Crisi d'impresa

Direttori di area:
Prof.ssa Pasqualina Farina, Avv. Giuseppina Ivone, Prof. Daniele Vattermoli


Comitato editoriale:
Soraya Barati, Camilla Bolognini, Marco Conforto, Clarisa L. Ganigian

Articoli 04.03.2019

Gli accordi di ristrutturazione: differenze e novità

di Leggi dopo

L'esigenza di una riforma organica della crisi d'impresa muove da un punto di vista differente, rispetto al passato, che è di matrice marcatamente europea, che è quello di promuovere la cosiddetta «cultura del salvataggio» finalizzata alla conservazione dell'impresa, in un'ottica di miglioramento dell'efficienza del sistema economico, così da renderlo competitivo anche a livello internazionale....

Editoriali 28.02.2019

Brevi spunti di riflessione su alcune norme del Codice della crisi e dell'insolvenza

di Leggi dopo

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il D.lgs. n. 14 del 12 gennaio 2019 che ha introdotto il Codice della crisi e dell'insolvenza composto da n. 390 articoli....

Multimedia 25.02.2019

Continuità aziendale e liquidazione nel nuovo concordato preventivo

di Leggi dopo

La riflessione del Consigliere Fabrizio Di Marzio attiene alle finalità del concordato preventivo come disposte nell’art. 84 del Codice dell’insolvenza, la disposizione chiave per comprendere fino in fondo la novità – che non è da poco – contenuta nella nuova disciplina del concordato preventivo.

Editoriali 12.02.2019

Sovraindebitamento del “debitore civile” e riforma del diritto della crisi d'impresa

di Leggi dopo

Il civilista non può rimanere insensibile al “fascino” della disciplina normativa riguardante la composizione delle situazioni di crisi da sovraindebitamento, disciplina derivante dalla l. 27 gennaio 2012 n. 3, ma che è destinata a transitare ed essere assorbita, con variazioni di non poco momento, nel nuovo Codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza.

Editoriali 31.01.2019

La disciplina del sovraindebitamento nel Codice della crisi e dell'insolvenza

di Leggi dopo

Il contributo è dedicato a quello che potrebbe definirsi il “sistema” – o, meglio, “sottosistema” – di soluzione della crisi da sovraindebitamento, che com'è noto rappresenta un segmento, o frazione, dell'ordinamento concorsuale. Più in particolare, l'analisi avrà ad oggetto i punti di debolezza, molti in verità, che tale sistema ha sin qui evidenziato e le potenziali opportunità “espansive”...

Multimedia 29.01.2019

Il concordato preventivo nel codice dell'insolvenza. Introduzione

di GRATIS PER 10 GIORNI

Il 10 gennaio scorso il Consiglio dei Ministri ha approvato, in esame definitivo, il decreto legislativo che, in attuazione della l. 19 ottobre 2017, n. 155, introduce il nuovo Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Articoli 16.01.2019

Sulla non assoggettabilità dell'impresa agricola al fallimento: motivi che giustificano una scelta legislativa

di , Leggi dopo

Al fine di fornire elementi utili al compimento di un'indagine in ordine alle peculiarità del modello imprenditoriale agricolo che ne giustificano la non assoggettabilità al fallimento – e, quindi, alla liquidazione giudiziale nelle intenzioni del legislatore delegato in base alla legge 19 ottobre 2017, n. 155 –, è necessario prendere le mosse da quanto enunciato dalla Corte Costituzionale 

Note 18.12.2018

Legittimazione del Pubblico Ministero a presentare richiesta di fallimento dell'imprenditore nel corso del...

di Leggi dopo

Dal combinato disposto degli artt. 161, comma 5, 162, comma 1, 173, comma 2, 179 e 180, ult.comma, l. fall., emerge che il Pubblico Ministero partecipa a pieno titolo al procedimento concordatario, potendo richiedere la dichiarazione di fallimento in presenza dei presupposti di cui agli artt. 1 e 5 l. fall.  In base alle richiamate norme in tema di concordato preventivo, la legittimazione alla...

Pagine