Crisi d'impresa

Direttori di area:
Cons. Roberto Amatore, Avv. Giuseppina Ivone, Prof. Daniele Vattermoli


Comitato editoriale:
Soraya Barati, Camilla Bolognini, Marco Conforto, Clarisa L. Ganigian

Note 22.10.2014

Sull’inapplicabilità dell’art. 69-bis l. fall. alla revocatoria ordinaria

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI NAPOLI, 27 marzo 2014, n. 5064  -  Il curatore fallimentare decade dall’azione revocatoria, sia ordinaria ex art. 66 l. fall. sia fallimentare ex art. 67l. fall., se non è esercitata entro tre anni dalla dichiarazione di fallimento, sempre che, con riferimento alla sola azione revocatoria fallimentare, per la quale non vale il termine di prescrizione previsto dagli artt. 66 l. fall...

Approfondimenti 13.10.2014

La figura dell'amministratore giudiziario di società sequestrate per la confisca

di Leggi dopo

La figura dell’amministratore giudiziario delle società sequestrate per la confisca, se è vero che non ha ancora trovato alcun riconoscimento negli addetti ai lavori, magistrati e professionisti chiamati a svolgerne le funzioni, è altrettanto, però, vero che né la giurisprudenza e né i giudici delegati sollecitati dagli amministratori giudiziari hanno mai dato convincenti argomentazioni al...

Approfondimenti 10.10.2014

Sentenza dichiarativa di fallimento e reclamo tardivo del fallito ex art. 327, comma 2, c.p.c.

di Leggi dopo

Va ritenuta l'applicabilità al reclamo avverso la sentenza dichiarativa di fallimento dell’art. 327 c.p.c., comma 2, per il rispetto del principio del contraddittorio, e va considerato se si versi in un caso di notificazione inesistente o nulla, atteso che, nel primo, si presume iuris tantum la mancata conoscenza del processo, spettando alla controparte la prova contraria, mentre, nel secondo...

Multimedia 08.10.2014

La domanda di concordato preventivo

di Leggi dopo

Il concordato preventivo e la predisposizione della domanda di concordato. Aspetti concettuali fondamentali.

Approfondimenti 28.07.2014

Autorizzazione del giudice delegato al curatore e fallimento in estensione: soluzioni semplificanti dalla Corte

di Leggi dopo

La sentenza della Corte di cassazione n. 12947 del 9 giugno 2014 si segnala per aver coniugato la disciplina delle autorizzazioni che il giudice delegato deve concedere al curatore ai sensi del n. 6 art. 25 l. fall. (nella specie, a richiedere il fallimento in estensione al socio illimitatamente responsabile) con l’esigenza di assicurare equilibrio tra gli organi del fallimento (come riformato...

Approfondimenti 08.07.2014

“Gli accordi di ristrutturazione dei debiti”. Profili di concorsualità e riflessioni sulla figura del professionista...

di Leggi dopo

Il presente lavoro analizza la disciplina degli accordi di ristrutturazione ex articolo 182-bis l. fall., introdotti nel 2005, attraverso l'approfondimento del dibattito che, da un lato, li ascrive a fattispecie negoziali e, dall’altro, li include tra le procedure concorsuali. Ci si sofferma inoltre sulla figura del professionista attestatore, pure con utili spunti comparatistici e con una...

Approfondimenti 03.07.2014

La crisi d'impresa

di Leggi dopo

“L’impresa” e "la crisi" o meglio, "la disciplina" o, meglio ancora, "il diritto della (o delle) crisi" rappresentano un tema vastissimo, che necessita di una puntuale disamina di argomenti quali il rapporto fra impresa e disciplina (o diritto) della crisi, il ruolo che l’impresa giuoca nelle procedure in cui si articola il diritto della crisi, cioè (soprattutto) nelle procedure concorsuali, il...

Note 30.06.2014

Potere di sciogliersi dai contratti ex art. 169-bis l.fall. e modello procedimentale

di Leggi dopo

CORTE APP. VENEZIA - 20 novembre 2013, decr.  -  La Corte d’Appello di Venezia cassa un provvedimento del Tribunale di Padova che autorizza il debitore concordatario ex art. 169-bis l. fall. a sciogliersi da un contratto in corso di esecuzione. Secondo i Giudici Veneziani, infatti, deve essere applicato il principio del giusto processo ed il provvedimento essere assunto con la partecipazione...

Pagine