Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Note 30.11.2017

Cartella clinica incompleta e onere della prova

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE-La nota commenta due prounce della Corte di Cassazione.  Entrambi i casi oggetto delle sentenze attengono alla significatività probatoria della cartella clinica.

Note 23.08.2017

Perdita delle foto ricordo del viaggio di nozze: il risarcimento è da dimenticare

di Leggi dopo

TRIB. FROSINONE - 22 novembre 2016  -  Il danno non patrimoniale derivante dalla perdita delle immagini fotografiche scattate durante il viaggio di nozze, pur avendo rilevanza sul piano affettivo, non produce una lesione grave di diritti costituzionalmente rilevanti e non è pertanto risarcibile.

Note 29.06.2017

La responsabilità del consulente nelle operazioni di ristrutturazione societaria di gruppo: obbligazione di mezzi o...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. III - 22 luglio 2016, 15107  -  Il professionista che si è impegnato a gestire un'operazione di ristrutturazione societaria di gruppo in esenzione d'imposta, laddove non realizzi lo specifico risultato erroneamente assicurato al cliente al momento della conclusione del contratto, è totalmente inadempiente ed è tenuto al risarcimento del danno.

Note 27.04.2017

Mancata stipula del contratto d'appalto a seguito della gara: rileva la natura della responsabilità dell...

di Leggi dopo

CONSIGLIO DI STATO -  sez. III - 31 agosto 2016, n. 3755  -  Quando l'aggiudicatario di una gara pubblica senza giustificazione non stipula il contratto, non rilevano le discussioni concernenti la natura della sua responsabilità, il danno risarcibile è quello conseguente alle spese di indizione di una nuova gara (se non vi sono stati altri partecipanti), ovvero quello conseguente ai maggiori...

Note 07.04.2017

Il dies a quo della prescrizione

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE - sez. III, 22 settembre 2016, n. 18606 - Il termine di prescrizione del diritto al risarcimento del danno da responsabilità professionale inizia a decorrere non dal momento in cui la condotta del professionista determina l'evento dannoso, bensì da quello in cui la produzione dei danno si manifesta all'esterno, divenendo oggettivamente percepibile e riconoscibile da parte...

Note 16.03.2017

Responsabilità civile della pubblica Amministrazione e concorso di colpa del danneggiato

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. III – 6 ottobre 2016, n. 19993  -  Ai fini dell'accertamento del concorso di colpa del danneggiato nella causazione dell'evento, la pubblica Amministrazione responsabile ai sensi dell'art. 2043 c.c. è tenuta ad assolvere l'onere probatorio dell'imprevedibilità e dell'inevitabilità dell'evento mediante l'individuazione di precisi indici rivelatori di negligenza, imprudenza,...

Note 20.02.2017

Il danno da perdita del rapporto parentale può essere rivendicato anche dai nipoti non conviventi

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. III - 20 ottobre 2016, n. 21230  -  In tema di danno da perdita di rapporto parentale, il dato esterno ed oggettivo della sola convivenza non costituisce, di per sé, elemento discretivo idoneo a bilanciare le contrapposte esigenze di tutela del diritto del superstite e di ingiustificata dilatazione dei soggetti danneggiati secondari, assurgendo la convivenza ad elemento...

Note 14.02.2017

Pericolosità della cosa in custodia inerte e prova del nesso causale tra res e danno subito dal pedone su pubblica via

di Leggi dopo

CASS. CIV. – sez. VI – ord. 5 settembre 2016, n. 17625  -  La pericolosità della cosa inerte non è fatto costitutivo della responsabilità del custode, bensì semplicemente un indizio dal quale risalire, ex art. 2727 c.c., alla prova del nesso causale tra la res statica stessa e il danno....

Pagine