Banca finanza assicurazioni

Direttori di area:
Prof. Paoloefisio Corrias, Prof.ssa Sara Landini, Prof. Daniele Maffeis, Prof. Stefano Pagliantini


Comitato editoriale:
Alessandra Camedda, Giacomo Bizzarri, Ettore Maria Lombardi, Irene Margelli, Federico Onnis Cugia, Luisa Pascucci, Luigi Giacomo Vigoriti

Articoli 14.03.2019

L'auto dismessa e parcheggiata in garage non esonera il proprietario dalla r.c.a.: nuovi scenari possibili dopo la...

di Leggi dopo

Il proprietario del mezzo che per motivi di salute o di lavoro decida di non usarlo più e lo parcheggi in un'area privata potrebbe essere “costretto” a pagare ugualmente l'r.c.a. Si tratta di una possibile conseguenza della sentenza della Corte di giustizia Ue dello scorso 4 settembre che ha allargato le maglie della rivalsa del fondo di garanzia nei casi in cui il veicolo non assicurato sia...

Note 08.03.2019

Criteri tecnici di verifica dell'usura per i rapporti di conto corrente assistiti da apertura di credito

di Leggi dopo

Per i rapporti svoltisi fino al 1° gennaio 2010, ai fini della verifica del superamento del tasso soglia, va effettuata la separata comparazione del TEG degli interessi e della CMS applicata, rispettivamente, con il "tasso soglia" e con la "CMS soglia", compensandosi, poi, l'importo dell'eccedenza della CMS applicata, rispetto a quello della CMS rientrante nella soglia, con l'eventuale "margine...

Note 18.02.2019

L'avvocato è tenuto al risarcimento integrale ed ha diritto alla garanzia del proprio assicuratore per l'intero,...

di Leggi dopo

L'Avvocato risponde per non avere depositato tempestivamente le osservazioni al piano di riparto ex art. 111 l.fall. erroneamente predisposto, con la liquidazione di un credito garantito ma ingiustamente postergato; è altresì corresponsabile il curatore fallimentare che ebbe a predisporre il piano senza avvedersi del corretto grado delle garanzie. Tuttavia non è dovuta la restituzione della...

Approfondimenti 22.01.2019

Le Sezioni Unite su usura e cms

di Leggi dopo

Il codice civile del ‘42 prevedeva in origine la nullità della clausola del contratto di mutuo recante un tasso d'interesse usuraio. Secondo quanto espressamente disposto dall'art. 1815, comma 2, c.c. all'invalidità della clausola conseguiva la sostituzione degli interessi pattuiti con gli interessi al tasso legale.

Approfondimenti 09.01.2019

Il GDPR e l'intermediazione assicurativa

di Leggi dopo

L’articolo illustra alcune  implicazioni dei punti cardine del GDPR nel settore assicurativo assuntivo ed in particolare nei rapporti tra Compagnie, Broker e Rete Agenziale. Partendo dalle esperienze maturate nella interpretazione della “nuova” normativa e nella implementazione dei modelli organizzativi aziendali in tema di sicurezza, l’autore si sofferma in particolare sull’Informativa nell...

Articoli 28.12.2018

Il collegamento negoziale tra prestito e spese di assicurazione

di Leggi dopo

Nella sua ultima pronuncia dedicata alla questione dell'inclusione delle spese di assicurazione nel calcolo usura la Corte, in linea con i precedenti interventi, ribadisce la centralità dei due seguenti argomenti: da una parte, l'irrilevanza della data di stipulazione del contratto di finanziamento, e quindi delle Istruzioni della Banca d'Italia tempo per tempo vigenti, allorquando si tratti di...

Note 07.12.2018

Tipicità delle clausole claims made e rimedi esperibili dall'assicurato

di Leggi dopo

Il modello dell'assicurazione della responsabilità civile con clausole “on claims made basis” è partecipe del tipo dell'assicurazione contro i danni, quale deroga consentita all'art. 1917 c.c., comma 1, non incidendo sulla funzione assicurativa il meccanismo di operatività della polizza legato alla richiesta risarcitoria del terzo danneggiato comunicata all'assicuratore. Rispetto al singolo...

Note 26.11.2018

La riforma delle banche popolari: autofagia o rigenerazione del mercato?

di Leggi dopo

La c.d. “Riforma delle banche popolari” approvata con d.l. 24 gennaio 2015 n. 3 non è illegittima secondo la Consulta in quanto la trasformazione delle banche cooperative in società per azioni con correlativa potenziale esclusione in tutto o in parte del diritto di rimborso del socio recedente risulta essere in linea con i principali orientamenti europei ed internazionali di vigilanza bancaria.

Pagine