Danno e responsabilità

Direttori di area:
Prof. Fulvio Gigliotti, Prof.ssa Emanuela Navarretta, Prof. Claudio Scognamiglio, Cons. Giacomo Travaglino


Comitato editoriale:
Elena Bargelli , Lucia Bozzi, Valentina Calderai, Giulia Donadio, Chiara Favilli, Umberto Izzo

Approfondimenti 19.06.2019

“Occasionalità necessaria” con i fini istituzionali e responsabilità solidale indiretta della p.a. per danni arrecati...

di Leggi dopo

Le Sezioni unite della Cassazione, con la sentenza 16 maggio 2019, n.13246, hanno perso una formidabile occasione per dare un auspicabile più rigoroso e restrittivo indirizzo nomofilattico sul delicato e ricorrente problema della responsabilità solidale della P.A. a fronte di condotte dannose verso terzi, anche dolose e configuranti reato, di propri dipendenti legate da (asserita) ...

Approfondimenti 28.03.2019

Giurisprudenza «creativa» e responsabilità civile del giudice per violazione manifesta della legge

di Leggi dopo

Nel processo promosso nei confronti dello Stato per il risarcimento dei danni derivati da un comportamento, atto o provvedimento giudiziario posto in essere dal magistrato con colpa grave, può essere riscontrata la violazione manifesta della legge anche con riferimento all'attività di interpretazione ed applicazione delle norme di diritto, specialmente in relazione al c.d. diritto vivente...

Approfondimenti 19.02.2019

Il risarcimento del danno per illegittimo trattamento dei dati personali dopo il reg. UE 2016/679

di Leggi dopo

L’entrata in vigore, il 25 maggio 2018, del reg. UE 2016/679 [1] e, il 19 settembre 2018, del decreto legislativo di adeguamento della legislazione nazionale (d.lgs. 10 agosto 2018, n. 101, in G.U., 4 settembre 2018, n. 205, serie generale) determina notevoli ripercussioni in tema di accertamento della responsabilità civile per illegittimo trattamento dei dati personali e di risarcimento dei...

Approfondimenti 26.07.2018

Illecito costituzionale e metodo. Spunti per un legislatore responsabile tra giudici e dottrina.

di Leggi dopo

Dottrina e giurisprudenza tendono a far dipendere la responsabilità civile dello Stato da legge dichiarata incostituzionale dal previo inquadramento dell’illecito comunitario nello schema della tutela aquiliana....

Approfondimenti 23.03.2018

Responsabilità precontrattuale aut integrazione equitativa del contratto valido ma svantaggioso?

di Leggi dopo

Il presente saggio intende procedere ad una analisi integrata dei possibili rimedi esperibili nei confronti di una fattispecie contrattuale valida, ma che si è perfezionata a seguito di una fase precontrattuale nella quale una delle parti ha tenuto una condotta scorretta che si ripercuote direttamente sulla determinazione del contenuto, economico o normativo, del regolamento, rendendolo iniquo.

Approfondimenti 19.01.2018

Profili evolutivi della responsabilità professionale notarile

di Leggi dopo

La figura del notaio è caratterizzata dalla duplice veste giuridica di pubblico ufficiale e di libero professionista che esercita la propria attività senza vincoli di subordinazione verso privati o enti pubblici. 

Approfondimenti 14.12.2017

Assicurazione obbligatoria della responsabilità professionale forense tra clausole contrattuali “loss occurence” e ...

di Leggi dopo

Gli attesi arresti regolatori, a sezioni unite, della Suprema Corte del maggio e del dicembre 2016, oltre a tentare di comporre contrasti interpretativi e fissare alcuni principi di diritto già enunciati dalle sezioni semplici, intendevano dirimere opportunamente alcune incertezze ermeneutiche emerse negli ultimi anni a livello giurisprudenziale pur dischiudendo subito, però, nuovi scenari...

Approfondimenti 21.11.2017

La rilevanza dei danni punitivi nell'ordinamento giuridico all'esito dell'ultimo arresto della Cassazione a Sezioni...

di Leggi dopo

Le Sezioni Unite hanno riconosciuto che nel vigente ordinamento alla responsabilità civile non è assegnato solo il compito di restaurare la sfera patrimoniale del soggetto che ha subito la lesione, poiché sono interne al sistema la funzione di deterrenza e quella sanzionatoria del responsabile civile. Non è quindi ontologicamente incompatibile con l'ordinamento italiano l'istituto di origine...

Pagine