Lavoro

Direttori di area:
Prof. Marco Marazza, Prof. Franco Scarpelli, Pres. Paolo Sordi


Comitato editoriale:
Gabriele Franza, Valerio Maio, Orsola Razzolini, Simone Varva, Micaela Vitaletti

Note 29.01.2014

I vizi della procedura di licenziamento collettivo: loro conseguenze ed efficacia sanante dell’accordo sindacale

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI LODI – 4 settembre 2013, ord.  -  La nota affronta la questione relativa all’efficacia sanante dell’accordo sindacale concluso nell’ambito della procedura di licenziamento collettivo ai sensi dell’art.4, comma 12, l. 23 luglio 1991, n.223 come modificato dall’art.1, comma 45, l. 28 giugno 2012, n. 92 nonché quella delle tutele conseguenti alla violazione delle procedure richiamate...

Note 27.01.2014

Domande nuove e tutela obbligatoria dei licenziamenti a confronto con il rito Fornero

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI ROMA – sez. lav. – 23 dicembre 2013 (ord.)  -  Nell’ambito della fase sommaria del rito previsto dall’art. 1, l. 28 giugno 2012, n. 92 non possono essere proposte, nel corso del procedimento, domande diverse da quelle di cui al ricorso introduttivo e, ove proposte, sono inammissibili (massima). Nell’ipotesi in cui, nell’ambito della fase sommaria del rito previsto dall’art. 1, l....

Articoli 20.01.2014

La prescrizione dei crediti nel rapporto di lavoro

di Leggi dopo

La legge 28 giugno 2012, n. 92 (c.d. Riforma Fornero) ha introdotto significative modifiche con riferimento al regime sanzionatorio nelle ipotesi di illegittimità del licenziamento ed, in particolar modo, alla c.d. tutela forte di cui all’art. 18 della legge 20 maggio 1970, n. 300.

Approfondimenti 17.01.2014

Il giudizio di opposizione nel nuovo rito di impugnativa dei licenziamenti

di Leggi dopo

Il nuovo rito per l’impugnazione giudiziale del licenziamento, non essendo assimilabile ad alcuno dei modelli processuali già presenti nell’ordinamento, pone delicati problemi interpretativi. Con riferimento alla fase di opposizione del giudizio di primo grado occorre soprattutto individuare i limiti dell’oggetto della causa (ammissibilità di nuove domande, nuove eccezioni e nuovi mezzi...

Note 17.01.2014

L’ambito di applicazione dei criteri di scelta legali nei licenziamenti collettivi

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. lav. – 11 luglio 2013, n. 17177  -  In tema di licenziamento collettivo per riduzione di personale, non assume rilievo, ai fini dell’esclusione della comparazione con i lavoratori di equivalente professionalità addetti alle unità produttive non soppresse e dislocate sul territorio nazionale, la circostanza che il mantenimento in servizio di un lavoratore appartenente alla sede...

Note 17.01.2014

Il mutamento del rito nel giudizio di reclamo nel nuovo rito di impugnativa dei licenziamenti

di Leggi dopo

CORTE DI APPELLO DI ROMA – sez. lav. – 23 dicembre 2013, sentenza non definitiva  -  L’autore annota una recente sentenza della Corte di Appello di Roma, sezione lavoro, in relazione alla nuova disciplina dei licenziamenti introdotta dalla legge n. 92 del 2012 (c.d. legge Fornero) ed alle questioni di rito che essa ha subito posto all’attenzione degli interpreti....

Approfondimenti 15.01.2014

Le domande assoggettate al c.d. “rito Fornero”

di Leggi dopo

Il saggio affronta il tema dell’ambito di operatività del nuovo rito introdotto con la c.d. legge “Fornero” per i giudizi vertenti in materia di licenziamento nell’area di applicazione dell’art. 18 St. lav. Il tema è affrontato alla luce delle più significative pronunce dei Tribunali di merito nel dialogo con i principali orientamenti dottrinali. L’autore si sofferma, inoltre, sulla sorte delle...

Articoli 14.01.2014

Pensioni “d’oro” e contributo di solidarietà

di Leggi dopo

Con la legge 27 dicembre 2013, n. 147, meglio nota come legge di stabilità, si tenta di risolvere la problematica dell’introduzione di una disciplina ispirata a criteri d equità redistributiva in materia pensionistica nel sofferto passaggio dell’ultimo ventennio dal modello retributivo a ripartizione a quello contributivo a “capitalizzazione virtuale”.

Pagine