Famiglia e successioni

Direttori di area:
Prof. Luigi Balestra, Cons. Paolo Corder, Prof. Stefano Delle Monache


Comitato editoriale:
Chiara Abatangelo, Enrico Al Mureden

Note 24.06.2015

Il matrimonio dell’incapace naturale: gli eredi non sono legittimati all’azione di annullamento

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 30 giugno 2014, n. 14794  -  Il bilanciamento tra il diritto personalissimo del soggetto di autodeterminarsi in ordine al proprio matrimonio, proponendo l'azione di impugnazione, e l'interesse degli eredi a far valere l'incapacità del medesimo allo scopo di ottenere l'annullamento del matrimonio, con indubbi riflessi nei loro confronti sia sul piano personale che su quello...

Approfondimenti 10.06.2015

Il diritto degli avi e l’interesse dei minori: due corti a confronto

di Leggi dopo

La recente novella sulla filiazione, che ha introdotto numerose novità in materia di diritto della famiglia e delle famiglie, rappresenta, anche se tra luci e ombre, l’epilogo di un processo volto a garantire il riconoscimento giuridico dei rapporti familiari nella loro naturale estensione.

Articoli 22.05.2015

Il triangolo fra desiderio di genitorialità, interesse del minore e ordine pubblico. Dialoghi giurisprudenziali sulla...

di Leggi dopo

La Corte EDU ha emesso una nuova sentenza, ancora non definitiva, che antepone l'interesse del minore all'ordine pubblico, in tema di maternità surrogata. Di contrario avviso la Cassazione italiana di pochi mesi fa, contraria a ogni istanza di maternità sociale al di fuori dell'adozione. L'articolo affronta le posizioni di questo dialogo fra Corti, senza trascurare le posizioni delle Corti di...

Editoriali 20.05.2015

Le novità legislative in tema di divorzio

di Leggi dopo

L’editoriale analizza le significative novità introdotte con la legge 6 maggio 2015, n. 55, in una prospettiva volta a porre in luce quale sia la trama degli interessi che in epoca contemporanea sta animando il diritto di famiglia. Ci si sofferma altresì su alcuni profili che sicuramente costituiranno oggetto di vivace discussione in sede di applicazione. 

Note 14.05.2015

Non impugnabilità del provvedimento del giudice istruttore di modifica/revoca dei provvedimenti temporanei ed urgenti...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. VI - 4 luglio 2014, n. 15416  -  È inammissibile il reclamo, tanto davanti alla corte d'appello, quanto davanti al tribunale, contro le ordinanze del giudice istruttore in materia di revoca o modifica dei provvedimenti temporanei ed urgenti nell'interesse della prole e dei coniugi, emessi dal presidente del tribunale ai sensi dell'art. 708 comma 3 c.p.c.; conseguentemente va...

Note 07.05.2015

La qualificazione degli ovuli umani non fecondati al vaglio della Corte di Giustizia dell’Unione Europea

di Leggi dopo

CORTE GIUST. UE, grande sez., 18 dicembre 2014, causa C-364/13  -  L’art. 6, par. 2, lett. c), direttiva 98/44/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 6 luglio 1998, sulla protezione giuridica delle invenzioni biotecnologiche, deve essere interpretato nel senso che un ovulo umano non fecondato il quale, attraverso la partenogenesi, sia stato indotto a dividersi e a svilupparsi, non...

Articoli 24.04.2015

Sui presupposti per la rettificazione dell’attribuzione di sesso

di Leggi dopo

Il Tribunale di Trento ha sollevato questione di legittimità costituzionale dell'articolo 1 della legge 14 aprile 1982, n. 164, nella parte in cui subordina la rettificazione del sesso a «intervenute modificazioni dei caratteri sessuali». Il Tribunale in particolare mette in luce come la richiamata norma non sia interpretabile se non nel senso della necessaria verifica da parte del tribunale...

Approfondimenti 22.04.2015

I nuovi accordi di separazione e divorzio

di Leggi dopo

Il 30 giugno 2014 il Governo italiano ha presentato un programma di riforme del sistema giudiziario in dodici punti e altrettante schede. Le prime due in materia di giustizia civile. Molti interventi sono stati poi adottati con il d.l. n. 132 del 2014, conv. in l. n. 162 del 2014. Nel commentare il programma il Governo afferma che la lentezza dei processi civili costituisce in primo luogo un...

Pagine