Lavoro

Direttori di area:
Prof. Marco Marazza, Prof. Franco Scarpelli, Pres. Paolo Sordi


Comitato editoriale:
Gabriele Franza, Valerio Maio, Orsola Razzolini, Simone Varva, Micaela Vitaletti

Approfondimenti 21.08.2018

Riservatezza, vita privata e tutela della dignità del lavoratore “agile”

di Leggi dopo

In Italia, anche alla luce della codificazione dello smart working (l. n. 81/2017), si rende sempre più ineludibile l'adeguamento del sostrato normativo giuslavoristico e civilistico vigente alle conquiste in campo tecnologico, per rafforzare la protezione di principi già acquisiti e affermare posizioni giuridiche soggettive finora inedite. Nel saggio si esaminerà, in particolare, la disciplina...

Editoriali 08.08.2018

Quali prospettive “giuslavoristiche” per il codice della crisi e dell'insolvenza? Lavoro e circolazione dei patrimoni...

di Leggi dopo

È ragionevole credere che a breve il Governo dovrà mettere mano agli schemi dei decreti attuativi della riforma del “codice della crisi e dell'insolvenza” e, quindi, utilizzando la formula agile dell'editoriale, vorrei avviare una riflessione su alcuni profili giuslavoristici di questa importante riforma per soffermarmi, in particolare: a) sulla possibile evoluzione della disciplina ...

Approfondimenti 30.07.2018

Il controllo esterno nel lavoro agile

di Leggi dopo

La l. 22 maggio 2017, n. 81 introduce nell’ordinamento il cd. lavoro agile, cioè una “nuova” «modalità di esecuzione del rapporto di lavoro subordinato», che si caratterizza per essere “concordata” particolarmente con riferimento all’organizzazione del lavoro e ai poteri datoriali (artt. 16 e 18)....

Approfondimenti 18.07.2018

Lavoro agile e work-life balance: il diritto di disconnessione alla prova dell'autonomia collettiva

di Leggi dopo

Il contributo, dopo una breve analisi della normativa italiana e francese in materia di diritto di disconnessione, esamina le soluzioni individuate dall'autonomia collettiva dei due Paesi per garantire, ai prestatori di lavoro, l'esercizio di tale prerogativa, evidenziandone punti di forza e criticità. L'analisi è completata da un richiamo alle ulteriori buone pratiche sviluppate in altri Paesi...

Note 16.07.2018

Il giustificato motivo oggettivo e la mancata prova del repêchage: la Suprema Corte si pronuncia sul regime...

di Leggi dopo

Nell'ambito del licenziamento per giustificato motivo oggettivo, una delle questioni più insidiose attiene senza dubbio proprio all'istituto del repêchage, ovvero al diritto al mantenimento del posto di lavoro nel caso vi sia la possibilità di ricollocare il lavoratore nell'ambito della organizzazione aziendale.

Editoriali 12.07.2018

Decreto Dignità: prime considerazioni sulle novità in materia di contratto di lavoro a termine e somministrazione di...

di GRATIS PER 10 GIORNI

All'esito delle modifiche apportate solo nelle ultime ore al Decreto Dignità sono doverose alcune prime schematiche osservazioni sulle novità in materia di contratto di lavoro a termine (in avanti anche “CTD”) e di contratto di somministrazione di lavoro.

Approfondimenti 05.07.2018

Il lavoro agile ai “confini della subordinazione”

di Leggi dopo

Il lavoro agile, lungi dall'essere una mera modalità di esecuzione della prestazione, si connota per gli ampi spazi concessi all'autonomia individuale nella regolazione di istituti centrali del rapporto di lavoro subordinato, ivi compresi i poteri datoriali, nonché per la sussistenza di interessi e profili causali non ricorrenti nella fattispecie di cui all'art. 2094 c.c., tanto da indurre una...

Note 26.06.2018

La responsabilità solidale: dall'appalto alla subfornitura e oltre

di Leggi dopo

La pronuncia in commento si sofferma sull’inquadramento sistematico del contratto di subfornitura, dando atto dell’esistenza di due orientamenti contrapposti ed è destinata ad avere significative ripercussioni, anzitutto di ordine sistematico.

Pagine