazione italiana del Comitato Governativo per l’attuazione della Carta Sociale Europea. Consiglio di Europa. Strasburgo. Nel 2019 è nominato su indicazione della Presidenza del Consiglio membro dell’Osservatorio sul distacco trasnazionale dei lavoratori.

 

Avvocato Cassazionista.

Abbonamento a RSS - Marazza Marco