Lavoro

Direttori di area:
Prof. Marco Marazza, Prof. Franco Scarpelli, Pres. Paolo Sordi


Comitato editoriale:
Gabriele Franza, Valerio Maio, Orsola Razzolini, Simone Varva, Micaela Vitaletti

Approfondimenti 13.10.2016

Precariato pubblico e risarcimento del danno: declinazioni civilistiche

di Leggi dopo

La presente riflessione si propone di analizzare alcuni interventi delle corti superiori, la cui lettura coordinata genera delle aporìe che rischiano di creare disparità di trattamento. Si muove, pertanto, da una precisa ipotesi: che alla base di queste aporìe vi sia una carenza di sistematizzazione della nozione di danno e che dunque, per porvi rimedio o almeno ridurne la portata, sia...

Note 11.10.2016

Il distacco nell’ambito del gruppo societario integrato applica le regole semplificate del contratto di rete tra imprese

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. lav. - 21 aprile 2016, n. 8068 - La breve annotazione segnala il principio affermato dalla decisione in epigrafe con cui la Suprema Corte di Cassazione – quale precedente assoluto a quanto consta – ammette che il distacco del lavoratore tra aziende facenti parte di un gruppo integrato di imprese è legittimato da un presunzione “iuris et de iure” dell’interesse dell’impresa...

Note 05.10.2016

Pubblico impiego: la Cassazione sull'inapplicabilità ai rapporti di lavoro contrattualizzati delle modifiche...

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. lav. – 9 giugno 2016, n. 11868  -  La Cassazione, mutando il proprio precedente orientamento, ha ritenuto non applicabili ai rapporti di pubblico impiego contrattualizzato le modifiche all'art. 18 dello Statuto dei Lavoratori introdotte dalla Legge Fornero, ostando a ciò sia il tenore letterale dei commi 7 e 8 dell'art. 1 l. n. 92 del 2012 e, segnatamente, il rinvio ad un...

Note 12.09.2016

Distinzioni e interferenze tra licenziamento discriminatorio e ritorsivo

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. lav. - 5 aprile 2016, n. 6575  -  È nullo perché discriminatorio per ragioni di genere il licenziamento intimato ad una lavoratrice che ha manifestato l'intenzione di sottoporsi a pratiche di inseminazione artificiale.

Approfondimenti 08.09.2016

Il precariato scolastico tra “la buona scuola” e il dialogo “multilevel” delle corti: l’occasione per un bilancio

di Leggi dopo

L’elaborato approfondisce la delicata questione della successione di contratti a tempo determinato nel settore scolastico, che la Corte di Giustizia UE, con la sentenza “Mascolo” del 26 novembre 2014, ha dichiarato (con riferimento alle supplenze sull’organico di diritto, per posti vacanti e disponibili, in attesa delle procedure concorsuali) non conformi al diritto UE in quanto l’ordinamento...

Approfondimenti 30.06.2016

Disciplina delle mansioni: come cambia il sindacato del Giudice

di Leggi dopo

La riscrittura dell'art. 2103 c.c. ad opera dell'art. 3 d.lgs. n. 81 del 2015 riporta alla ribalta temi irrisolti sul fondamento delle facoltà esercitate dal datore di lavoro nell'esecuzione del contratto e l'adozione di atti negoziali interni al rapporto di durata. Per l'interprete si pone la necessità di reperire soluzioni sistematicamente coerenti e ricettive d'una volontà legislativa tesa...

Approfondimenti 14.06.2016

Condotta antisindacale per omissione della procedura di consultazione e tutele applicabili nell’ambito del contratto...

di Leggi dopo

Il provvedimento che si annota (Tribunale di Roma, sez. lav, 11 febbraio 2016) affronta la assai interessante questione della individuazione, nel quadro della sfera applicativa del d.lgs. n. 23 del 2015, della tutela applicabile ai licenziamenti collettivi viziati da condotta antisindacale per omesso esperimento della procedura di informazione e consultazione.

Note 11.04.2016

Illegittimo, ad avviso della Corte di cassazione, qualsiasi automatismo nell’irrogazione del licenziamento...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. lav. - 26 gennaio 2016, n. 1351  -  La tipizzazione di ipotesi di giusta causa e giustificato motivo soggettivo di licenziamento da parte dell’art. 55-quater, d.lgs. n. 165 del 2001 non esclude che, in virtù del principio di civiltà giuridica del canone della proporzionalità della sanzione disciplinare (espresso dall’art. 2106 c.c. richiamato dall’art. 55, d.lgs. n. 165 del...

Pagine