Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Alessandra Camedda, Giacomo Bizzarri, Ettore Maria Lombardi, Irene Margelli, Federico Onnis Cugia, Luisa Pascucci, Luigi Giacomo Vigoriti

Articoli 08.04.2014

La natura giuridica dei fondi comuni di investimento tra soggettività e separazione patrimoniale

di Leggi dopo

L'articolo è dedicato al problema dell'individuazione della natura giuridica dei fondi comuni di investimento, esaminato alla luce delle indicazioni dottrinali e giurisprudenziali, nonché delle modifiche operate dal d.l. 31 maggio 2010, n. 78, così come convertito dalla l. 30 luglio 2010, n. 122., all'art. 36, comma 6, del T.U.F. Inoltre, esso mette in evidenza alcune delle conseguenze...

Approfondimenti 03.04.2014

Terzo settore e strumenti finanziari ad impatto sociale

di Leggi dopo

I fenomeni di social venture capital, dei fondi europei di investimento ad impatto sociale (EuSEF) e dei social impact bond preludono chiaramente al mutamento delle forme di finanziamento dell’attività d’impresa. Muta l’interesse dell’investitore, che cade non soltanto sul risultato finanziario ma anche, con differenti accenti, sul raggiungimento di «impatti sociali positivi misurabili» (art. 3...

Approfondimenti 01.04.2014

La garanzia bancaria passiva autonoma: lineamenti strutturali e funzionali

di Leggi dopo

Tra gli istituti giuridici che, non solo in tempi recenti, hanno stimolato una notevole messe di contributi e commenti della dottrina, va annoverato, senza dubbio alcuno, il contratto autonomo di garanzia (altresì denominato garanzia a prima richiesta o garanzia autonoma). Non è, dunque, scopo del presente scritto offrirne una teoresi puntuta, quanto piuttosto rileggere, in modo critico, i...

Articoli 25.03.2014

Unione bancaria e istituti di credito in europa: il nuovo meccanismo di vigilanza unico

di Leggi dopo

La disciplina sulla vigilanza bancaria europea è stata recentemente oggetto di un’importante riforma con l’adozione di due nuovi regolamenti europei (Reg. 1024/2013 e Reg. 1022/2013) in materia di conferimento di nuove funzioni di vigilanza alla Banca Centrale Europea (BCE). Il meccanismo di vigilanza unico (MVU) nel Reg. 1024/2013, il Regolamento istitutivo, introduce un sistema di vigilanza...

Note 20.03.2014

Segnalazione «a sofferenza» di un credito alla Centrale Rischi: presupposti e responsabilità

di Leggi dopo

TRIBUNALE DI NAPOLI – sez. II – 29 novembre 2013  -  Il commento analizza le condizioni legittimanti l'appostazione a sofferenza di un credito alla Centrale dei rischi della Banca d'Italia. Particolare attenzione è dedicata all'esame dell'attività istruttoria richiesta alla banca per determinare se il cliente versi in stato di “insolvenza” e viene, inoltre, chiarito se si possa ritenere...

Note 17.03.2014

Considerazioni sul diritto di ritenzione: un limite alle forme di autotutela della banca

di Leggi dopo

ARBITRATO BANCARIO FINANZIARIO DECISIONE N. 4808 DEL 20 SETTEMBRE 2013, PRES. G. MARZIALE  -  la presente nota alla decisione del Collegio di coordinamento dell’ABF si propone di esaminare le valutazioni del Collegio, che hanno portato alla dichiarazione di nullità di una clausola di un contratto bancario che prevedeva una peculiare forma di garanzia in favore della banca. In particolare, le...

Note 10.03.2014

Il rispetto del principio della doppia separazione patrimoniale non obbliga la sim in liquidazione coatta...

di Leggi dopo

CASS. CIV. - sez. I - 10 luglio 2013, n. 17101  -  La sentenza in esame stabilisce il principio secondo il quale la Sim in liquidazione coatta amministrativa può rifiutare la restituzione in toto degli strumenti finanziari di pertinenza del cliente, prima di aver accertato di poter soddisfare tutte le pretese restitutorie degli aventi diritto iscritti nella stessa sezione separata del passivo....

Articoli 09.03.2014

Intermediazione finanziaria e obblighi informativi continuativi

di Leggi dopo

L’articolo si sofferma sui profili problematici relativi alla tutela degli interessi dei risparmiatori, tra limiti degli obblighi di informazione, illusione di un consenso consapevole e fiducia degli investitori nel corretto esercizio della propria funzione da parte degli intermediari finanziari.

Pagine