Diritti reali e condominio

Direttori di area:
Prof. Fabio Addis, Cons. Mauro Criscuolo, Prof. Francesco Macario


Comitato editoriale:
Guglielmo Bevivino, Andrea Bucelli, Nicola Rumine

Note 07.10.2015

Sulla pretesa inammissibilità di un atto unilaterale di destinazione patrimoniale ex art. 2645-ter c.c.

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI REGGIO EMILIA - sez. II - 10 marzo 2015, n. 399  -  Il vincolo di cui all’art. 2645-ter c.c. – norma da interpretare restrittivamente per non svuotare di significato il principio della responsabilità patrimoniale del debitore ex art. 2740 c.c. – non può essere unilateralmente autodestinato su di un bene già in proprietà con un negozio destinatorio puro, ma può unicamente collegarsi...

Approfondimenti 02.09.2015

Le alterne vicende delle valli lagunari venete: il "ripensamento" della Corte Europea dei Diritti dell’Uomo

di Leggi dopo

La Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, con la pronuncia del 23 Settembre 2014, ha affrontato la questione della natura giuridica delle valli lagunari venete, mettendo in discussione numerose delle conclusioni raggiunte dalla Corte di Cassazione italiana nel noto revirement in tema di beni pubblici del febbraio 2011.

Note 27.07.2015

Temi (ri)prevale sul fisco: è incostituzionale la proroga della disciplina sui contratti a canone «catastale»

di Leggi dopo

CORTE COST. 16 luglio 2015, n. 169  -  È costituzionalmente illegittimo, per violazione dell'art. 136 Cost., l’art. 5, comma 1-ter, del decreto-legge 28 marzo 2014, n. 47 (Misure urgenti per l’emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo 2015), convertito, con modificazioni, dall’art. 1, comma 1, della legge 23 maggio 2014, n. 80.

Approfondimenti 21.07.2015

La servitù di parcheggio

di Leggi dopo

Si afferma che la utilità di parcheggiare non necessariamente deve essere apprezzata, come ritiene il Giudice di legittimità, quale mera commoditas per specifiche persone, ben potendo esserci vicende con riferimento alle quali è rilevabile una (regolare) servitù di parcheggio.

Articoli 26.06.2015

Della rivendicazione

di Leggi dopo

Tra gli operatori giuridici è frequente l’osservazione secondo cui, tra le azioni petitorie, l’azione di rivendicazione rivesta un rilievo particolare, atteso che essa assume la funzione di consentire al proprietario di riacquistare la disponibilità del bene. Non manca, poi, chi tende a ravvisare nel meccanismo di tutela in esame una facoltà tipica del contenuto del diritto di proprietà – e non...

Articoli 27.05.2015

Usucapione e pubblicità immobiliare: il d.l. n. 69 del 2013 e la sua portata innovatrice

di Leggi dopo

L'istituto dell'usucapione, modo di acquisto a titolo originario della proprietà, è stato recentemente interessato da interventi normativi, che pur avendo ad oggetto specifici settori dell'ordinamento – il d.lgs. n. 28 del 2010 sul procedimento di mediazione civile obbligatoria, il d.l. n. 69 del 2013 sulla trascrivibilità degli accordi di mediazione che accertano l'usucapione – inducono a...

Approfondimenti 18.05.2015

Le principali problematiche in tema di usucapione (ordinaria e speciale)

di Leggi dopo

L'autore approfondisce gli argomenti che rivestono carattere di novità ed interesse in ordine ad un classico istituto del diritto civile, disciplinato nel libro terzo del c.c., che è appunto l’usucapione, quale forma di acquisto a titolo originario della proprietà o di altri diritti reali di godimento (su mobili e immobili). In specie, l’attenzione sarà appuntata sull’usucapione avente ad...

Note 24.03.2015

Responsabilità condominiale per crollo delle parti comuni dell’edificio

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 25 agosto 2014, n. 18168  -  I pilastri del portico di un edificio condominiale sono parti comuni, giacché destinati funzionalmente al godimento del bene da parte di ciascun condomino, e come tali, sono qualità essenziali che contribuiscono a qualificare il bene come condominio. Perciò, in caso di crollo, il soggetto imputabile per la responsabilità oggettiva è il...

Pagine