Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof. Fulvio Gigliotti, Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Note 02.07.2018

Responsabilità sanitaria: nesso causale ed onere della prova

di Leggi dopo

Nei giudizi di risarcimento del danno da responsabilità medica, è onere del paziente dimostrare l'esistenza del nesso causale, provando che la condotta del sanitario è stata, secondo il criterio del “più probabile che non”, causa del danno, sicché, ove la stessa sia rimasta assolutamente incerta, la domanda deve essere rigettata.

Note 18.06.2018

Risarcibilità del danno da violazione del consenso informato, tra autodeterminazione terapeutica e diritto alla salute

di Leggi dopo

Se il paziente chiede il risarcimento del danno da lesione della salute che si sia verificato per le non imprevedibili conseguenze di un atto terapeutico, necessario e correttamente eseguito secundum leges artis, ma tuttavia compiuto senza la preventiva acquisizione di un consenso informato, il giudice deve interrogarsi se il corretto adempimento, da parte del medico, dei suoi doveri...

Approfondimenti 23.03.2018

Responsabilità precontrattuale aut integrazione equitativa del contratto valido ma svantaggioso?

di Leggi dopo

Il presente saggio intende procedere ad una analisi integrata dei possibili rimedi esperibili nei confronti di una fattispecie contrattuale valida, ma che si è perfezionata a seguito di una fase precontrattuale nella quale una delle parti ha tenuto una condotta scorretta che si ripercuote direttamente sulla determinazione del contenuto, economico o normativo, del regolamento, rendendolo iniquo.

Note 08.03.2018

La tutela aquiliana del servizio sanitario nazionale

di Leggi dopo

La Cassazione interviene sui presupposti e sulle modalità di recupero delle spese sostenute dal servizio sanitario nazionale per le cure mediche conseguenti a fatto illecito. 

Articoli 19.02.2018

L'efficacia nell'ordinamento interno delle sentenze straniere comminatorie di danni punitivi

di Leggi dopo

Il tema della delibabilità delle sentenze straniere comminatorie di danni punitivi riveste un rilievo centrale nell'evoluzione della giurisprudenza di legittimità, in quanto l'orientamento dominante della Suprema Corte ha sinora sostenuto la tesi circa la contrarietà all'ordine pubblico di pronunce siffatte. Tale conclusione veniva sostenuta sulla base di un giudizio di incompatibilità di una...

Editoriali 31.01.2018

Qualche necessaria parola di commento all’ultima sentenza in tema di danni punitivi

di GRATIS PER 10 GIORNI

La decisione delle Sezioni Unite è stata salutata in qualche primo commento come una svolta che segna finalmente l’ingresso dei danni punitivi nel nostro ordinamento.

Note 24.01.2018

Risarcimento del “danno da nascita indesiderata” quale violazione del diritto di autodeterminazione della donna ed...

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

In tema di danno da nascita indesiderata, la mancanza della mano sinistra del nascituro, non diagnosticata dal sanitario in sede di ecografia morfologica, non costituisce una rilevante anomalia o malformazione che possa legittimare l'interruzione della gravidanza dopo i 90 giorni dal suo inizio, con conseguenziale negazione del risarcimento del danno per omessa diagnosi.

Approfondimenti 19.01.2018

Profili evolutivi della responsabilità professionale notarile

di Leggi dopo

La figura del notaio è caratterizzata dalla duplice veste giuridica di pubblico ufficiale e di libero professionista che esercita la propria attività senza vincoli di subordinazione verso privati o enti pubblici. 

Pagine