Unione europea

Direttori di area:
Prof.ssa Irene Canfora, Prof. Antonio Iannarelli, Prof. Nicola Scannicchio


Comitato editoriale:
Amarillide Genovese

Note 27.12.2017

La Corte di Giustizia sulla estinzione del diritto alla provvigione dell’agente

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - La Corte di Giustizia ha risolto alcune questioni pregiudiziali vertenti sull'interpretazione e sull'ambito di applicazione dell'articolo 11 della direttiva 86/653/CEE, relativo all'estinzione del diritto alla provvigione dell'agente. 

Note 29.11.2017

Comunicazione al Pubblico e Responsabilità “intermediaria” delle piattaforme di Social Sharing

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - La Corte di Giustizia ha stabilito che la fornitura e la gestione di una piattaforma di condivisione online devono effettivamente essere considerate un atto di “comunicazione al pubblico” di materiale protetto da diritto d'autore – senza il consenso dei titolari dei diritti - ai sensi della direttiva 2001/29/CE. Tale responsabilità deriva dalla circostanza per cui, se da un...

Note 21.11.2017

ADR di consumo e mediazione obbligatoria bancaria: incompatibile l'obbligo di assistenza legale e la limitazione del...

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE -La Direttiva 2013/11/UE, del 21 maggio 2013, sulla risoluzione alternativa delle controversie dei consumatori, non osta a una normativa nazionale che qualifica, per le controversie di cui all'art.2, para 1, di tale direttiva, il ricorso a una procedura di mediazione come condizione di procedibilità dell'azione giudiziale, purché tale requisito non impedisca alle parti di...

Note 02.11.2017

Formaggio di tofu e latte di soia al vaglio dell'interpretazione della Corte di Giustizia

di Leggi dopo

CORTE DI GIUSTIZIA UE - L'articolo 78, par. 2, e l'allegato VII, parte III, reg. n. 1308/2013, recante organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli, devono essere interpretati nel senso che ostano a che la denominazione «latte» e le denominazioni che tale regolamento riserva unicamente ai prodotti lattiero-caseari siano utilizzate per designare, all'atto della commercializzazione o...

Note 31.10.2017

Trasferimento d'azienda e diritti dei lavoratori: la clausola di rinvio «dinamico» ai contratti collettivi fra...

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - L'art. 3 della direttiva 2001/23/CE del Consiglio, del 12 marzo 2001, concernente il ravvicinamento delle legislazioni degli Stati membri relative al mantenimento dei diritti dei lavoratori in caso di trasferimenti di imprese, di stabilimenti o di parti di imprese o di stabilimenti, letto in combinato disposto con l'art. 16 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione...

Note 20.09.2017

Piattaforme di vendita online, invito all’acquisto e obblighi di informazione sul fornitore

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - sez. X - 30 marzo 2017, causa C-146/16  -  L’art. 7, par. 4, della Direttiva 2005/29/CE, relativa alle pratiche commerciali scorrette tra professionisti e consumatori, deve essere interpretato nel senso che un annuncio pubblicitario come quello del procedimento principale, che rientra nella nozione di “invito all’acquisto” ai sensi della direttiva, può soddisfare gli obblighi...

Note 07.09.2017

L'ampliamento della “comunicazione al pubblico”, il deep-linking e le strategie discorsive della Corte di Giustizia

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - sez. II – 26 aprile 2017, causa C-527/15  -  In una recente pronuncia la Corte di Giustizia ha ricompreso nella privativa autoriale un dispositivo opportunamente modificato per visualizzare contenuti in streaming. L'A. pone in rilievo le peculiarità della fattispecie, sottolineando le caratteristiche tecniche dei links c.d. profondi, il legame con la precedente pronuncia “GS...

Note 31.08.2017

Avvalimento frazionato e appalto indivisibile. I limiti del c.d. “soccorso istruttorio” all'integrazione documentale

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE - sez. V - 4 maggio 2017, causa C-387/14  -  L'art. 51 della direttiva 2004/18/CE relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi, letto in combinato disposto con l'articolo 2 di tale direttiva, deve essere interpretato nel senso che osta a che un operatore economico, dopo la scadenza del termine stabilito...

Pagine