Società e concorrenza

Direttori di area:
Cons. Roberto Chieppa, Prof. Michele Perrino, Prof. Massimo Rubino De Ritis


Comitato editoriale:
Emanuela Fusco

Editoriali 06.11.2014

Il TAR e l’unità (negata) del diritto privato

di Leggi dopo

Nel volume dodicesimo dell’Enciclopedia del Diritto, dato alle stampe nel 1964, nella voce “Diritto civile”, discorrendo del tema dei rapporti tra diritto civile e diritto commerciale e nell’esaminare le tesi che miravano a esasperare la specialità di quest’ultimo nell’ambito dell’esperienza privatistica, Rosario Nicolò sottolineava come la questione se il diritto commerciale fosse o meno un...

Approfondimenti 30.10.2014

La nomina del liquidatore da parte del Tribunale

di Leggi dopo

Prendendo spunto da un recente provvedimento del Tribunale di Bologna, si pone il caso di un socio di minoranza che aveva chiesto l’accertamento del verificarsi di una causa di scioglimento della società per “impossibilità di funzionamento o per la continuata inattività dell’assemblea”, ai sensi del combinato disposto degli articoli 2485, comma 2, e 2484, n.3, c.c....

Approfondimenti 23.10.2014

Diritto transnazionale, traduzione giuridica e tipi di organizzazione imprenditoriale

di Leggi dopo

Estero significa possibilità di interazioni sociali e commerciali, di sfide, di grandi imprese; talvolta significa ancora – o sempre più – ricerca di un po’ di fortuna, quella che magari il paese d’origine pare negare; talvolta più semplicemente il gusto e l’interesse per ciò che va oltre il proprio paese, ciò che è “transnazionale”.

Note 17.10.2014

Efficacia delle dimissioni dei sindaci

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI BARI - sez. IV -2 febbraio 2013  -  L’istituto della prorogatio non è applicabile all’ipotesi in cui la cessazione del sindaco dal proprio incarico consegua alla rinuncia e non già alla scadenza del termine.

Approfondimenti 07.10.2014

Autonomia privata, trust liquidatorio e tutela dei creditori

di Leggi dopo

Autonomia privata e garanzia patrimoniale dei creditori si muovono sempre più su di un terreno accidentato e dai confini mobili: quid iuris allora per il trust liquidatorio dell’intero patrimonio del debitore insolvente? Cass. civ. n. 10105 del 2014, la prima pronuncia di legittimità sulla questione, è al riguardo tranchant.

Editoriali 30.09.2014

Contro la volatilità delle regole per le imprese. Principi di Slow & Easy Law.

di Leggi dopo

La moltitudine di atti normativi, con incisi e continui rinvii, l’abuso della prassi di abrogare implicitamente una precedente disposizione, il recepimento poco ponderato  di disposizioni comunitarie per evitare procedure di infrazione, per poi essere corrette, talvolta anche per meri errori di traduzione dai testi da cui provengono, determinano costi altissimi da sostenere. La gran massa di...

Approfondimenti 29.09.2014

Azioni a voto plurimo e maggiorazione del diritto di voto degli azionisti fedeli: nuovi scenari e inediti problemi...

di Leggi dopo

Tra le molte novità introdotte nel nostro ordinamento societario dal decreto legge 24 giugno 2014, n. 91 (c.d. “Decreto Competitività 2014”), così come convertito con modificazioni dalla legge 11 agosto 2014, n. 116, fanno indubbiamente spicco, per la loro rilevanza sistematica e le loro potenzialità applicative, i due istituti della maggiorazione del voto e delle azioni a voto plurimo.

Note 25.09.2014

L’operatività del “secondary meaning” sui componenti descrittivi di un marchio complesso rafforzatosi con l’uso

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 5 marzo 2014, n. 5099 (sent.). - Il rafforzamento nel suo insieme del carattere distintivo di un marchio complesso per effetto della notorietà ottenuta con l’uso, tale da determinare una sua significativa penetrazione sul mercato, non vale a fare acquisire automaticamente una capacità distintiva autonoma ad un suo singolo componente che ne è originariamente sprovvisto ai...

Pagine