Unione europea

Direttori di area:
Prof.ssa Irene Canfora, Prof. Antonio Iannarelli, Prof. Nicola Scannicchio


Comitato editoriale:
Amarillide Genovese

Note 19.02.2020

La Corte di Giustizia vieta le caselle di spunta preselezionate per il consenso all'uso dei cookie

di Leggi dopo

Domanda di pronuncia pregiudiziale, ex art. 267 TFUE, proposta alla Corte di Giustizia europea dal Bundesgerichtshof. Analisi dell'art. 5, § 3, e 2, lett. f), direttiva n. 2002/58, in combinato disposto con l'art.  2, lett. h), direttiva n. 95/46, e dell'art. 6, § 1, lett. a), regolamento (UE) n. 2016/679, in materia di trattamento dei dati personali e della tutela della vita privata nel...

Note 22.01.2020

I segni figurativi suscettibili di evocare una DOP alla luce della nozione di “consumatore medio”

di Leggi dopo

La Corte di Giustizia ha interpretato il regolamento (CE) 510/2006 relativo alla protezione delle indicazioni geografiche e delle denominazioni d'origine dei prodotti agricoli e alimentari in riferimento all'effettività della tutela. Nello specifico, ha delineato i limiti all'utilizzazione in commercio di segni (ivi compresi i segni figurativi) suscettibili di evocare una DOP nella mente di un...

Note 15.10.2019

Consumatore e professionista: due nozioni “a geometrie variabili”

di Leggi dopo

L'art. 2, lett. b), della Direttiva 93/13/CEE del Consiglio, del 5 aprile 1993, concernente le clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori, va interpretato nel senso che: - il dipendente di un'impresa e il suo coniuge, che concludono con detta impresa un contratto di mutuo, riservato in via principale ai membri del personale di tale impresa, destinato a finanziare l'acquisto di...

Note 23.09.2019

Modalità e luogo di ripristino della conformità del bene difettoso. Sull'obbligo di gratuità degli interventi di...

di Leggi dopo

L'articolo 3, paragrafo 3, della direttiva 1999/44/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 25 maggio 1999, su taluni aspetti della vendita e delle garanzie dei beni di consumo, deve essere interpretato nel senso che gli Stati membri restano competenti a determinare il luogo in cui il consumatore è tenuto a mettere a disposizione del venditore un bene acquistato a distanza, affinché ne...

Note 29.08.2019

Chiarezza e trasparenza nei contratti bancari: verba volant, scripta manent (?)

di Leggi dopo

In tema di tutela dei consumatori, il carattere abusivo di una clausola contrattuale non chiara che fa gravare il rischio di cambio sul mutuatario e che non riproduce disposizioni legislative può essere oggetto di un controllo giurisdizionale. Ad affermarlo è la Corte di giustizia dell'unione europea che si è pronunciata su un caso ungherese, avente a oggetto l'eventuale abusività di una...

Approfondimenti 13.08.2019

Le clausole riproduttive di disposizioni di leggi nell'ambito delle clausole vessatorie

di Leggi dopo

La Corte di Giustizia dell'UE il 10 settembre 2014 ha emesso una sentenza nell'ambito della causa C-34/13, avente ad oggetto una controversia tra un consumatore ed un professionista slovacchi, i quali avevano stipulato un contratto di credito ipotecario a garanzia del quale era stato costituito un diritto reale di garanzia su bene immobile. 

Note 09.07.2019

La nozione di locale commerciale e l'informazione sul diritto di recesso

di Leggi dopo

La sentenza in commento offre lo spunto per approfondire la tematica dei contratti negoziati fuori dei locali commerciali, in particolar modo il profilo attinente ai requisiti che caratterizzano questi contratti ed alle informazioni che il professionista deve fornire al consumatore, ponendo attenzione all'informazione relativa al diritto di recesso.

Note 10.06.2019

Marchi figurativi e rischio di confusione

di Leggi dopo

Il Tribunale dell'UE, con sentenza dell'08.02.2019, nella causa T-647/17, ha annullato la decisione dell'Ufficio dell'Unione Europea per la proprietà intellettuale (EUIPO) la quale vietava la registrazione, in particolare per alcuni prodotti delle classi 18 e 25 della classificazione internazionale, del marchio figurativo CHIARA FERRAGNI composto, oltre all'elemento denominativo, anche da un...

Pagine