Crisi d'impresa

Direttori di area:
Cons. Roberto Amatore, Avv. Giuseppina Ivone, Prof. Daniele Vattermoli


Comitato editoriale:
Soraya Barati, Camilla Bolognini, Marco Conforto, Clarisa L. Ganigian

Approfondimenti 24.03.2017

Insolvenza dell’imprenditore e conservazione dell’impresa

di Leggi dopo

Lo scritto affronta il tema della conservazione dell’impresa nel diritto delle procedure concorsuali prescindendo da eccessivi tecnicismi e guardando il panorama disciplinare da una certa distanza: quella necessaria per coglierne le articolazioni di fondo e le connessioni che legano quel settore giuridico al mondo del tutto diverso delle discipline aziendalistiche. L'Autore invita, infatti,...

Approfondimenti 02.01.2017

Credito fondiario e fallimento: il superamento del privilegio processuale

di Leggi dopo

Il disegno di legge delega n. 3671 del 2016, denominato «Delega al governo per la riforma organica delle discipline della crisi di impresa e dell'insolvenza» si basa sui lavori della Commissione presieduta da Renato Rordorf e ha lo scopo di modernizzare la disciplina della crisi di impresa e dell'insolvenza. 

Approfondimenti 21.10.2016

Gli organismi di composizione della crisi da sovraindebitamento

di Leggi dopo

Il discorso sulle imprese e sui servizi alle imprese coinvolge, oltre alla disciplina giuridica dei profili organizzativi e dell'attività produttiva svolta, anche la regolamentazione della fase più delicata della crisi, dello stato di insolvenza, delle situazioni di sovraindebitamento.

Approfondimenti 07.10.2016

La fallibilità delle società in house providing

di Leggi dopo

L'entrata in vigore del T.U. in materia di società a partecipazione pubblica, di cui al d.lgs. n. 175 del 19 agosto 2016, pubblicato sulla GU n. 120 dell'8 settembre 2016 (di seguito anche indicato come TUSPP), attuativo della delega contenuta all'art. 18 della l. n. 124 del 7 agosto 2015, costituisce il primo intervento normativo organico sulle partecipazioni pubbliche in società di capitali,...

Approfondimenti 18.07.2016

Gli accordi di ristrutturazione finanziari ai sensi dell’art. 186-septies l. fall. Dalla rottura di una equazione al...

di Leggi dopo

Gli accordi di ristrutturazione finanziari implicano effetti concettualmente e giuridicamente omogenei a quelli del concordato. Essi parrebbero mettere in crisi la tradizionale equazione civilistica che associa la unanimità del consenso alla relatività degli effetti, potendo questi indirizzarsi anche verso i creditori in disaccordo. La regola della maggioranza fissata nell'art. 182-septies l....

Approfondimenti 25.01.2016

Il patto marciano e il contratto di leasing: un’occasione mancata. Note a margine di Cass. civ. n. 1625 del 2015

di Leggi dopo

Una società di leasing aveva concesso in locazione finanziaria un immobile ad una società fallita, previa conclusione di un contratto di compravendita con quest’ultima avente ad oggetto lo stesso immobile, dando vita dunque ad un contratto di locazione finanziaria di ritorno (sale and lease back). A latere aveva altresì concluso un contratto di leasing avente ad oggetto beni mobili.

Approfondimenti 07.01.2016

Rapporti tra concordato preventivo e fallimento

di Leggi dopo

Le nuove frontiere del diritto fallimentare, e il sovrapporsi di contratti e procedure per la salvaguardia dell’impresa pongono il problema dei rapporti tra soluzioni diverse, e specialmente tra concordato preventivo e fallimento, facendo cadere in crisi il tradizionale criterio della prevenzione (dell’esame della domanda di concordato rispetto alla cognizione sulla domanda di fallimento). 

Approfondimenti 02.12.2015

Il problematico rapporto tra gli articoli 42, 44 e 46 della legge fallimentare

di Leggi dopo

Poiché la disposizione dettata dall’art. 44, comma 2, l. fall. deve essere coordinata con le disposizioni dettate dagli artt. 42, comma 2, e 46, comma 1, n. 2, l. fall., il pagamento ricevuto dal fallito quale corrispettivo per una attività svolta dopo la dichiarazione di fallimento non è inefficace quanto all’importo delle passività connesse a detta attività e neppure quanto al residuo netto,...

Pagine