Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Alessandra Camedda, Giacomo Bizzarri, Ettore Maria Lombardi, Irene Margelli, Federico Onnis Cugia, Luisa Pascucci, Luigi Giacomo Vigoriti

Approfondimenti 22.11.2017

Poteri sanzionatori e tutela giurisdizionale nel quadro del nuovo assetto istituzionale finanziario

di Leggi dopo

È trascorso oltre un lustro da quando la Commissione europea, basandosi sugli studi effettuati dai comitati europei delle autorità di vigilanza (CEBS, CEIOPS e CESR) per una valutazione transettoriale della coerenza, dell'equivalenza e dell'uso effettivo dei poteri sanzionatori negli Stati membri e su contributi ricevuti da questi ultimi, emanò una comunicazione dedicata ai regimi sanzionatori...

Articoli 17.11.2017

Trasferimento di immobili ex art. 48-bis TUB: un marciano abdicativo della garanzia generica?

di Leggi dopo

Per far fronte alle inefficienze del sistema delle garanzie la prassi è ricorsa a figure di dubbia compatibilità con il divieto del patto commissorio. Facendo eco al riconoscimento giurisprudenziale della liceità del patto marciano, l'art. 48-bis TUB ha introdotto tale figura nel sistema giuridico italiano. Il contributo si sofferma sulla ratio che ha permesso di affermare la validità del patto...

Approfondimenti 10.11.2017

La controversa rilevanza degli interessi di mora nella valutazione di usurarietà delle prestazioni creditizie

di Leggi dopo

È ancora fortemente dibattuto se anche gli interessi moratori, al pari degli interessi corrispettivi, rientrino nel perimetro applicativo della disciplina anti-usura. Se, invero, la giurisprudenza di legittimità – ed una parte della giurisprudenza di merito, oltre che un consolidato filone dottrinale – appare attestata nel ricomprenderli, opposta è la linea interpretativa seguita dall'Arbitro...

Editoriali 24.10.2017

L’usurarietà sopravvenuta e la “terza via” delle S.U.: inammissibile in astratto, è soltanto concreta?

di Leggi dopo

Brevi considerazioni sul tema dell’usurarietà sopravvenuta alla luce della sentenza n. 24675 del 19 ottobre 2017 con cui le Sezioni Unite hanno sentenziato che, allorquando il tasso convenzionale degli interessi superi, nel corso del rapporto, la soglia dell’usura come determinata ai sensi della l. n. 108 del 96, «non si verifica la nullità o l’inefficacia della clausola contrattuale di...

Articoli 11.10.2017

Interessi corrispettivi e interessi moratori: affinità apparenti e diversità sostanziali

di Leggi dopo

L'articolo trae lo spunto da una decisione secondo la quale per valutare l'usurarietà di un contratto di mutuo occorrerebbe considerare, oltre alle spese e al tasso di interesse corrispettivo, anche il tasso di interesse moratorio....

Editoriali 04.10.2017

Trasparenza dei mutui ai consumatori. Dal tasso di interesse nelle clausole floor al tasso di cambio nelle clausole...

di Leggi dopo

Il Regolamento UE c.d. PRIIPs, n. 1286 del 2014 del 26 novembre 2014 entrato in vigore il 31 dicembre 2016 recita, al primo considerando, che «Agli investitori al dettaglio che ipotizzano di effettuare un investimento viene offerta una varietà sempre più ampia di prodotti d’investimento al dettaglio (...) preassemblati (packaged retail (...) investment products» che «possono essere complessi e...

Note 14.06.2017

Il preavviso di imminente segnalazione in SIC, qualora il debitore sia un imprenditore individuale

di Leggi dopo

ABF – Collegio di coordinamento, decisione 20 ottobre 2016, n. 9311  -  Il Collegio di Coordinamento dell'ABF si confronta con la delicata questione del preavviso di segnalazione in una società privata di informazione creditizia, qualora la persona fisica sia un imprenditore individuale. In particolare, il Collegio di Coordinamento si è pronunciato sul generico diritto degli imprenditori...

Approfondimenti 05.06.2017

La rivoluzione tecnologica nel settore assicurativo: l'avvento dei BIG DATA

di Leggi dopo

Negli ultimi anni, l'avvento di internet e dei social network e la diffusione presso il pubblico dei dispositivi mobili, telefonici e non, hanno dato luogo ad una vera e propria rivoluzione tecnologica. Rivoluzione che non può certo ritenersi approdata a risultati definitivi; accettata la sfida del digitale, gli operatori economici si trovano, infatti, a fronteggiare un nuovo fenomeno, quello...

Pagine