Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Luigi Giacomo Vigoriti, Ettore Maria Lombardi, Giacomo Bizzarri

Approfondimenti 12.03.2018

La responsabilità delle banche verso i terzi nelle operazioni di risanamento ex art. 67 co. 3 lett. d) l. fall.

di Leggi dopo

I controlli che le banche sono in grado di esercitare nei confronti dell'impresa in crisi nell'ambito di operazioni di risanamento ex art. 67, comma 3, lett. d), l. fall. sono numerosi. In particolare questi controlli possono essere suddivisi in quattro categorie. Ciascuna di queste forme di controllo può determinare una responsabilità della banca verso l'impresa in crisi come pure verso i...

Note 22.02.2018

La rilevanza usuraria della commissione di massimo scoperto

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

Il tema della rilevanza usuraria della commissione di massimo scoperto (omissis) si pone come questione di massima particolare importanza ex art. 374 c.p.c.

Articoli 12.02.2018

Usura nei contratti bancari: recente giurisprudenza in materia di costi, interessi e calcolo dell'unitarietà

di Leggi dopo

Il presente contributo si propone di rappresentare lo stato della più recente giurisprudenza di legittimità e di merito in materia di usura nei contratti bancari, avendo riguardo alle problematiche inerenti a costi, interessi e calcolo dell'unitarietà ai fini della verifica del superamento del tasso soglia.

Note 02.02.2018

Modificabilità della linea di gestione e tutela dell'investitore retail nel contratto per la prestazione del servizio...

di Leggi dopo

Non rientra nella nozione normativa di «istruzioni vincolanti», di cui all'art. 24 TUF, l'ordine di investimento che alteri le caratteristiche della gestione per contratto in essere; un ordine di simile genere integra, per contro, contratto sostitutivo di aspetti fondamentali e caratterizzanti di quello in essere.

Articoli 29.01.2018

La clausola claims made: immeritevole per la Cassazione ma non per il legislatore. La storia continua e si complica...

di , Leggi dopo

Le sentenze della Cassazione con le quali è stata affermata la nullità della clausola “claims made” per immeritevolezza laddove essa non preveda una postuma, hanno suscitato un ampio dibattito tra gli operatori del diritto e grande preoccupazione nel comparto assicurativo in considerazione dello scenario normativo in cui esse si sono calate. 

Note 26.01.2018

La nullità degli ordini d'investimento successivi al contratto di intermediazione finanziaria per carenza dei...

di Leggi dopo

CORTE DI CASSAZIONE

La sentenza in commento mette in luce il problema che caratterizza la natura del contratto quadro, con particolare riferimento alla qualificazione del rapporto esistente con i successivi contratti esecutivi. Infatti, la pronuncia in esame si allinea totalmente con il consolidato orientamento della giurisprudenza, secondo cui la forma scritta ad substantiam alla quale si riferisce la disciplina...

Note 17.01.2018

Pluralità di garanzie fideiussorie e azione di regresso del co-garante

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI FIRENZE

Nel caso in cui due fideiussioni presentino tra loro un collegamento determinato dalla comune, anche se non contestuale, consapevolezza dei fideiussori di garantire il medesimo debito e lo stesso creditore, al garante che ha pagato per l'intero spetta l'azione di regresso nei confronti dell'altro fideiussore, trovando applicazione la disciplina della confideiussione di cui agli artt. 1946 e...

Approfondimenti 18.12.2017

Usurarietà sopravvenuta: un problema ancora (parzialmente) aperto

di GRATIS PER 10 GIORNI

La recente pronuncia delle SS.UU. in materia di usurarietà sopravvenuta sembra da ascrivere decisamente al novero di quelle che risolvono solo parzialmente il problema che affrontano, circostanza – va subito detto – che è in parte sicuramente da imputare anche alla delimitazione del thema decidendum imposto dall'oggetto della controversia che ha occasionato la sentenza.

Pagine