Società e concorrenza

Direttori di area:
Cons. Roberto Chieppa, Prof. Michele Perrino, Prof. Massimo Rubino De Ritis


Comitato editoriale:
Emanuela Fusco

Note 06.10.2015

Decorrenza dei termini di impugnazione delle delibere di società a responsabilità limitata inerenti ad operazioni sul...

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI S. MARIA CAPUA VETERE - sez. III - 11 febbraio 2014, n. 468  -  In tema di società a responsabilità limitata, il termine per l’impugnazione delle delibere relative ad operazioni sul capitale, qualunque sia il vizio fatto valere (nullità o annullabilità), è di novanta giorni dalla trascrizione nel libro delle decisioni dei soci, nonché, in forza del rinvio operato dall’art. 2479-ter...

Approfondimenti 16.09.2015

Pubblicità ingannevole e rimedi applicativi

di Leggi dopo

Il d.lgs. n. 74 del 1992, il cui originario impianto era già stato modificato su piano sostanziale e rimediale nel corso della successiva evoluzione normativa, è stato abrogato nel 2005 con il d.lgs. n. 206 (c.d. Codice del consumo), che ne ha assorbito integralmente la disciplina. La disciplina del fenomeno pubblicitario viene inserita dal legislatore nella più generale regolamentazione del...

Note 26.08.2015

La Cassazione torna sul tema della tutelabilità del marchio “debole” e della sua interferenza con il fenomeno del c.d...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 2 febbraio 2015, n. 1861 (sent.) - La qualificazione del segno distintivo come marchio debole non ne impedisce la tutela nei confronti della contraffazione, in presenza dell’adozione di mere varianti formali, inidonee ad escludere il rischio di confusione rispetto al nucleo del marchio imitato cui è affidata la funzione descrittiva....

Approfondimenti 16.07.2015

Considerazioni sui mini-bond tra diritto societario e diritto tributario

di Leggi dopo

Nell’ambito delle recenti misure adottate per la crescita e lo sviluppo economico dello Stato con il Decreto Sviluppo, il Decreto Sviluppo-bis e il Decreto Destinazione Italia, è stato introdotto un pacchetto di disposizioni volte a rafforzare le forme di finanziamento a medio e lungo termine alternative o complementari a quelle bancarie per le piccole e medie imprese (PMI).

Note 23.06.2015

La tutela dell’apporto inventivo dello studente laureando nel brevetto poi registrato dalla propria Università

di Leggi dopo

CORTE APP. MILANO - sez. I - 23 dicembre 2014 (sent.)  -  L’opera prestata dallo studente che svolge attività di ricerca sperimentale ai fini della redazione della tesi di laurea, sotto la supervisione del relatore e con l’ausilio di altri docenti, costituisce apporto inventivo allorquando, attraverso tale lavoro, si ottengano dei risultati inattesi suscettibili di registrazione per brevetto di...

Approfondimenti 11.06.2015

Sul significato della stabilità monetaria in un mondo basato sul contratto

di Leggi dopo

La profonda recessione che interessa l’economia europea a partire dal 2008 stimola, sempre più frequentemente, interrogativi circa l’adeguatezza del sistema di norme che regolano le politiche fiscali e monetarie dell’Unione Monetaria Europea a fronteggiare efficacemente una crisi di tale dimensione e durata. Al centro della riflessione critica è finito soprattutto il precetto che, agli occhi...

Articoli 26.05.2015

Il privilegio artigiano alla luce del d.l. n. 5 del 2012

di Leggi dopo

L’originario testo dell’art. 2751-bis, n. 5 c.c. attribuiva il privilegio ai «crediti dell’impresa artigiana e delle società o enti cooperativi di produzione e lavoro per i corrispettivi dei servizi prestati e della vendita dei manufatti». Con il d.l. n. 5 del 2012, convertito con modifiche dalla l. n. 35 del 2012, è stato inserito un inciso per definire quali sono le imprese artigiane che...

Editoriali 05.05.2015

Disappunti sulle società tra avvocati e postille a margine del recente disegno di legge sulla concorrenza

di Leggi dopo

Il disegno di legge del 20 febbraio 2015 prevede, tra l’altro, alcune novità relative all’esercizio della professione forense in forma societaria (art. 26), abrogando alcune disposizioni contenute nella l. 31 dicembre 2012, n. 247 (nuova disciplina dell’ordinamento della professione forense).

Pagine